Napoli. Monidee Cafè. Cafè Philo incontra Berardo Impegno su “Tecnica e Vita”.

0

Articolo di Maurizio Vitiello – Giovedì  26 gennaio 2015, alle ore 17,00, presso il MONIDEE CAFE’ Napoli, Piazza Trieste e Trento n° 6, appuntamento con il CAFE’ PHILO con il prof. Berardo Impegno che terrà una lectio sul tema “TECNICA  e  VITA”.
 

Così riflette il prof. Impegno:“Certo, la tecnica potenzia la vita, ma la può anche distruggere. In questa contraddizione vivente si gioca il destino individuale di ciascuno di noi e il futuro dello spazio pubblico mondiale”

Ampliare lo spazio angusto delle pareti delle nostre case viaggiando in internet, dialogare dei nostri mali, confidarsi,  con le  robotiche voci degli i phone, ma allo stesso tempo saper scavalcare i confini di cellulari e i pode. Il problema più scottante che dovremmo porci oggi– ricorda Maria Zambrano nelle sue riflessioni sull’educazione- è la domanda circa la possibilità che l’uomo esista, senza decadere dal suo essere uomo, in una situazione infraumana, dove “si consegna soltanto all’attività dalla quale deriva un guadagno immediato e dove la conoscenza dev’essere misurata e sottomessa al solo suo potere di incrementare il progresso tecnico”.

Letture a cura di  Chiara Paraggio  e Emanuele D’Errico  di  Teatro  Dissolto.

Berardo Impegno è Professore di Filosofia Morale presso l’Università “FedericoII” di Napoli, Berardo Impegno è una figura di spicco nel panorama culturale della città. Animatore di dibattiti e confronti che spaziano dai grandi temi della filosofia alla politica, è vero punto di riferimento per tanti giovani studenti /studentesse e studiosi/e. In seminari, tavole rotonde, convegni, non manca di rivelare la sua capacità dialogica e critica. Docente presso la Scuola di Alta Formazione in Counseling Filosofico METIS di Napoli, è impegnato in varie associazioni polito/culturali molto attive sul territorio.

Da non mancare.

Maurizio Vitiello

Articolo di Maurizio Vitiello – Giovedì  26 gennaio 2015, alle ore 17,00, presso il MONIDEE CAFE’ Napoli, Piazza Trieste e Trento n° 6, appuntamento con il CAFE’ PHILO con il prof. Berardo Impegno che terrà una lectio sul tema "TECNICA  e  VITA".
 

Così riflette il prof. Impegno:“Certo, la tecnica potenzia la vita, ma la può anche distruggere. In questa contraddizione vivente si gioca il destino individuale di ciascuno di noi e il futuro dello spazio pubblico mondiale”

Ampliare lo spazio angusto delle pareti delle nostre case viaggiando in internet, dialogare dei nostri mali, confidarsi,  con le  robotiche voci degli i phone, ma allo stesso tempo saper scavalcare i confini di cellulari e i pode. Il problema più scottante che dovremmo porci oggi– ricorda Maria Zambrano nelle sue riflessioni sull’educazione- è la domanda circa la possibilità che l’uomo esista, senza decadere dal suo essere uomo, in una situazione infraumana, dove “si consegna soltanto all’attività dalla quale deriva un guadagno immediato e dove la conoscenza dev’essere misurata e sottomessa al solo suo potere di incrementare il progresso tecnico”.

Letture a cura di  Chiara Paraggio  e Emanuele D’Errico  di  Teatro  Dissolto.

Berardo Impegno è Professore di Filosofia Morale presso l’Università “FedericoII” di Napoli, Berardo Impegno è una figura di spicco nel panorama culturale della città. Animatore di dibattiti e confronti che spaziano dai grandi temi della filosofia alla politica, è vero punto di riferimento per tanti giovani studenti /studentesse e studiosi/e. In seminari, tavole rotonde, convegni, non manca di rivelare la sua capacità dialogica e critica. Docente presso la Scuola di Alta Formazione in Counseling Filosofico METIS di Napoli, è impegnato in varie associazioni polito/culturali molto attive sul territorio.

Da non mancare.

Maurizio Vitiello