Positano: Un primo bilancio dell´Amministrazione De Lucia.

0

Positano, Costiera Amalfitana. La luna di miele è oramai trascorsa da un po’ di tempo, provo a tracciare un primo bilancio dell’Amministrazione De Lucia.

Da qualsiasi parte si guardi, vi è un dato incontrovertibile: l’Amministrazione De Lucia gode di ottima salute, le cose, realizzate nei primi cento giorni da questa Amministrazione, dimostrano il grande impegno profuso dal Sindaco e dai suoi collaboratori.

Per citarne solo alcune – la particolare cura dell’arenile, lo stabilimento balneare per i residenti, la pulizia delle strade attraverso un controllo serrato della raccolta dei rifiuti, il grande risalto dato alle frazioni attraverso manifestazioni teatrali e non solo, il recupero di manifestazioni culturali, come nel caso del Festival del Teatro Contemporaneo, il grande impegno elargito, nonostante i mezzi finanziari limitati, di riproporre tutte quelle attività artistico-culturali, che da sempre hanno caratterizzato la perla della Costiera Amalfitana.

In più, constato che si respira un’aria nuova, c’è molto entusiasmo, fervore, voglia di fare e di contribuire affinché Positano migliori sempre più.

Naturalmente, gli avversari politici, non si troveranno d’accordo con queste mie affermazioni, d’altronde fa parte del gioco delle parti, anche se qui, vista l’importanza che assume Positano per l’intera Costiera, sarebbe più che opportuno essere obbiettivi e costruttivi.

Michele De Lucia ha vinto le passate elezioni, perché è riuscito a ridare fiducia e speranza a quanti erano rimasti delusi dalla passata Amministrazione.

A tal proposito c’è da registrare, l’accusa mossa dal gruppo di Minoranza all’attuale Amministrazione, ovvero l’aver perso un consistente finanziamento finalizzato alla costruzione di alcuni parcheggi. Bisogna osservare, che non si trattava di finanziamenti pubblici, bensì di una operazione di “project financing”, a questo punto è bene ricordare cosa sia tale strumento finanziario: il project financing è un’operazione di finanziamento di una particolare unità economica, nella quale un finanziatore è soddisfatto di considerare sin dalla stato iniziale il flusso di cassa e gli utili dell’unità economica in oggetto come la sorgente dei fondi che consentirà il rimborso del prestito e le attività dell’unità economica come garanzia collaterale del prestito.

In parole semplici, l’Ente Pubblico, nel nostro caso il Comune, avrebbe trasferito alla società di progetto le funzioni e i diritti necessari a realizzare e gestire l’opera sotto forma di concessione di costruzione e gestione, prevedendo, che la stessa sarebbe stata restituita all’ente al termine del periodo di concessione stabilito preventivamente. Difatti si sarebbe trattato di concedere in gestione per un periodo sicuramente non inferiore ai venti – venticinque anni gli eventuali parcheggi realizzati con possibilità di rinnovo della concessione stessa.

L’attuale Amministrazione ha ritenuto opportuno accantonare tale possibilità, valutando negativamente tale progetto.

Un solo appunto mi sento di fare al Sindaco De Lucia, ed è quello in riferimento alla sua mancata presenza alla manifestazione, tenutasi pochi giorni fa in difesa del presidio di Castiglione. Ritengo che avrebbe dovuto partecipare e spiegare i motivi del suo dissenso, anche a costo di qualche protesta, che sicuramente sarebbe arrivata. Debbo in ogni caso ribadire che il Sindaco, attraverso una intervista rilasciata al nostro giornale, ha spiegato le motivazioni che l’ho hanno indotto a non partecipare alla protesta.

Per concludere, rinnovo al Sindaco e all’Amministrazione gli auguri più fervidi di una attenta ed oculata gestione,  ricordando loro l’importanza che ricopre Positano per tutti noi.

Felice Casalino