Proiezione documentario “Ogni singolo Giorno” sulla Terra dei Fuochi

0

Venerdì 27 febbraio prossimo, alle ore 18.00, presso il multi cinema “Modernissimo”, in Napoli, vi sarà la proiezione speciale di “Ogni singolo Giorno”, un documentario di Thomas Wild Turolo che rappresenta <>.

Seguirà dibattito moderato dalla giornalista Amalia De Simone del Corriere della Sera, con Ornella Esposito, giornalista, co-autrice del documentario e Maura Messina, illustratrice e autrice del libro “Diario di una kemionauta”, edizioni “Homo Scrivens”.

Interverranno anche l’avv. Ambrogio Vallo, curatore del ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’uomo e Tina Zaccaria, presidente Associazione “Noi genitori di tutti”.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Sinossi: “Più di un milione di persone vive nelle province tra Napoli e Caserta, zone ora conosciute per il problema dello sversamento dei rifiuti tossici. Il medico Antonio Marfella e il parroco di Caivano Maurizio Patriciello, simboli della lotta contro l’inquinamento illecito del territorio, narrano la loro esperienza di vita in questa terra martoriata; alle loro voci famose si affiancano quelle di altre persone: un’attivista, un fotoreporter, un agricoltore, una madre, un ragazzo con il proprio padre, infine una giovane donna, che hanno visto le loro esistenze intrecciarsi con i problemi conseguenti l’intombamento dei rifiuti tossici”.Venerdì 27 febbraio prossimo, alle ore 18.00, presso il multi cinema “Modernissimo”, in Napoli, vi sarà la proiezione speciale di “Ogni singolo Giorno”, un documentario di Thomas Wild Turolo che rappresenta <>.

Seguirà dibattito moderato dalla giornalista Amalia De Simone del Corriere della Sera, con Ornella Esposito, giornalista, co-autrice del documentario e Maura Messina, illustratrice e autrice del libro “Diario di una kemionauta”, edizioni “Homo Scrivens”.

Interverranno anche l’avv. Ambrogio Vallo, curatore del ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’uomo e Tina Zaccaria, presidente Associazione “Noi genitori di tutti”.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Sinossi: “Più di un milione di persone vive nelle province tra Napoli e Caserta, zone ora conosciute per il problema dello sversamento dei rifiuti tossici. Il medico Antonio Marfella e il parroco di Caivano Maurizio Patriciello, simboli della lotta contro l’inquinamento illecito del territorio, narrano la loro esperienza di vita in questa terra martoriata; alle loro voci famose si affiancano quelle di altre persone: un’attivista, un fotoreporter, un agricoltore, una madre, un ragazzo con il proprio padre, infine una giovane donna, che hanno visto le loro esistenze intrecciarsi con i problemi conseguenti l’intombamento dei rifiuti tossici”.

Lascia una risposta