Piano di Sorrento voto contro la Gori bocciata per farla in Giunta. Anna Iaccarino “Assurdo”

0

Ancora un “niet” per la mozione contro la Gori dalla maggioranza del Comune di Piano di Sorrento, motivo? A dire della maggioranza invece di votarla in consiglio comunale, si preferisce farlo in Giunta. Cosa cambia è un mistero! “E’ assurdo – dice l’avvocato Anna Iaccarino – la proposta è stata protocollata lo scorso maggio, è ormai quasi un anno che si va avanti tra rinvii e giochetti sul numero legale dietro la giustificazione che si cercava una intesa comune al tavolo dei sindaci. Oggi il sindaco riferendosi alla notizia che in mattinata il comune di Meta ha aderito alla Rete con delibera di giunta, ha detto di voler scegliere la stessa strada. Dopo 10 mesi di temporeggiamento,ci è sembrata una beffa, che cosa sarebbe cambiato visto che eravamo tutti d’accordo? chi meglio del consiglio poteva pronunciarsi? A questo punto abbiamo chiesto di votare non aveva senso non farlo e non si è capito il perchè dell’ennesima marcia indietro” Effettivamente la scusa della delibera di giunta sembra un pretesto anche per noi. La mozione è stata votata favorevolmente solo dalla minoranza Anna Iaccarino e Vincenzo Iaccarino, Gianni Iaccarino, Rachele Castellano, Enzo Parlato. Poi un intervento confuso su Villa Fondi sulla chiusura del parco per colpa di alberi che sarebbero in pericolo. Ancora discussioni sul problema della sua gestione che si concede sempre gratis anche a chi fa poi pagare un biglietto di ingresso al pubblico. E’ ovvio che così facendo la struttura sarà sempre in perdita, mentre con una attenta gestione pubblica potrebbe andare tranquillamente in pareggio. Anche potenziando le offerte dei matrimoni come detto da Gianni Iaccarino.Vi era anche un permesso di costruire in deroga convenzionato ai sensi dell’art.14 e 28bis dpr380/01 per la realizzazione di stalle per allevamenti di mucche da latte, per la produzione del provolone del monaco. L’intervento sarebbe sulla sulla Meta Amalfi. L’avv. Iaccarino Anna chiedeva di rinviare per alcuni problemi legati ai titoli di proprietà perchè la convenzione, che vincolerebbe i fondi e la produzione per 20 anni, verrebbe firmata da un soggetto che sarebbe solo comproprietario di uno dei fondi e fittuario dell’altro. “Come facciamo – ha detto la Iaccarino – a far nascere delle obbligazioni anche verso terzi che non partecipano alla convenzione e che domani potrebbero dirci di non saperne un bel niente?e ciò anche nell’interesse del richiedente.” Altro argomento rilevante era il voto sulla pubblica utilità sulla realizzazione di un impianto di equitazione del Piccolo Paradiso che è stato ritirato dalla maggioranza stessa pare per studiarlo meglio e per approfondire delle questioni tecniche che non apparivano chiare. E’ stata approvata poi la convenzione per il mantenimento del Giudice di Pace di Sorrento sulla quale sempre l’avvocato Iaccarino faceva rilevare un vuoto nella convenzione che non spiegava chiaramente chi e con quale ripartizione saranno pagati i costi del servizio dal 01 gennaio scorso alla entrata in vigore della convenzione. Sembra doveroso ricordare che in apertura del consiglio il dott. Vincenzo Iaccarino ha richiamato l’attenzione di tutti su una perizia di variante depositata un mese fa e attinente ai lavori di Piazza Mercato. La perizia dell’ingegnere Sessa, secondo il dottore Iaccarino, evidenzierebbe una serie di problemi nella struttura. L’assessore Gargiulo ha smentito però che ci siano problemi di sicurezza pubblica.

Il comunicato del Comune di Piano 

Si è svolto venerdì 6 marzo 2015 il Consiglio comunale di Piano di Sorrento avente 14 punti all’ordine del giorno. Dopo la discussione delle interrogazioni, è stato affrontato l’argomento delProtocollo d’intesa per l’adesione alla rete dei Sindaci dei Comuni A.T.O.3 per la gestione pubblica del servizio idrico integrato proposto dai Consiglieri di Minoranza. La proposta di adesione a tale Protocollo è stata bocciata ma, in considerazione dell’importanza dell’argomento e della volontà di assumere una posizione concordata con gli altri Comuni, il Sindaco Giovanni Ruggiero ha comunicato che l’argomento verrà portato all’attenzione della prossima Assemblea dei Sindaci e che si provvederà all’eventuale adesione tramite un atto di Giunta comunale. Votazione: presenti 16; assente Pasquale D’Aniello; favorevoli 6 (Vincenzo Iaccarino, Giovanni Iaccarino, Antonio D’Aniello, Anna Iaccarino, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato) contrari 10.

