Massa Lubrense Intervista al candidato Sindaco Lello Staiano “GRAVE LA NOMINA DI ANTONIO MOSCA”

0

Dopo un serio e approfondito dibattito in seno alla maggioranza, alla fine possiamo dire che Insieme per Massa Lubrense è rimasta tutta compatta intorno alla candidatura di Lello Staiano?

Non posso nascondere che sono stato molto felice di vedere riconosciuto in maniera così compatta, attraverso le stima e la fiducia che mi sono state accordate, tutto il lavoro fatto in questi anni. La più grande soddisfazione è stata quella di vedere il gruppo compatto nel decidere chi doveva farsi portavoce dei valori e dei progetti della squadra di “Insieme per Massa Lubrense”. Si, perché io interpreto così il ruolo di candidato Sindaco! Il candidato Sindaco non è – e non deve essere – un uomo solo al comando. Il candidato Sindaco è l’espressione di un gruppo che si riconosce negli stessi valori e nella stessa idea di comunità. Il candidato Sindaco deve essere colui che riesce a rappresentare e sintetizzare tutte le diverse sensibilità della propria squadra con il fine ultimo di porre al servizio della cittadinanza tutte le migliori energie del territorio.

Cosa pensi della candidatura di Leone Gargiulo?
Ho chiesto io a Leone di candidarsi. E’ una scelta di trasparenza e di correttezza verso gli elettori. Leone è parte integrante di questa squadra. Insieme per Massa Lubrense è un progetto nato oltre 10 anni fa e Leone, insieme a me e a tanti altri è parte integrante del progetto. Fare finta che tutto questo non esista è pura ipocrisia. Fare finta che Leone si disinteressasse è altrettanto ipocrita. Nella vita bisogna aver paura di chi si nasconde. E ad essere sinceri vedo che in questa campagna elettorale ci sono diversi manovratori dentro e fuori il Comune di Massa Lubrense che non si palesano. Questo non è un bene per la democrazia e per la cittadinanza che merita rispetto e non inganni. Leone ha a cuore le sorti del nostro Comune e sa che solo con l’affermazione di “Insieme per Massa Lubrense” i cittadini potranno contare su un futuro di tranquillità, prosperità e grandi opportunità per i giovani. Per rispetto ai cittadini abbiamo condiviso che la scelta più trasparente è quella di metterci la faccia candidandosi e sottoponendosi al giudizio degli elettori.

E chi insinua che questo possa togliere leadership al tuo futuro operato, cosa rispondi?

Rispondo che quando non ci sono argomenti si ricorre alla menzogna e alla cattiveria. Il nostro modo di intendere la politica e i nostri valori si contraddistinguono innanzitutto per lo spirito di condivisione che anima il nostro operato. Abbiamo lavorato in questi anni condividendo ogni scelta e su questo desidero dare pubblicamente merito a Leone che ha fin dall’inizio voluto superare la logica dell’uomo solo al comando. Anche la mia candidatura è stata il frutto di una condivisione da parte di tutta la squadra. Insieme per Massa Lubrense non è un’etichetta fine a se stessa, ma quella parola “Insieme” rappresenta un mondo di valori e convinzioni. Ed è così che andremo avanti: INSIEME! Desidero anche ricordare a voce alta e a chiare lettere che quale che sarà il risultato di Leone, abbiamo convenuto che farà il consigliere semplice. Voglio ringraziarlo per questo atto di intelligenza che dimostra senso dell’opportunità e umiltà. Leone si candida per esprimere in maniera pubblica e trasparente il suo sostegno alla mia candidatura a Sindaco. La sua sarà una testimonianza mettendoci la faccia. Ci sono altre persone nel nostro comune che brigano di nascosto e non hanno il coraggio di metterci la faccia. Il Popolo è sovrano! Non dimentichiamolo mai. Chiunque si sottopone al giudizio degli elettori dimostra di rispettarli e si comporta nel modo più sano possibile. Chiunque si sottrae agli elettori o ha paura del loro giudizio o ha qualcosa da nascondere.

Quando verrà ufficializzata la lista?

