Vico Equense la scuola di Massaquano rimane aperta

0

Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino Vico Equense – Il prossimo anno la scuola media di Massaquano resterà ancora aperta. La preside Alberta Maresca ha invitato i genitori ad effettuare le iscrizioni rassicurandoli che l’istituto non sarà chiuso. Per il momento i residenti della zona sembrano aver vinto la battaglia contro il piano di dimensionamento scolastico proposto dal Comune di Vico Equense. Durante l’Open day di qualche giorno fa la dirigente scolastica ha spiegato ai genitori che l’istituto svolgerà regolarmente la sua attività durante l’anno 2015-2016. Ma il futuro della scuola è ancora incerto. Secondo il progetto approvato con delibera di consiglio comunale dovrebbero restare soltanto due poli sul territorio, con la conseguente chiusura della scuola secondaria inferiore di Massaquano. Il piano di ottimizzazione sarebbe, però, subordinato alla realizzazione di nuove aule sia nel plesso di Vico centro dell’istituto comprensivo «Scarlatti» che in quello della scuola «Caulino» a Moiano. Spazi che sarebbero destinati ad ospitare proprio i giovani provenienti dalle medie di Massaquano. Il Comune si farebbe carico della spesa relativa al trasporto scolastico. La prospettiva non piace a molti genitori, che il mese scorso hanno presentato una petizione al primo cittadino. La struttura oggi accoglie 96 alunni distribuiti in sei classi. Secondo il piano di dimensionamento in questione i locali che rimarrebbero liberi potrebbero essere usati per la scuola dell’infanzia, che ora occupa un edificio della curia, anche se in via gratuita.

Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino Vico Equense – Il prossimo anno la scuola media di Massaquano resterà ancora aperta. La preside Alberta Maresca ha invitato i genitori ad effettuare le iscrizioni rassicurandoli che l'istituto non sarà chiuso. Per il momento i residenti della zona sembrano aver vinto la battaglia contro il piano di dimensionamento scolastico proposto dal Comune di Vico Equense. Durante l'Open day di qualche giorno fa la dirigente scolastica ha spiegato ai genitori che l’istituto svolgerà regolarmente la sua attività durante l’anno 2015-2016. Ma il futuro della scuola è ancora incerto. Secondo il progetto approvato con delibera di consiglio comunale dovrebbero restare soltanto due poli sul territorio, con la conseguente chiusura della scuola secondaria inferiore di Massaquano. Il piano di ottimizzazione sarebbe, però, subordinato alla realizzazione di nuove aule sia nel plesso di Vico centro dell'istituto comprensivo «Scarlatti» che in quello della scuola «Caulino» a Moiano. Spazi che sarebbero destinati ad ospitare proprio i giovani provenienti dalle medie di Massaquano. Il Comune si farebbe carico della spesa relativa al trasporto scolastico. La prospettiva non piace a molti genitori, che il mese scorso hanno presentato una petizione al primo cittadino. La struttura oggi accoglie 96 alunni distribuiti in sei classi. Secondo il piano di dimensionamento in questione i locali che rimarrebbero liberi potrebbero essere usati per la scuola dell'infanzia, che ora occupa un edificio della curia, anche se in via gratuita.