È stata poi approvata la proroga dei termini di versamento dell’imposta annuale sulla pubblicità e del canone per le occupazioni permanenti e temporanee (anche con passi carrabili) di spazi ed aree pubbliche per l’anno 2015, a firma dell’Assessore Daniele Acampora. Il termine entro cui effettuare il pagamento è stato, dunque, prorogato al 30 aprile. Votazione: presenti 16; assente Pasquale D’Aniello; favorevoli 12; astenuti 4 (Giovanni Iaccarino, Antonio D’Aniello, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato).

Successivamente è stata approvato lo schema di convenzione per lo svolgimento congiunto di specifici servizi di Polizia stradale e sicurezza urbana da effettuare sulla S.S. 163, la “Amalfitana”limitatamente ai tratti ricadenti nei Comuni di Positano, Vico Equense e Piano di Sorrento. La convenzione, come ha illustrato il Vice Sindaco Salvatore Cappiello, punta a perseguire una maggiore efficacia dei servizi sul territorio, permettendo ai rispettivi Comandi di Polizia di mettere in atto provvedimenti volti alla sicurezza e alla tutela dei cittadini, potenziando le azioni di controllo e di repressione dei comportamenti illeciti costituenti pericolo per la circolazione veicolare. La convenzione avrà una durata, in fase sperimentale, di un anno ed è eventualmente prorogabile previa deliberazione dei rispettivi Consigli comunali. Votazione: presenti 17; favorevoli 13; astenuti 2 (Vincenzo Iaccarino, Anna Iaccarino); contrari 0.

Inoltre è stato recepito l’accordo stretto con i Comuni della Penisola, fatta eccezione del Comune di Vico Equense, ed è stato approvato lo schema di convenzione volta al mantenimento dell’Ufficio del Giudice di pace a Sorrento, facendo seguito all’incontro intercomunale svolto il 15 gennaio mirato alla revisione delle percentuali di ripartizione delle spese, spese di cui il Comune di Piano di Sorrento si accollerà il 22%. Votazione: presenti 15; assenti 2 (Pasquale D’Aniello, Maurizio Gargiulo); favorevoli 13; astenuti 2 (Vincenzo Iaccarino, Anna Iaccarino); contrari 0.

È stato approvato il regolamento sulla gestione del centro di raccolta comunale con le modifiche apportate in relazione al conferimento di rifiuti speciali assimilati ai rifiuti solidi urbani. In particolare si punta a regolamentare l’accesso all’isola ecologica mediante la sottoscrizione di un’apposita convenzione tra la Società Penisolaverde (responsabile del servizio di gestione del ciclo integrato di rifiuti ed il servizio di raccolta dei rifiuti organici) e le attività commerciali che svolgono la propria attività nel territorio comunale e nelle superfici aziendali, pagando una quota per ogni kg di rifiuto conferito. Votazione: presenti 15; assenti 2 (Pasquale D’Aniello, Maurizio Gargiulo); favorevoli 9; astenuti 5 (Giovanni Iaccarino, Antonio D’Aniello, Anna Iaccarino, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato); contrari 0.

La discussione si è poi spostata sull’istanza presentata dal titolare di un’azienda zootecnica con sede a Piano di Sorrento in merito ad un intervento di riqualificazione insediativa ed ambientale di un allevamento animale nell’area sorrento-agerolese facente parte della filiera di produzione del Provolone del monaco DOP. Il progetto presentato è stato dichiarato di pubblico interesse e lo schema della convenzione del permesso di costruire in deroga è stato approvato. Votazione: presenti 12; assenti 5 (Vincenzo Iaccarino, Pasquale D’Aniello, Anna Iaccarino, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato); favorevoli 10; astenuti 2 (Giovanni Iaccarino, Antonio D’Aniello).

Il Consiglio comunale di Piano di Sorrento ha poi espresso la propria adesione all’Associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli Enti locali per usufruire dei servizi forniti dall’ASMEL e finalizzati all’innovazione tecnologica e organizzativa dell’ente. Votazione: presenti 14; assenti 3 (Pasquale D’Aniello, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato); favorevoli 11; astenuti 3 (Vincenzo Iaccarino, Antonio D’Aniello, Anna Iaccarino).

Sono stati, infine, approvati i criteri generali, proposti dal Vice Sindaco Salvatore Cappiello, per l’adozione del nuovo Regolamento per l’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi comunali(Votazione: presenti 12; assenti 5: Vincenzo Iaccarino, Pasquale D’Aniello, Anna Iaccarino, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato; favorevoli 10; astenuti 2: Giovanni Iaccarino, Antonio D’Aniello) e i riconoscimenti dei debiti fuori bilancio, mentre il punto 7 all’Odg è stato rinviato.