Porterò i candidati tra la gente… la mia campagna elettorale prima e la mia amministrazione poi metteranno al centro di tutto i cittadini: i massesi al centro di tutto! Voglio rivoluzionare il rapporto che c’è tra la politica e cittadini. Iniziamo domenica prossima! Da domenica 22 marzo, ogni domenica, fino alle elezioni, i candidati della mia lista saranno presenti nelle piazze di due frazioni del Comune. Ogni domenica due frazioni diverse. Allestiremo dei gazebo dove i cittadini potranno fare domande ai candidati, proporre idee e progetti dai quali faremo partire iniziative in seno all’amministrazione comunale: i cittadini al centro di tutto. Un nuovo modo di concepire la politica con i cittadini, per i cittadini…. INSIEME PER MASSA LUBRENSE. Inoltre, anticipo in esclusiva ad Agorà che per rendere questo rapporto con la cittadinanza più autentico e intenso, la mia amministrazione terrà almeno un consiglio comunale in ogni frazione del Comune. Sì, avete capito bene: in ognuna delle diciotto frazioni del Comune di Massa Lubrense verrà celebrato un consiglio comunale. Siamo noi a doverci avvicinare ai cittadini e non viceversa, come credono alcuni.

Balducelli ha già ufficializzato il futuro ruolo di Mosca in giunta. Pensi che sia una decisione politica opportuna?

Faccio una premessa. Desidero fare una campagna elettorale all’insegna della positività e costruttività. Non cercherò mai la polemica e non raccoglierò le tante provocazioni che, pure, ogni giorno mi vengono fatte. Ciò detto, con grande pacatezza, desidero dire in modo chiaro ed inequivocabile che l’annuncio di Lorenzo di nominare Mosca assessore è davvero incredibile. Parlo da un punto di vista democratico e di correttezza verso i cittadini. E vi spiego perché. Mosca è un ex consigliere comunale ed un ex sindaco che dieci anni fa è stato sonoramente bocciato dai cittadini. Ora, per quanto mi riguarda ha tutto il diritto di fare politica, ma deve sottoporsi al giudizio degli elettori. Se i cittadini vorranno, lo eleggeranno diversamente dovrà restarsene a casa. L’idea che un ex sindaco, bocciato dagli elettori, non si candidi ma si faccia nominare come accade per i peggiori politici di cui tanto sentiamo parlare, è una cosa gravissima che spero davvero non accada a Massa Lubrense. C’è, inoltre, anche un altro aspetto. Secondo i rumors e secondo quanto ufficialmente sostenuto anche dagli organi di stampa, il figlio di Mosca sarebbe uno dei candidati della lista del patto. Faccio a me stesso e ai massesi una domanda con grande serenità: “ E’ opportuno che un padre e un figlio siano contemporaneamente coinvolti nell’amministrazione comunale?”.
Mi riprometto di fare una ricerca di cui vi darò conto, ma credo già di poter dire che sarebbe l’unico caso in Italia o addirittura al mondo. Una cosa che ci renderebbe oggetto di attenzione mediatica planetaria e non certo in senso positivo. Spero con tutto il cuore che questa cosa così grave non avvenga, ma sono certo che gli elettori sapranno trarre le loro conclusioni.

Da mesi si parla solo di nomi e non di programmi. Quando comincerete a parlare dei punti del vostro programma?

Non siamo come qualcuno che alcuni mesi fa ha annunciato la sua candidatura a sindaco e la pubblicazione imminente di un programma senza fare nessuna delle due cose. Abbiamo definito il nostro programma ed inizieremo a spiegarlo nei gazebo nelle piazze di tutte le frazioni a tutti i massesi a partire da domenica prossima. A partire dalle opere infrastrutturali e proseguendo con le opere che hanno rilevanza sociale e che possono rendere più felice la vita dei cittadini come ad esempio la realizzazione di un palazzetto dello sport, dando vita conseguentemente ad iniziative tanto per giovani quanto per anziani e bambini. Non dobbiamo mai dimenticare che una buona amministrazione deve essere in grado di aggregare e far sentire i propri concittadini una comunità, perché questo genera buoni sentimenti che si riflettono positivamente in tutto, anche in quello spirito di solidarietà che permette a chi è più debole di non sentirsi abbandonato. Voglio con tutte le mie forze concentrarmi su una serie di nuovi progetti che ho in mente e che nelle prossime settimane illustrerò ai cittadini. Una priorità è il lavoro per i giovani. Ho in mente iniziative nel campo culturale e turistico finalizzate alla massima valorizzazione del nostro territorio in combinato disposto con grandi eventi che creeranno parecchi posti di lavoro, ma non voglio anticiparvi nulla. In campagna elettorale ci saranno molte sorprese. Posso solo dirvi che ci sto già lavorando da mesi e che saranno iniziative di risonanza nazionale. Un altro tema sul quale bisognerà concentrarsi sono i fondi europei, per questa ragione ho già individuato una task force di esperti che lavoreranno in stretto contatto con parlamentari europei (che ho già contattato!) a progetti per il comune di Massa Lubrense finanziabili dalla Comunità Europea.Dopo un serio e approfondito dibattito in seno alla maggioranza, alla fine possiamo dire che Insieme per Massa Lubrense è rimasta tutta compatta intorno alla candidatura di Lello Staiano?

