Super Michele Maresca ancora un record e per il Nuoto club Penisola sorrentina un bottino di medaglie

0

Finito il primo week end dei campionati regionali master Campania dove il Nuoto Club Penisola Sorrentina di Piano di Sorrento ha conquistato 9ori(Michele Maresca nei 200dorso con record italiano 3’46″97nella cat.M80, Barbara Lang che sfiora il record sui 100stile libero con 1’28″16nella cat.m65, Flavio kessler negli 800stile con 10’25″6 nella cat.M40, Salvatore Mazzotta nei 100stile con 1’03″11 nella Cat.M30, Lorenzo Ruggiero nei 100stile in 1’01″72cat.U25,Francesco Filippi negli 800stile 12’44″20 nella cat.M60,Luigi De Feo nei 200stile in 2’34″94 cat.M40, Avril Flux nei 50rana e 100rana cat.M65)3argenti (Fabio De Angelis nei 50dorso 33″58 cat.M25, Marcello izzo nei 50dorso 37″21Cat.M30, Luigi de Feo nei 100stile in 1’07″72cat:m40) 1bronzo (Francesco Cannavale nei 200rana in 3’39″01cat.M45) Aspettando il secondo e ultimo Week End. Positanonews ha lanciato la proposta per uno sponsor che possa portare Michele Maresca ai mondiali di Mosca in Russia questa estate speriamo che venga raccolta!!!

Ecco un articolo di Paco Cienti su Swim4life

Maresca segna il nuovo limite italiano M80 dei 200 dorso.
La prima parte dei Regionali Master Campania vede il Gabbiano al comando.

di Paco Clienti
Il fine settimana di San Valentino ha sancito l’avviamento dei Campionati Regionali Master Campania 2015 organizzati dal Comitato Regionali Master FIN Campania presso la piscina Scandone di Napoli, vasca olimpionica ad 8 corsie che nella tre giorni di gare previsti ospiterà oltre 900 atleti in rappresentanza di 44 squadre. Viste le numerose difficoltà che si sono verificate per organizzare questi Campionati dovute più che altro alla scarsa disponibilità prima della piscina e poi dei giudici gara e vista la prima giornata segnata da alcuni eventi puramente legati alla cattiva sorte dettata dalla casualità, pare proprio che questa edizione della competizione Regionale Campania sia destinata a non essere per niente facile da gestire. La prima sessione gare disputata sabato infatti è stata avviata con un po’ di fatica dagli addetti ai lavori che si sono fatti in quattro per contravvenire alle difficoltà che si sono presentate, la più grande dovuta al malfunzionamento della stampante che non ha reso possibile ne l’affissione della start-list ne tanto meno quella dei risultati e di conseguenza non è stata semplice nemmeno la fase di consegna delle medaglie. Come se non bastasse è capitato che gli 800 stile libero che hanno avviato i Campionati sono partiti dagli atleti con i tempi di iscrizione più alti e non da quelli più bassi come previsto dal regolamento nazionale e come chiaramente ribadito anche sulla locandina degli stessi Regionali Campania. Errore di distrazione da parte di chi gestiva la camera di chiamata dettato sicuramente anche dalle pressioni del momento che ha messo un po’ in subbuglio gli atleti che partecipavano a questa specialità. FIN Campania ha tenuto a precisare che l’errore che purtroppo si è verificato, non sarà ripetuto nei 1500 stile libero che come da regolamento partiranno dai tempi più veloci. Adesso però guardiamo anche gli aspetti più che mai positivi di questi Campionati.

La piscina Scandone illuminata come nelle giornate di sabato e domenica per le gare master, si è vista pochissime volte e che se ne voglia dire, un po’ per abitudine, un po’ perché talvolta risulta difficile anche il non lamentarsi, l’ambiente non era freddo come in altre occasioni, così come l’acqua della vasca che in questo periodo viene ricordata glaciale, non era così fredda come nelle edizioni precedenti. Insomma per guardare il bicchiere mezzo pieno, in questa piscina si è visto di peggio! Seppur piccoli, per questi miglioramenti il merito va sicuramente a chi ha organizzato e gestito l’evento che a questo punto si spera possa risultare più che positivo nell’ultima giornata prevista per domenica 22 febbraio. 
Passando alla cronaca delle gare che nella prima parte ha coinvolto 560 atleti, il risultato più ecltanate è sicuramente quello messo a segno dall’inossidabile Michele Maresca (foto a destra), M80 della Sporting Nuoto Penisola Sorrentina che nei 200 dorso ha fermato il crono a 3’46”97 e 939,29 punti stracciando letteralmente il Record Italiano detenuto con 4’16”50 da Elios Rissone datato 2014.

