Caos per il servizio dialisi all’ospedale Capilupi, gli infermieri sono assenti

0
4

Nel caos il servizio dialisi all’ospedale Capilupi di Capri. Ieri mattina la nefrologa di turno era in servizio senza il supporto del personale specializzato infermieristico. Infatti entrambi gli infermieri non si sono presentati sul posto di lavoro. Un’assenza motivata e supportata dall’invio dei regolari certificati. I parenti di una donna gravemente ammalata, che ha rischiato di non poter essere sottoposta al trattamento, hanno segnalato tutto l’accaduto al commissariato di polizia. Molto critico il Comitato Civico Articolo 32-Salviamo il Capilupi, secondo cui il direttore sanitario era a conoscenza da più di 24 ore dell’assenza degli infermieri senza che siano stati adottati provvedimenti. Diversa la posizione del direttore sanitario Giuseppe Papaccioli che ha dichiarato di aver saputo dell’assenza degli infermieri solo al mattino e di aver immediatamente dato disposizioni di spostare in dialisi un’unità dal pronto soccorso. “Abbiamo assistitito ad una delle pagine più tristi della vicenda Capilupi. Stanno davvero aspettando il morto? Oggi ci sono andati molto vicini e ci auguriamo che la denuncia effettuata dai familiari della paziente faccia il suo corso in modo molto serio e rapido”, fanno sapere dal Comitato Civico le cui responsabili hanno chiesto nuovamente l’allontanamento e la sostituzione del direttore sanitario (regolarmente al suo posto nonostante le notizie di un suo imminente trasferimento) e hanno sollecitato ancora una volta un’ispezione a Capri da parte del direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro Ernesto Esposito.

Nel caos il servizio dialisi all'ospedale Capilupi di Capri. Ieri mattina la nefrologa di turno era in servizio senza il supporto del personale specializzato infermieristico. Infatti entrambi gli infermieri non si sono presentati sul posto di lavoro. Un'assenza motivata e supportata dall'invio dei regolari certificati. I parenti di una donna gravemente ammalata, che ha rischiato di non poter essere sottoposta al trattamento, hanno segnalato tutto l'accaduto al commissariato di polizia. Molto critico il Comitato Civico Articolo 32-Salviamo il Capilupi, secondo cui il direttore sanitario era a conoscenza da più di 24 ore dell'assenza degli infermieri senza che siano stati adottati provvedimenti. Diversa la posizione del direttore sanitario Giuseppe Papaccioli che ha dichiarato di aver saputo dell'assenza degli infermieri solo al mattino e di aver immediatamente dato disposizioni di spostare in dialisi un'unità dal pronto soccorso. "Abbiamo assistitito ad una delle pagine più tristi della vicenda Capilupi. Stanno davvero aspettando il morto? Oggi ci sono andati molto vicini e ci auguriamo che la denuncia effettuata dai familiari della paziente faccia il suo corso in modo molto serio e rapido", fanno sapere dal Comitato Civico le cui responsabili hanno chiesto nuovamente l'allontanamento e la sostituzione del direttore sanitario (regolarmente al suo posto nonostante le notizie di un suo imminente trasferimento) e hanno sollecitato ancora una volta un'ispezione a Capri da parte del direttore generale dell'Asl Napoli 1 Centro Ernesto Esposito.

Lascia una risposta