Non posso nascondere che sono stato molto felice di vedere riconosciuto in maniera così compatta, attraverso le stima e la fiducia che mi sono state accordate, tutto il lavoro fatto in questi anni. La più grande soddisfazione è stata quella di vedere il gruppo compatto nel decidere chi doveva farsi portavoce dei valori e dei progetti della squadra di “Insieme per Massa Lubrense”. Si, perché io interpreto così il ruolo di candidato Sindaco! Il candidato Sindaco non è – e non deve essere – un uomo solo al comando. Il candidato Sindaco è l’espressione di un gruppo che si riconosce negli stessi valori e nella stessa idea di comunità. Il candidato Sindaco deve essere colui che riesce a rappresentare e sintetizzare tutte le diverse sensibilità della propria squadra con il fine ultimo di porre al servizio della cittadinanza tutte le migliori energie del territorio.

Cosa pensi della candidatura di Leone Gargiulo?
Ho chiesto io a Leone di candidarsi. E’ una scelta di trasparenza e di correttezza verso gli elettori. Leone è parte integrante di questa squadra. Insieme per Massa Lubrense è un progetto nato oltre 10 anni fa e Leone, insieme a me e a tanti altri è parte integrante del progetto. Fare finta che tutto questo non esista è pura ipocrisia. Fare finta che Leone si disinteressasse è altrettanto ipocrita. Nella vita bisogna aver paura di chi si nasconde. E ad essere sinceri vedo che in questa campagna elettorale ci sono diversi manovratori dentro e fuori il Comune di Massa Lubrense che non si palesano. Questo non è un bene per la democrazia e per la cittadinanza che merita rispetto e non inganni. Leone ha a cuore le sorti del nostro Comune e sa che solo con l’affermazione di “Insieme per Massa Lubrense” i cittadini potranno contare su un futuro di tranquillità, prosperità e grandi opportunità per i giovani. Per rispetto ai cittadini abbiamo condiviso che la scelta più trasparente è quella di metterci la faccia candidandosi e sottoponendosi al giudizio degli elettori.

E chi insinua che questo possa togliere leadership al tuo futuro operato, cosa rispondi?

Rispondo che quando non ci sono argomenti si ricorre alla menzogna e alla cattiveria. Il nostro modo di intendere la politica e i nostri valori si contraddistinguono innanzitutto per lo spirito di condivisione che anima il nostro operato. Abbiamo lavorato in questi anni condividendo ogni scelta e su questo desidero dare pubblicamente merito a Leone che ha fin dall’inizio voluto superare la logica dell’uomo solo al comando. Anche la mia candidatura è stata il frutto di una condivisione da parte di tutta la squadra. Insieme per Massa Lubrense non è un’etichetta fine a se stessa, ma quella parola “Insieme” rappresenta un mondo di valori e convinzioni. Ed è così che andremo avanti: INSIEME! Desidero anche ricordare a voce alta e a chiare lettere che quale che sarà il risultato di Leone, abbiamo convenuto che farà il consigliere semplice. Voglio ringraziarlo per questo atto di intelligenza che dimostra senso dell’opportunità e umiltà. Leone si candida per esprimere in maniera pubblica e trasparente il suo sostegno alla mia candidatura a Sindaco. La sua sarà una testimonianza mettendoci la faccia. Ci sono altre persone nel nostro comune che brigano di nascosto e non hanno il coraggio di metterci la faccia. Il Popolo è sovrano! Non dimentichiamolo mai. Chiunque si sottopone al giudizio degli elettori dimostra di rispettarli e si comporta nel modo più sano possibile. Chiunque si sottrae agli elettori o ha paura del loro giudizio o ha qualcosa da nascondere.

Quando verrà ufficializzata la lista?

