Positano consiglio comunale sul cimitero. La minoranza abbandona l’aula. De Lucia “Allibito, è immaturità politica”

0

Si è tenuto oggi, alle ore 11.30 il Consiglio Comunale presso il Comune di Positano  in Costiera amalfitana . All’ordine del giorno l’Integrazione dell’art. 87 del Regolamento Comunale dei Servizi Cimiteriali. 

“Abbiamo provveduto all’integrazione dell’articolo 87 del Regolamento Comunale dei Servizi Cimiteriali per consentire ai cittadini di regolarizzare le istanze per le sepolture private pervenute oltre il 31/12/14, senza incorrere in sanzioni prima dell’avvio degli accertamenti d’ufficio –  dichiara l’Assessore Antonio Palumbo – . A dimostrazione della nostra volontà di andare sempre e comunque concretamente incontro alle necessità della cittadinanza.”
 

Il Sindaco Michele De  Lucia ha illustrato i vantaggi che la suddetta integrazione apporterà alla cittadinanza tutta, ponendo l’accento sulla sterile strumentalizzazione messa in atto da una parte politica, che ha rilasciato più volte, attraverso i media nazionali, fallaci dichiarazioni in merito al Nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria.
“E’ noto a tutti che la nostra Amministrazione è stata falsamente accusata di utilizzare gli introiti recuperati con la regolarizzazione cimiteriale per coprire il mancato gettito per la non applicazione della TASI ( che ha consentito ai cittadini e alle imprese di Positano di risparmiare circa 1.000.000,00 di euro) – continua De Lucia – . Sono profondamente rammaricato che proprio mentre facevo queste dichiarazioni, il Gruppo di Minoranza ha deciso di abbandonare la seduta, dando dimostrazione non solo di grande inadeguatezza, ma mettendo in scena un vero e proprio atto teatrale, che ha lasciato i presenti interdetti. Hanno dimostrato ancora una volta di non avere argomenti, preferendo la fuga di fronte al dialogo, che è alla base di qualunque confronto democratico. Resto allibito  davanti a tanta immaturità politica, a maggior ragione che gli argomenti successivi erano di grandissima importanza per la cittadinanza tutta”. 
 
Dopo l’abbandono del Consiglio da parte del Gruppo di Minoranza si è proceduto, infatti, con l’approvazione delle modifiche ed integrazioni al Regolamento Edilizio Comunale, che  si sono rese necessarie per l’evoluzione normativa avutasi dalla data di approvazione del testo (18/12/2009), ad oggi, nonché, per esigenze di carattere pratico nelle operazioni della Pubblica Amministrazione.

 

“Alcune delle principali novità introdotte con le modifiche e le integrazioni – dice il Sindaco De Lucia – riguardano:
 

§  la modifica della norma sulla Commissione Locale per il Paesaggio, per la  continuità dell’esercizio della funzione conferita ai Comuni della Campania in materia di rilascio dell’Autorizzazione Paesaggistica ;

 

§  l’introduzione dello Sportello Unico per l’Edilizia e dello Sportello Unico per le Attività Produttive, organi  della Pubblica Amministrazione, strutture di semplificazione amministrativa che curano i rapporti fra il privato e la Pubblica Amministrazione; 
 

§  l’introduzione dei requisiti prestazionali in materia energetica degli edifici, in quanto il risparmio delle  risorse energetiche e naturali diventa un principio generale e un obiettivo del Regolamento;
 

§  la modifica delle definizione dei titoli abilitativi ai sensi delle ultime modifiche al DPR 380/2001 (Permesso  di Costruire, DIA, SCIA), e quindi il riordino del “Capo I – Titoli abilitativi e procedure per il loro rilascio” e del “Capo II – Disciplina dei titoli abilitativi” del “Titolo II – Disciplina amministrativa per gli interventi edilizi”.
 

§   la modifica delle definizioni degli interventi edilizi ai sensi delle ultime modifiche al DPR 380/2001 (Manutenzione Straordinaria, Ristrutturazione edilizia, ecc.) e delle definizioni date dai Piani Attuativi approvati dal Comune di Positano (PUA n.5 BIS, e Programma integrato di riqualificazione urbanistico, edilizio ed ambientale degli ambiti di Fornillo e Punta Reginella)
 

§   la modifica della definizione dei “Contenitori espositivi” e delle “Vetrine” (artt. 134 e 136), per garantire  una maggiore sicurezza ai cittadini. 
 

§  la modifica della definizione delle tipologie di tende utilizzabili.
 

§  l’eliminazione del limite massimo di 50 mq per la realizzazione delle piscine.
 

§  l’ introduzione di Perizia “Asseverata” a firma  di professionista abilitato, da rendersi nelle forme e nei contenuti di cui al DPR 445/2000 in luogo della prevista perizia stragiudiziale giurata contemplata dall’art. 7 del regolamento Comunale per la determinazione  dei parametri e delle modalità per la quantificazione dell’indennità risarcitoria per le opere abusive di aree sottoposte a vincolo.
 

Semplificazioni che consentiranno alla cittadinanza di accedere a procedure più snelle e vicine alle loro esigenze”.
 
“Siamo inoltre orgogliosi di essere riusciti ad approvare con questo Consiglio Comunale, – continua De Lucia – uno schema di convenzione per lo svolgimento congiunto di servizi di Polizia Stradale e Sicurezza Urbana sulla S.S. 163 Amalfitana. Finalmente, come sottolineato in tutte le sue fasi e in ogni suo aspetto, dall’Assessore alla Sicurezza e alla Legalità, Corrado Catenacci,  che ringrazio per il prezioso lavoro svolto, la suddetta convenzione consentirà di intervenire affinché il tratto costiero che collega Positano a Piano di Sorrento possa diventare sicuro e non più teatro di terribili tragedie.”

