Consiglio Comunale fatto a ora di pranzo.

0

Caro Michele, mi rivolgo a te perchè sei l’unica fonte per comunicare con la gente e perchè da sempre in trincea e dove tutti possono trovare spazio sul giornale.
Non avrei voluto intromettermi nella discussione tra la maggioranza e la minoranza su quello che è accaduto in Consiglio Comunale questa mattina, ma è doveroso che la gente venga a conoscenza del modo di fare della politica locale. Poi ognuno faccia le proprio considerazioni.

1) Un consiglio comunale che viene convocato alle 11,30 di mattina;

2) Argomenti di interesse di tutti che NON vengono, a mio parere, discussi e portati a conoscenza adeguatamente;

3) Il gruppo di minoranza, che giustamente irritati e provocati, abbandono l’aula lasciando quel poco di spazio a loro lasciato, al gruppo di maggioranza (che se la cantano e se la suonano da soli);

4) Una targa ricordo ad un dipendente del Comune di Positano, fra l’altro che ha ricoperto una carica autorevole, non viene neanche riportato all’ordine del giorno del Consiglio Comunale (targa ricordo consegnatagli davanti ad un consiglio comunale dimezzato e senza la presenza dei cittadini);

Non so se sono delle giuste considerazioni da fare o se importi, ma credo che questo ci porta a fare delle serie considerazioni.
Peppe FerraioliCaro Michele, mi rivolgo a te perchè sei l’unica fonte per comunicare con la gente e perchè da sempre in trincea e dove tutti possono trovare spazio sul giornale.
Non avrei voluto intromettermi nella discussione tra la maggioranza e la minoranza su quello che è accaduto in Consiglio Comunale questa mattina, ma è doveroso che la gente venga a conoscenza del modo di fare della politica locale. Poi ognuno faccia le proprio considerazioni.

1) Un consiglio comunale che viene convocato alle 11,30 di mattina;

2) Argomenti di interesse di tutti che NON vengono, a mio parere, discussi e portati a conoscenza adeguatamente;

3) Il gruppo di minoranza, che giustamente irritati e provocati, abbandono l’aula lasciando quel poco di spazio a loro lasciato, al gruppo di maggioranza (che se la cantano e se la suonano da soli);

4) Una targa ricordo ad un dipendente del Comune di Positano, fra l’altro che ha ricoperto una carica autorevole, non viene neanche riportato all’ordine del giorno del Consiglio Comunale (targa ricordo consegnatagli davanti ad un consiglio comunale dimezzato e senza la presenza dei cittadini);

Non so se sono delle giuste considerazioni da fare o se importi, ma credo che questo ci porta a fare delle serie considerazioni.
Peppe Ferraioli