MAIORI,CAPONE: “RIAPERTURA SEDE GIUDICE DI PACE,PUNTO PROGRAMMATICO FORTE DELLA NOSTRA CAMPAGNA ELETTORALE”

0

E’ notizia di questi giorni,che il Governo ha posto la fiducia al decreto “Milleproroghe”e che quindi si riaprono i termini per chiedere che gli uffici del Giudice di Pace soppressi,vengano riaperti.La Costiera amalfitana  aveva visto la chiusura degli uffici di Amalfi a causa della mancanza di volontà da parte dei sindaci,come accusarono gli avvocati,di far fronte alle spese di gestione. A proposito di questo argomento,abbiamo raccolto la dichiarazione di Antonio Capone,consigliere di minoranza e tra i possibili candidati a sindaco del comune di Maiori: “Io chiederò fortemente di trasferire gli uffici del Giudice di Pace a Maiori,lo pongo come punto programmatico forte della nostra campagna elettorale. I comuni della Costiera e i loro cittadini hanno bisogno di un presidio di legalità sul territorio e rientra nelle nostre responsabilità locali,far sì che ciò accada. Proporremo questa iniziativa anche nella conferenza coi sindaci della Costiera, ma siamo pronti anche ad operare in maniera autonoma nel caso in cui i cittadini di Maiori scegliessero di votarci,dando piena disponibilità dei locali per riaprire gli uffici.”

E' notizia di questi giorni,che il Governo ha posto la fiducia al decreto "Milleproroghe"e che quindi si riaprono i termini per chiedere che gli uffici del Giudice di Pace soppressi,vengano riaperti.La Costiera amalfitana  aveva visto la chiusura degli uffici di Amalfi a causa della mancanza di volontà da parte dei sindaci,come accusarono gli avvocati,di far fronte alle spese di gestione. A proposito di questo argomento,abbiamo raccolto la dichiarazione di Antonio Capone,consigliere di minoranza e tra i possibili candidati a sindaco del comune di Maiori: "Io chiederò fortemente di trasferire gli uffici del Giudice di Pace a Maiori,lo pongo come punto programmatico forte della nostra campagna elettorale. I comuni della Costiera e i loro cittadini hanno bisogno di un presidio di legalità sul territorio e rientra nelle nostre responsabilità locali,far sì che ciò accada. Proporremo questa iniziativa anche nella conferenza coi sindaci della Costiera, ma siamo pronti anche ad operare in maniera autonoma nel caso in cui i cittadini di Maiori scegliessero di votarci,dando piena disponibilità dei locali per riaprire gli uffici."