Ancora un "niet" per la mozione contro la Gori dalla maggioranza del Comune di Piano di Sorrento, motivo? A dire della maggioranza invece di votarla in consiglio comunale, si preferisce farlo in Giunta. Cosa cambia è un mistero! "E' assurdo – dice l'avvocato Anna Iaccarino – la proposta è stata protocollata lo scorso maggio, è ormai quasi un anno che si va avanti tra rinvii e giochetti sul numero legale dietro la giustificazione che si cercava una intesa comune al tavolo dei sindaci. Oggi il sindaco riferendosi alla notizia che in mattinata il comune di Meta ha aderito alla Rete con delibera di giunta, ha detto di voler scegliere la stessa strada. Dopo 10 mesi di temporeggiamento,ci è sembrata una beffa, che cosa sarebbe cambiato visto che eravamo tutti d'accordo? chi meglio del consiglio poteva pronunciarsi? A questo punto abbiamo chiesto di votare non aveva senso non farlo e non si è capito il perchè dell'ennesima marcia indietro" Effettivamente la scusa della delibera di giunta sembra un pretesto anche per noi. La mozione è stata votata favorevolmente solo dalla minoranza Anna Iaccarino e Vincenzo Iaccarino, Gianni Iaccarino, Rachele Castellano, Enzo Parlato. Poi un intervento confuso su Villa Fondi sulla chiusura del parco per colpa di alberi che sarebbero in pericolo. Ancora discussioni sul problema della sua gestione che si concede sempre gratis anche a chi fa poi pagare un biglietto di ingresso al pubblico. E' ovvio che così facendo la struttura sarà sempre in perdita, mentre con una attenta gestione pubblica potrebbe andare tranquillamente in pareggio. Anche potenziando le offerte dei matrimoni come detto da Gianni Iaccarino.Vi era anche un permesso di costruire in deroga convenzionato ai sensi dell'art.14 e 28bis dpr380/01 per la realizzazione di stalle per allevamenti di mucche da latte, per la produzione del provolone del monaco. L'intervento sarebbe sulla sulla Meta Amalfi. L'avv. Iaccarino Anna chiedeva di rinviare per alcuni problemi legati ai titoli di proprietà perchè la convenzione, che vincolerebbe i fondi e la produzione per 20 anni, verrebbe firmata da un soggetto che sarebbe solo comproprietario di uno dei fondi e fittuario dell'altro. "Come facciamo – ha detto la Iaccarino – a far nascere delle obbligazioni anche verso terzi che non partecipano alla convenzione e che domani potrebbero dirci di non saperne un bel niente?e ciò anche nell'interesse del richiedente." Altro argomento rilevante era il voto sulla pubblica utilità sulla realizzazione di un impianto di equitazione del Piccolo Paradiso che è stato ritirato dalla maggioranza stessa pare per studiarlo meglio e per approfondire delle questioni tecniche che non apparivano chiare. E' stata approvata poi la convenzione per il mantenimento del Giudice di Pace di Sorrento sulla quale sempre l'avvocato Iaccarino faceva rilevare un vuoto nella convenzione che non spiegava chiaramente chi e con quale ripartizione saranno pagati i costi del servizio dal 01 gennaio scorso alla entrata in vigore della convenzione. Sembra doveroso ricordare che in apertura del consiglio il dott. Vincenzo Iaccarino ha richiamato l'attenzione di tutti su una perizia di variante depositata un mese fa e attinente ai lavori di Piazza Mercato. La perizia dell'ingegnere Sessa, secondo il dottore Iaccarino, evidenzierebbe una serie di problemi nella struttura. L'assessore Gargiulo ha smentito però che ci siano problemi di sicurezza pubblica.

Il comunicato del Comune di Piano 

Si è svolto venerdì 6 marzo 2015 il Consiglio comunale di Piano di Sorrento avente 14 punti all’ordine del giorno. Dopo la discussione delle interrogazioni, è stato affrontato l'argomento delProtocollo d'intesa per l'adesione alla rete dei Sindaci dei Comuni A.T.O.3 per la gestione pubblica del servizio idrico integrato proposto dai Consiglieri di Minoranza. La proposta di adesione a tale Protocollo è stata bocciata ma, in considerazione dell'importanza dell'argomento e della volontà di assumere una posizione concordata con gli altri Comuni, il Sindaco Giovanni Ruggiero ha comunicato che l'argomento verrà portato all'attenzione della prossima Assemblea dei Sindaci e che si provvederà all'eventuale adesione tramite un atto di Giunta comunale. Votazione: presenti 16; assente Pasquale D'Aniello; favorevoli 6 (Vincenzo Iaccarino, Giovanni Iaccarino, Antonio D'Aniello, Anna Iaccarino, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato) contrari 10.