Porterò i candidati tra la gente… la mia campagna elettorale prima e la mia amministrazione poi metteranno al centro di tutto i cittadini: i massesi al centro di tutto! Voglio rivoluzionare il rapporto che c’è tra la politica e cittadini. Iniziamo domenica prossima! Da domenica 22 marzo, ogni domenica, fino alle elezioni, i candidati della mia lista saranno presenti nelle piazze di due frazioni del Comune. Ogni domenica due frazioni diverse. Allestiremo dei gazebo dove i cittadini potranno fare domande ai candidati, proporre idee e progetti dai quali faremo partire iniziative in seno all’amministrazione comunale: i cittadini al centro di tutto. Un nuovo modo di concepire la politica con i cittadini, per i cittadini…. INSIEME PER MASSA LUBRENSE. Inoltre, anticipo in esclusiva ad Agorà che per rendere questo rapporto con la cittadinanza più autentico e intenso, la mia amministrazione terrà almeno un consiglio comunale in ogni frazione del Comune. Sì, avete capito bene: in ognuna delle diciotto frazioni del Comune di Massa Lubrense verrà celebrato un consiglio comunale. Siamo noi a doverci avvicinare ai cittadini e non viceversa, come credono alcuni.

Balducelli ha già ufficializzato il futuro ruolo di Mosca in giunta. Pensi che sia una decisione politica opportuna?

Faccio una premessa. Desidero fare una campagna elettorale all’insegna della positività e costruttività. Non cercherò mai la polemica e non raccoglierò le tante provocazioni che, pure, ogni giorno mi vengono fatte. Ciò detto, con grande pacatezza, desidero dire in modo chiaro ed inequivocabile che l’annuncio di Lorenzo di nominare Mosca assessore è davvero incredibile. Parlo da un punto di vista democratico e di correttezza verso i cittadini. E vi spiego perché. Mosca è un ex consigliere comunale ed un ex sindaco che dieci anni fa è stato sonoramente bocciato dai cittadini. Ora, per quanto mi riguarda ha tutto il diritto di fare politica, ma deve sottoporsi al giudizio degli elettori. Se i cittadini vorranno, lo eleggeranno diversamente dovrà restarsene a casa. L’idea che un ex sindaco, bocciato dagli elettori, non si candidi ma si faccia nominare come accade per i peggiori politici di cui tanto sentiamo parlare, è una cosa gravissima che spero davvero non accada a Massa Lubrense. C’è, inoltre, anche un altro aspetto. Secondo i rumors e secondo quanto ufficialmente sostenuto anche dagli organi di stampa, il figlio di Mosca sarebbe uno dei candidati della lista del patto. Faccio a me stesso e ai massesi una domanda con grande serenità: “ E’ opportuno che un padre e un figlio siano contemporaneamente coinvolti nell’amministrazione comunale?”.
Mi riprometto di fare una ricerca di cui vi darò conto, ma credo già di poter dire che sarebbe l’unico caso in Italia o addirittura al mondo. Una cosa che ci renderebbe oggetto di attenzione mediatica planetaria e non certo in senso positivo. Spero con tutto il cuore che questa cosa così grave non avvenga, ma sono certo che gli elettori sapranno trarre le loro conclusioni.

Da mesi si parla solo di nomi e non di programmi. Quando comincerete a parlare dei punti del vostro programma?

Non siamo come qualcuno che alcuni mesi fa ha annunciato la sua candidatura a sindaco e la pubblicazione imminente di un programma senza fare nessuna delle due cose. Abbiamo definito il nostro programma ed inizieremo a spiegarlo nei gazebo nelle piazze di tutte le frazioni a tutti i massesi a partire da domenica prossima. A partire dalle opere infrastrutturali e proseguendo con le opere che hanno rilevanza sociale e che possono rendere più felice la vita dei cittadini come ad esempio la realizzazione di un palazzetto dello sport, dando vita conseguentemente ad iniziative tanto per giovani quanto per anziani e bambini. Non dobbiamo mai dimenticare che una buona amministrazione deve essere in grado di aggregare e far sentire i propri concittadini una comunità, perché questo genera buoni sentimenti che si riflettono positivamente in tutto, anche in quello spirito di solidarietà che permette a chi è più debole di non sentirsi abbandonato. Voglio con tutte le mie forze concentrarmi su una serie di nuovi progetti che ho in mente e che nelle prossime settimane illustrerò ai cittadini. Una priorità è il lavoro per i giovani. Ho in mente iniziative nel campo culturale e turistico finalizzate alla massima valorizzazione del nostro territorio in combinato disposto con grandi eventi che creeranno parecchi posti di lavoro, ma non voglio anticiparvi nulla. In campagna elettorale ci saranno molte sorprese. Posso solo dirvi che ci sto già lavorando da mesi e che saranno iniziative di risonanza nazionale. Un altro tema sul quale bisognerà concentrarsi sono i fondi europei, per questa ragione ho già individuato una task force di esperti che lavoreranno in stretto contatto con parlamentari europei (che ho già contattato!) a progetti per il comune di Massa Lubrense finanziabili dalla Comunità Europea.