Massalubrense e l’inutilità di due Pro loco.

0

Inserito da Salvatore Caccaviello

Riceviamo e pubblichiamo.

Massalubrense – Il regolamento di esecuzione della nuova Legge Regionale , n. 18 del 8 agosto 2014 , sull’ Organizzazione del sistema Turistico in Campania” prevede che nei comuni con meno di quindicimila abitanti può essere iscritta all’albo regionale una sola Pro Loco.  Un modo per evitare inutili e fastidiosi campanilismi ma anche per rivalutare il ruolo delle Pro loco  a cui con la nuova legge regionale sul turismo vengono concessi maggiori contributi  finanziari. In penisola la nuova legge “tocca” soprattutto il  comune di Massa Lubrense dove da tempo alla storica Pro Loco,”Massalubrense” fondata nel lontano 1957 e titolare di una importante concessione di specchio d’acqua nel porto di Massa Lubrense, riservata ai soci, si è contrapposta negli anni, quella collinare della frazione di Sant’ Agata sue due Golfi, appunto la “Due Golfi” creando spesso inutili dualismi che alimentano divisioni e campanilismi. La probabile “fusione” tra le due associazioni, anche alla vigilia delle elezioni amministrative del maggio prossimo nel comune lubrense, arricchisce l’agone politico di altri contrapposti fronti.  Dato l’”appartenenza” della Pro Loco “Due Golfi” al gruppo “Insieme per Massa Lubrense” (nella quale  è in lista Donato Iaccarino  “presidente ombra” malgrado minacce di fuoriuscita all’indomani della candidatura di Lello Staiano) .Mentre  la Pro Loco” Massa Lubrense” notoriamente al fianco di Lorenzo Balducelli candidato sindaco per il gruppo “Patto con la Città”, fino a ieri, considerato il forzato rinnovo del direttivo di giorni fa.  – 11 marzo 2015.

 

Inserito da Salvatore Caccaviello

Riceviamo e pubblichiamo.

Massalubrense – Il regolamento di esecuzione della nuova Legge Regionale , n. 18 del 8 agosto 2014 , sull’ Organizzazione del sistema Turistico in Campania” prevede che nei comuni con meno di quindicimila abitanti può essere iscritta all'albo regionale una sola Pro Loco.  Un modo per evitare inutili e fastidiosi campanilismi ma anche per rivalutare il ruolo delle Pro loco  a cui con la nuova legge regionale sul turismo vengono concessi maggiori contributi  finanziari. In penisola la nuova legge “tocca” soprattutto il  comune di Massa Lubrense dove da tempo alla storica Pro Loco,”Massalubrense” fondata nel lontano 1957 e titolare di una importante concessione di specchio d'acqua nel porto di Massa Lubrense, riservata ai soci, si è contrapposta negli anni, quella collinare della frazione di Sant' Agata sue due Golfi, appunto la “Due Golfi” creando spesso inutili dualismi che alimentano divisioni e campanilismi. La probabile “fusione” tra le due associazioni, anche alla vigilia delle elezioni amministrative del maggio prossimo nel comune lubrense, arricchisce l'agone politico di altri contrapposti fronti.  Dato l'”appartenenza” della Pro Loco “Due Golfi” al gruppo “Insieme per Massa Lubrense” (nella quale  è in lista Donato Iaccarino  “presidente ombra” malgrado minacce di fuoriuscita all'indomani della candidatura di Lello Staiano) .Mentre  la Pro Loco” Massa Lubrense” notoriamente al fianco di Lorenzo Balducelli candidato sindaco per il gruppo “Patto con la Città”, fino a ieri, considerato il forzato rinnovo del direttivo di giorni fa.  – 11 marzo 2015.