Riconoscimento allo chef de cuisine minorese Luigi di Ruocco

0

In occasione della celebrazione del 30° anniversario della fondazione dell’associazione cuochi salernitani, si è tenuto il 15° congresso dei cuochi/maestri di cucina della provincia di Salerno. Provincia che pullula di strutture della gastronomia e di scuole alberghiere dove, grazie appunto alla professionalità dei docenti, viene insegnato ai giovani l’arte della cucina che è passione e spirito di sacrificio, misto ad un preciso senso di innovazione. Nell’assemblea del 25 febbraio scorso ad affiancare il presidente Alfonso Benincasa per i prossimi quattro anni è stato scelto, per acclamazione, lo chef Luigi di Ruocco quale vicepresidente di questo sodalizio che ha sede in san Leonardo a Migliano di Salerno. I cappelli bianchi /simbolo della categoria/si sono riuniti per l’occasione presso il locali del Centro Formazione Leonarda della Deluca s.r.l. immancabilmente presente a sostegno della categoria.

Luigi di Ruocco, figlio d’arte (il padre Aniello è stato una delle colonne del “Virtuoso” di Salerno, portato al pregevole livello da Gaetano Gargano, grazie al quale sono state aperte le sedi di Montoro, Nocera inf., Sant’Arsenio, Vallo della Lucania e Maiori), insegna attualmente all’istituto alberghiero di via Nuova Chiunzi a Maiori ed ha ultimamente contribuito, da buon consigliere comunale di Minori, all’accordo tra l’istituto comprensivo e la scuola specifica maiorese per la somministrazione dei pasti (su progetto approvato dal dirigente Lino Scannapieco) agli alunni delle elementari che hanno l’orario prolungato. Luigi di Ruocco è stato agli istituti di Salerno, Nocera inf. , prima di approdare a Maiori dove il dirigente di allora, Michele Cefola, gli affidò specifici ed importanti incarichi……………g.a.In occasione della celebrazione del 30° anniversario della fondazione dell’associazione cuochi salernitani, si è tenuto il 15° congresso dei cuochi/maestri di cucina della provincia di Salerno. Provincia che pullula di strutture della gastronomia e di scuole alberghiere dove, grazie appunto alla professionalità dei docenti, viene insegnato ai giovani l’arte della cucina che è passione e spirito di sacrificio, misto ad un preciso senso di innovazione. Nell’assemblea del 25 febbraio scorso ad affiancare il presidente Alfonso Benincasa per i prossimi quattro anni è stato scelto, per acclamazione, lo chef Luigi di Ruocco quale vicepresidente di questo sodalizio che ha sede in san Leonardo a Migliano di Salerno. I cappelli bianchi /simbolo della categoria/si sono riuniti per l’occasione presso il locali del Centro Formazione Leonarda della Deluca s.r.l. immancabilmente presente a sostegno della categoria.

Luigi di Ruocco, figlio d’arte (il padre Aniello è stato una delle colonne del “Virtuoso” di Salerno, portato al pregevole livello da Gaetano Gargano, grazie al quale sono state aperte le sedi di Montoro, Nocera inf., Sant’Arsenio, Vallo della Lucania e Maiori), insegna attualmente all’istituto alberghiero di via Nuova Chiunzi a Maiori ed ha ultimamente contribuito, da buon consigliere comunale di Minori, all’accordo tra l’istituto comprensivo e la scuola specifica maiorese per la somministrazione dei pasti (su progetto approvato dal dirigente Lino Scannapieco) agli alunni delle elementari che hanno l’orario prolungato. Luigi di Ruocco è stato agli istituti di Salerno, Nocera inf. , prima di approdare a Maiori dove il dirigente di allora, Michele Cefola, gli affidò specifici ed importanti incarichi……………g.a.