A VOLTE RITORNANO. SUL CIMITERO DI MAIORI INTERVENTO DI VALENTINO FIORILLO

0

Maiori, Costiera amalfitana Positanonews ha creato una grossa discussione sulla vicenda cimitero dopo l’intervento di Capone interivene l’assessore Fiorillo . “A volte ritornano”, è proprio il caso di dirlo, mai come in questo caso. Oggi il consigliere Capone si fa risentire, dopo cinque anni di anonimato e di consigli comunali disertati, a parte qualche tentativo di “golpe”, miseramente fallito, e di astensioni anche quando si parlava di argomenti importanti come la depurazione o le imposte comunali. Certo, in vista delle prossime elezioni ogni argomento è buono per far “caciara” e per dimostrare di esistere, ma il buon consigliere ha scelto probabilmente uno dei meno indicati per iniziare. L’amministrazione ha ereditato una situazione cimiteriale ai minimi termini, in stato di semiabbandono, con dipendenti alle soglie della pensione e impiegati in compiti che, invece, dovevano essere a carico della ditta appaltatrice. Oggi la situazione del cimitero di Maiori è sotto gli occhi di tutti, con un nuovo responsabile attento ed efficiente grazie anche al quale il nostro camposanto è più che dignitoso, con aiuole curate, impianti di irrigazione, e tanti altri piccoli e grandi accorgimenti che hanno riscontrato il favore dei cittadini e dei visitatori. Sono appena terminati i lavori di ristrutturazione della strada carrabile e, con le economie ottenute, sarà rinnovata la pensilina danneggiata dal recente abbattimento del pino a causa dei forti venti delle scorse settimane. Non da ultimo è stato istituito un servizio di navetta gratuita che il venerdi pomeriggio, in occasione della messa settimanale, accompagna i visitatori dal centro di Maiori al cimitero per permettere a tutti di partecipare alle funzioni. I recenti disguidi sul trattamento dei resti mortali, tra usi locali e procedure adottate dalla nuova impresa in altri cimiteri, e sui quali il consigliere Capone ha cercato lugubremente di speculare, sono stati immediatamente chiariti e la situazione in poche ore è tornata alla normalità. Sarebbe forse il caso di chiarire che il raddoppio dei costi per le lampade votive di cui i cittadini si lamentano ad ogni occasione, in maniera vincolata dal 2007 al 2017, è stato dovuto a una scelta della precedente amministrazione, di cui il Capone era vicesindaco. L’Assessore ai Servizi Cimiteriali Valentino Fiorillo

Maiori, Costiera amalfitana Positanonews ha creato una grossa discussione sulla vicenda cimitero dopo l'intervento di Capone interivene l'assessore Fiorillo . “A volte ritornano”, è proprio il caso di dirlo, mai come in questo caso. Oggi il consigliere Capone si fa risentire, dopo cinque anni di anonimato e di consigli comunali disertati, a parte qualche tentativo di “golpe”, miseramente fallito, e di astensioni anche quando si parlava di argomenti importanti come la depurazione o le imposte comunali. Certo, in vista delle prossime elezioni ogni argomento è buono per far “caciara” e per dimostrare di esistere, ma il buon consigliere ha scelto probabilmente uno dei meno indicati per iniziare. L’amministrazione ha ereditato una situazione cimiteriale ai minimi termini, in stato di semiabbandono, con dipendenti alle soglie della pensione e impiegati in compiti che, invece, dovevano essere a carico della ditta appaltatrice. Oggi la situazione del cimitero di Maiori è sotto gli occhi di tutti, con un nuovo responsabile attento ed efficiente grazie anche al quale il nostro camposanto è più che dignitoso, con aiuole curate, impianti di irrigazione, e tanti altri piccoli e grandi accorgimenti che hanno riscontrato il favore dei cittadini e dei visitatori. Sono appena terminati i lavori di ristrutturazione della strada carrabile e, con le economie ottenute, sarà rinnovata la pensilina danneggiata dal recente abbattimento del pino a causa dei forti venti delle scorse settimane. Non da ultimo è stato istituito un servizio di navetta gratuita che il venerdi pomeriggio, in occasione della messa settimanale, accompagna i visitatori dal centro di Maiori al cimitero per permettere a tutti di partecipare alle funzioni. I recenti disguidi sul trattamento dei resti mortali, tra usi locali e procedure adottate dalla nuova impresa in altri cimiteri, e sui quali il consigliere Capone ha cercato lugubremente di speculare, sono stati immediatamente chiariti e la situazione in poche ore è tornata alla normalità. Sarebbe forse il caso di chiarire che il raddoppio dei costi per le lampade votive di cui i cittadini si lamentano ad ogni occasione, in maniera vincolata dal 2007 al 2017, è stato dovuto a una scelta della precedente amministrazione, di cui il Capone era vicesindaco. L’Assessore ai Servizi Cimiteriali Valentino Fiorillo