È stata poi approvata la proroga dei termini di versamento dell'imposta annuale sulla pubblicità e del canone per le occupazioni permanenti e temporanee (anche con passi carrabili) di spazi ed aree pubbliche per l'anno 2015, a firma dell'Assessore Daniele Acampora. Il termine entro cui effettuare il pagamento è stato, dunque, prorogato al 30 aprile. Votazione: presenti 16; assente Pasquale D'Aniello; favorevoli 12; astenuti 4 (Giovanni Iaccarino, Antonio D'Aniello, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato).

Successivamente è stata approvato lo schema di convenzione per lo svolgimento congiunto di specifici servizi di Polizia stradale e sicurezza urbana da effettuare sulla S.S. 163, la “Amalfitana”limitatamente ai tratti ricadenti nei Comuni di Positano, Vico Equense e Piano di Sorrento. La convenzione, come ha illustrato il Vice Sindaco Salvatore Cappiello, punta a perseguire una maggiore efficacia dei servizi sul territorio, permettendo ai rispettivi Comandi di Polizia di mettere in atto provvedimenti volti alla sicurezza e alla tutela dei cittadini, potenziando le azioni di controllo e di repressione dei comportamenti illeciti costituenti pericolo per la circolazione veicolare. La convenzione avrà una durata, in fase sperimentale, di un anno ed è eventualmente prorogabile previa deliberazione dei rispettivi Consigli comunali. Votazione: presenti 17; favorevoli 13; astenuti 2 (Vincenzo Iaccarino, Anna Iaccarino); contrari 0.

Inoltre è stato recepito l'accordo stretto con i Comuni della Penisola, fatta eccezione del Comune di Vico Equense, ed è stato approvato lo schema di convenzione volta al mantenimento dell'Ufficio del Giudice di pace a Sorrento, facendo seguito all'incontro intercomunale svolto il 15 gennaio mirato alla revisione delle percentuali di ripartizione delle spese, spese di cui il Comune di Piano di Sorrento si accollerà il 22%. Votazione: presenti 15; assenti 2 (Pasquale D'Aniello, Maurizio Gargiulo); favorevoli 13; astenuti 2 (Vincenzo Iaccarino, Anna Iaccarino); contrari 0.

È stato approvato il regolamento sulla gestione del centro di raccolta comunale con le modifiche apportate in relazione al conferimento di rifiuti speciali assimilati ai rifiuti solidi urbani. In particolare si punta a regolamentare l'accesso all'isola ecologica mediante la sottoscrizione di un'apposita convenzione tra la Società Penisolaverde (responsabile del servizio di gestione del ciclo integrato di rifiuti ed il servizio di raccolta dei rifiuti organici) e le attività commerciali che svolgono la propria attività nel territorio comunale e nelle superfici aziendali, pagando una quota per ogni kg di rifiuto conferito. Votazione: presenti 15; assenti 2 (Pasquale D'Aniello, Maurizio Gargiulo); favorevoli 9; astenuti 5 (Giovanni Iaccarino, Antonio D'Aniello, Anna Iaccarino, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato); contrari 0.

La discussione si è poi spostata sull'istanza presentata dal titolare di un'azienda zootecnica con sede a Piano di Sorrento in merito ad un intervento di riqualificazione insediativa ed ambientale di un allevamento animale nell'area sorrento-agerolese facente parte della filiera di produzione del Provolone del monaco DOP. Il progetto presentato è stato dichiarato di pubblico interesse e lo schema della convenzione del permesso di costruire in deroga è stato approvato. Votazione: presenti 12; assenti 5 (Vincenzo Iaccarino, Pasquale D'Aniello, Anna Iaccarino, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato); favorevoli 10; astenuti 2 (Giovanni Iaccarino, Antonio D'Aniello).

Il Consiglio comunale di Piano di Sorrento ha poi espresso la propria adesione all'Associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli Enti locali per usufruire dei servizi forniti dall'ASMEL e finalizzati all'innovazione tecnologica e organizzativa dell'ente. Votazione: presenti 14; assenti 3 (Pasquale D'Aniello, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato); favorevoli 11; astenuti 3 (Vincenzo Iaccarino, Antonio D'Aniello, Anna Iaccarino).

Sono stati, infine, approvati i criteri generali, proposti dal Vice Sindaco Salvatore Cappiello, per l'adozione del nuovo Regolamento per l’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi comunali(Votazione: presenti 12; assenti 5: Vincenzo Iaccarino, Pasquale D'Aniello, Anna Iaccarino, Rachele Castellano, Vincenzo Parlato; favorevoli 10; astenuti 2: Giovanni Iaccarino, Antonio D'Aniello) e i riconoscimenti dei debiti fuori bilancio, mentre il punto 7 all'Odg è stato rinviato.

Lascia una risposta