Agerola ricorda la tragedia di Balvano, anche a Meta una lapide per ricordare i 600 morti

0

Agerola ricorda la tragedia di Balvano con una messa ed il sindaco Luca Mascolo che ha apposto una targa allo slargo Balvano  per ricordare..Il 3 marzo 1944 oltre 600 persone perirono nella tragedia del treno 8017, fra esse anche cinque agerolesi. Per non disperdere la memoria di un evento così tragico abbiamo voluto commemorarli nel 71° anniversario, rendendo una testimonianza dell’affetto e del ricordo che la nostra collettività serba nei confronti di quei concittadini che hanno cercato di valicare i confini della propria terra per garantire prosperità e garanzie economiche alle generazioni che venivano dopo. Mentre il comune dei Monti Lattari, organico alla Costiera amalfitana, lo ha ricordato con una cerimonia, in Penisola sorrentina, altra area di cui ci occupiamo, pure vi sono stati dei morti, ma non vi è stata alcuna celebrazione anche se a Meta di Sorrento vi è una lapide che li ricorda. 

Agerola ricorda la tragedia di Balvano con una messa ed il sindaco Luca Mascolo che ha apposto una targa allo slargo Balvano  per ricordare..Il 3 marzo 1944 oltre 600 persone perirono nella tragedia del treno 8017, fra esse anche cinque agerolesi. Per non disperdere la memoria di un evento così tragico abbiamo voluto commemorarli nel 71° anniversario, rendendo una testimonianza dell'affetto e del ricordo che la nostra collettività serba nei confronti di quei concittadini che hanno cercato di valicare i confini della propria terra per garantire prosperità e garanzie economiche alle generazioni che venivano dopo. Mentre il comune dei Monti Lattari, organico alla Costiera amalfitana, lo ha ricordato con una cerimonia, in Penisola sorrentina, altra area di cui ci occupiamo, pure vi sono stati dei morti, ma non vi è stata alcuna celebrazione anche se a Meta di Sorrento vi è una lapide che li ricorda.