Il nolano Guido Pasciari dirigerà la nazionale femminile di sitting volley

0

All’esperto dirigente bruniano è stata affidata la direzione tecnica del neonato settore femminile
Guido Pasciari: “Orgoglioso di rappresentare Nola ai massimi livelli, inizia una nuova sfida”
Campionati- Domani in campo le prime squadre al PalaMerliano: arrivano Due Principati e Vesuvio Oplonti per un pomeriggio all’insegna della pallavolo

Festa grande in casa Nola Città dei Gigli a.s.d. Nella giornata di ieri, il Consiglio Federale della Fipav, riunitosi a Roma, ha infatti affidato al Direttore Generale bruniano, Guido Pasciari, la direzione tecnica del neonato settore nazionale femminile di Sitting Volley. Pasciari, già referente regionale del settore Sitting Volley della Fipav Campania, e per dodici anni Consigliere Federale, torna dunque a ricoprire un’importante carica nazionale a coronamento di una carriera dirigenziale senza eguali in Italia. Il Nola Città dei Gigli a.s.d. intende esprimere orgoglio e felicità per questa splendida notizia che premia la passione, la professionalità e le competenze che da sempre hanno contraddistinto l’instancabile impegno di colui che è considerato il vero faro “tecnico-umano” dell’organizzazione nolana.

Il Sitting Volley (pallavolo da seduti) è una variante della pallavolotradizionale che viene giocata da atleti disabili. La prima partita di Sitting Volley fu disputata in Olanda nel 1956e rispetto alla pallavolo tradizionale, è caratterizzato dalla presenza, in un campo di 6 m per 10 m, di giocatori sono seduti all’ombra di una rete posta a altezze inferiori: 110 cm per gli uomini, 105 cm per le donne. Inizia dunque con Guido Pasciari il percorso che porterà alla nascita della nazionale femminile di una disciplina che sta sempre più prendendo forma a sostanza in tutte le regioni.

“Sono orgoglioso e pronto a raccogliere questa nuova ed entusiasmante sfida – ha dichiarato a caldo Guido Pasciari – felice di poter nuovamente rappresentare Nola ai massimi livelli nazionali. Sono impegnato da oltre un anno nella promozione e nello sviluppo del Sitting Volley in Campania e devo dire che questa disciplina si sta propagando come un ciclone in tutta Italia dando spazio e dignità a chi, nonostante la disabilità, non vuole sentirsi diverso e pertanto fuori dalle dinamiche sportive. Ad attendermi c’è un duro e complesso lavoro che però affronterò con la passione e la determinazione che mi hanno sempre accompagnati nel corso degli anni trascorsi – ha concluso il neo Direttore Tecnico della nazionale femminile di Sitting Volley – al fianco del mio grande amore: la pallavolo”.

Sulla scia dell’entusiasmo scatenatosi dopo la prestigiosa nomina di Guido Pasciari, torneranno in campo le prime squadre targate McDonald’s. Domani, a partire dalle 18, il PalaMerliano di via Seminario, ospiterà le sfide tra McDonald’s Nola-Polisportiva Due Principati (16esima giornata del Girone B del campionato di serie C femminile), e McDonald’s Nola-Vesuvio Oplonti (16esima giornata del Girone B del campionato di serie C maschile).

Ufficio Stampa Nola Città dei Gigli a.s.d.All’esperto dirigente bruniano è stata affidata la direzione tecnica del neonato settore femminile
Guido Pasciari: “Orgoglioso di rappresentare Nola ai massimi livelli, inizia una nuova sfida”
Campionati- Domani in campo le prime squadre al PalaMerliano: arrivano Due Principati e Vesuvio Oplonti per un pomeriggio all’insegna della pallavolo

Festa grande in casa Nola Città dei Gigli a.s.d. Nella giornata di ieri, il Consiglio Federale della Fipav, riunitosi a Roma, ha infatti affidato al Direttore Generale bruniano, Guido Pasciari, la direzione tecnica del neonato settore nazionale femminile di Sitting Volley. Pasciari, già referente regionale del settore Sitting Volley della Fipav Campania, e per dodici anni Consigliere Federale, torna dunque a ricoprire un’importante carica nazionale a coronamento di una carriera dirigenziale senza eguali in Italia. Il Nola Città dei Gigli a.s.d. intende esprimere orgoglio e felicità per questa splendida notizia che premia la passione, la professionalità e le competenze che da sempre hanno contraddistinto l’instancabile impegno di colui che è considerato il vero faro “tecnico-umano” dell’organizzazione nolana.

Il Sitting Volley (pallavolo da seduti) è una variante della pallavolotradizionale che viene giocata da atleti disabili. La prima partita di Sitting Volley fu disputata in Olanda nel 1956e rispetto alla pallavolo tradizionale, è caratterizzato dalla presenza, in un campo di 6 m per 10 m, di giocatori sono seduti all’ombra di una rete posta a altezze inferiori: 110 cm per gli uomini, 105 cm per le donne. Inizia dunque con Guido Pasciari il percorso che porterà alla nascita della nazionale femminile di una disciplina che sta sempre più prendendo forma a sostanza in tutte le regioni.

“Sono orgoglioso e pronto a raccogliere questa nuova ed entusiasmante sfida – ha dichiarato a caldo Guido Pasciari – felice di poter nuovamente rappresentare Nola ai massimi livelli nazionali. Sono impegnato da oltre un anno nella promozione e nello sviluppo del Sitting Volley in Campania e devo dire che questa disciplina si sta propagando come un ciclone in tutta Italia dando spazio e dignità a chi, nonostante la disabilità, non vuole sentirsi diverso e pertanto fuori dalle dinamiche sportive. Ad attendermi c’è un duro e complesso lavoro che però affronterò con la passione e la determinazione che mi hanno sempre accompagnati nel corso degli anni trascorsi – ha concluso il neo Direttore Tecnico della nazionale femminile di Sitting Volley – al fianco del mio grande amore: la pallavolo”.

Sulla scia dell’entusiasmo scatenatosi dopo la prestigiosa nomina di Guido Pasciari, torneranno in campo le prime squadre targate McDonald’s. Domani, a partire dalle 18, il PalaMerliano di via Seminario, ospiterà le sfide tra McDonald’s Nola-Polisportiva Due Principati (16esima giornata del Girone B del campionato di serie C femminile), e McDonald’s Nola-Vesuvio Oplonti (16esima giornata del Girone B del campionato di serie C maschile).

Ufficio Stampa Nola Città dei Gigli a.s.d.

Lascia una risposta