Si è tenuto oggi, alle ore 11.30 il Consiglio Comunale presso il Comune di Positano  in Costiera amalfitanaAll’ordine del giorno l’Integrazione dell’art. 87 del Regolamento Comunale dei Servizi Cimiteriali. 
Abbiamo provveduto all’integrazione dell’articolo 87 del Regolamento Comunale dei Servizi Cimiteriali per consentire ai cittadini di regolarizzare le istanze per le sepolture private pervenute oltre il 31/12/14, senza incorrere in sanzioni prima dell’avvio degli accertamenti d’ufficio –  dichiara l’Assessore Antonio Palumbo – . A dimostrazione della nostra volontà di andare sempre e comunque concretamente incontro alle necessità della cittadinanza.”

 

Il Sindaco Michele De  Lucia ha illustrato i vantaggi che la suddetta integrazione apporterà alla cittadinanza tutta, ponendo l’accento sulla sterile strumentalizzazione messa in atto da una parte politica, che ha rilasciato più volte, attraverso i media nazionali, fallaci dichiarazioni in merito al Nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria.

E’ noto a tutti che la nostra Amministrazione è stata falsamente accusata di utilizzare gli introiti recuperati con la regolarizzazione cimiteriale per coprire il mancato gettito per la non applicazione della TASI ( che ha consentito ai cittadini e alle imprese di Positano di risparmiare circa 1.000.000,00 di euro) – continua De Lucia – . Sono profondamente rammaricato che proprio mentre facevo queste dichiarazioni, il Gruppo di Minoranza ha deciso di abbandonare la seduta, dando dimostrazione non solo di grande inadeguatezza, ma mettendo in scena un vero e proprio atto teatrale, che ha lasciato i presenti interdetti. Hanno dimostrato ancora una volta di non avere argomenti, preferendo la fuga di fronte al dialogo, che è alla base di qualunque confronto democratico. Resto allibito  davanti a tanta immaturità politica, a maggior ragione che gli argomenti successivi erano di grandissima importanza per la cittadinanza tutta”. 
 

Dopo l’abbandono del Consiglio da parte del Gruppo di Minoranza si è proceduto, infatti, con l’approvazione delle modifiche ed integrazioni al Regolamento Edilizio Comunale, che  si sono rese necessarie per l’evoluzione normativa avutasi dalla data di approvazione del testo (18/12/2009), ad oggi, nonché, per esigenze di carattere pratico nelle operazioni della Pubblica Amministrazione.
 
Alcune delle principali novità introdotte con le modifiche e le integrazioni – dice il Sindaco De Lucia – riguardano:

 

§  la modifica della norma sulla Commissione Locale per il Paesaggio, per la  continuità dell’esercizio della funzione conferita ai Comuni della Campania in materia di rilascio dell’Autorizzazione Paesaggistica ;
 
§  l’introduzione dello Sportello Unico per l’Edilizia e dello Sportello Unico per le Attività Produttive, organi  della Pubblica Amministrazione, strutture di semplificazione amministrativa che curano i rapporti fra il privato e la Pubblica Amministrazione; 

 

§  l’introduzione dei requisiti prestazionali in materia energetica degli edifici, in quanto il risparmio delle  risorse energetiche e naturali diventa un principio generale e un obiettivo del Regolamento;

 

§  la modifica delle definizione dei titoli abilitativi ai sensi delle ultime modifiche al DPR 380/2001 (Permesso  di Costruire, DIA, SCIA), e quindi il riordino del “Capo I – Titoli abilitativi e procedure per il loro rilascio” e del “Capo II – Disciplina dei titoli abilitativi” del “Titolo II – Disciplina amministrativa per gli interventi edilizi”.

 

§   la modifica delle definizioni degli interventi edilizi ai sensi delle ultime modifiche al DPR 380/2001 (Manutenzione Straordinaria, Ristrutturazione edilizia, ecc.) e delle definizioni date dai Piani Attuativi approvati dal Comune di Positano (PUA n.5 BIS, e Programma integrato di riqualificazione urbanistico, edilizio ed ambientale degli ambiti di Fornillo e Punta Reginella)

 

§   la modifica della definizione dei “Contenitori espositivi” e delle “Vetrine” (artt. 134 e 136), per garantire  una maggiore sicurezza ai cittadini. 

 

§  la modifica della definizione delle tipologie di tende utilizzabili.

 

§  l’eliminazione del limite massimo di 50 mq per la realizzazione delle piscine.

 

§  l’ introduzione di Perizia “Asseverata” a firma  di professionista abilitato, da rendersi nelle forme e nei contenuti di cui al DPR 445/2000 in luogo della prevista perizia stragiudiziale giurata contemplata dall’art. 7 del regolamento Comunale per la determinazione  dei parametri e delle modalità per la quantificazione dell’indennità risarcitoria per le opere abusive di aree sottoposte a vincolo.

 

Semplificazioni che consentiranno alla cittadinanza di accedere a procedure più snelle e vicine alle loro esigenze”.

 
Siamo inoltre orgogliosi di essere riusciti ad approvare con questo Consiglio Comunale, – continua De Lucia – uno schema di convenzione per lo svolgimento congiunto di servizi di Polizia Stradale e Sicurezza Urbana sulla S.S. 163 Amalfitana. Finalmente, come sottolineato in tutte le sue fasi e in ogni suo aspetto, dall’Assessore alla Sicurezza e alla Legalità, Corrado Catenacci,  che ringrazio per il prezioso lavoro svolto, la suddetta convenzione consentirà di intervenire affinché il tratto costiero che collega Positano a Piano di Sorrento possa diventare sicuro e non più teatro di terribili tragedie.”