I Campionati Regionali Campania iniziano con gli 800 stile libero che vedono protagonista assoluto Domenico Scaldaferri, M45 della Peppe Lamberti che segna 10’06”10 e 884,85 punti. Seppur sotto tono, la prestazione di Flavio Kessler, M40 della Sp. Nuoto Penisola Sorrentina risulta tra le migliori con 10’25”60 che gli vale 844,31 punti insieme a quella di Gianfranco Matuozzo, M25 della Sporting Club Nuoto con 10’10”30 e 841,55 punti. Tra le donne invece è la solita Jennipher Moretti, U25 della Sintesi a mettere la mano davanti a tutte con lo stabiliante crono di 10’07”10. La più veloce tra i master invece è Rosa Farace, M45 del CUS Salerno che con il crono di 11’45”10 e 825,67 punti segna anche il miglior tabellare rosa della specialità. 
Seguono i 200 farfalla nei quali il miglior crono e tabellare vengono realizzati da Eduardo Colella, M25 della Rhyfel con 2’27”10 e 858,12 punti. Tra le donne si distingue Simona Messuri, M40 dello Sporting Club Flegreo con 3’17”97 e 751,02 punti. 
Oltre al primato di Maresca che gli è valso anche come miglior tabellare maschile, i 200 dorso hanno visto tra i protagonisti principali anche Daniela Calvino, M45 della Nantes Club Master che con 2’45”40 e 924,61 punti ha stampato il miglior crono e la migliore prestazione assoluta femminile di questa prima parte dei Regionali Campania. Per un solo centesimo di secondo Daniela avrebbe segnato il miglior crono assoluto battendo anche i maschi se non fosse stato per la prestazione di Paolo Ranieri, M35 della Nuotatori Campani che ha toccato la piastra a 2’45”39 e 792,01 punti. Tra i migliori riscontri segnaliamo inoltre Anita Esposito, M25 della Sintesi con 2’48”99 che le vale 844,07 punti e Massimo Vallone, M55 della Circolo Nautico Posillipo con 2’56”43 che gli vale 842,83 punti.
La sessione del sabato termina con i 200 rana dominati al femminile ancora da Daniela Calvino con 3’29”79 e 820,34 punti ed al maschile da Dario Cecere, M50 della Nuotatori Campani con 3’06”09 e 851,42 punti.

Si prosegue domenica con i 200 misti che orfani di Raffaele Russo, M25 della Gymnasium, perdono di spettacolo visto che ci sarebbe potuto essere stato un bel confronto con Alessio Sigillo, M25 della Caravaggio Sport Village che segna il miglior crono con 2’30”88 e 849,55 punti. Fa meglio di lui al tabellare Antonio Fusco, M50 della Nantes Club Master con 2’40”11 e 884,64 punti. La miglior gara femminile è invece di Titti D’Anna (foto a destra), M35 della Caravaggio Sport Village, ex compagna di allenamenti in età più giovane di un certo Massimiliano Rosolino che torna alle gare indossando i panni di atleta master segnando un buon 3’09”08 e 781,36 punti.
Nei 100 stile libero domina Salvatore De Gregorio (foto di copertina), M30 della Nantes Club Master che segna un ottimo 55”68 e 925,65 punti facendo sua la gara regina. Tra le donne mette la mano davanti a tutte Manuela Le Grottaglie, M35 della San Mauro Nuoto che totalizza anche il miglior tabellare rosa con 1’07”35 e 879,14 punti. Tra i migliori riscontri troviamo anche Marco Leone, M50 del Circolo Canottieri Napoli con 59”84 che gli vale 925,30 punti, Alberto Cioffi, M45 della Aqavion con 1’02”38 e 873,04 punti e Barbara Lang, M65 della Sp. Nuoto Penisola Sorrentina con 1’28”16 che le vale 838,36 punti.
Nei 50 dorso impressiona il crono di Agostino Devastato, M25 della Rhyfel che chiude davanti a tutti in 31”69 e 841,91 punti, battuto solo al tabellare dalla prestazione poco brillante di Mosè Castellano, M45 del Circolo Canottieri Napoli con 32”98 e 868,71 punti. Il miglior crono e tabellare rosa vengono realizzati da Francesca Zappa, M25 della Caravaggio Sport Village con 37”39 e 818,13 punti. Da notare anche le prestazioni di Alberto Cioffi ancora affannato dei 100 stile che chiude in 33”13 che gli vale 864,78 punti e Domenico Farina, M60 del Circolo Nautico Posillipo con 38”34 e 844,29 punti. 
Nei 200 stile libero che chiudono la sessione mattutina, domina la scena Marco Leone (foto a destra) che realizza la migliore prestazione assoluta maschile di questa prima parte di Regionali con 2’09”21 e 953,41 punti. Floriana Miccio, M25 della Blue Team Stabiae segna il miglior crono rosa con 2’41”42 e 780,39 punti e Claudia Ciardulli il miglior tabellare con 2’51”65 e 781,47 punti. Segnaliamo inoltre Marco Lassandro, M25 della Nantes Club Master con 2’12”45 che gli vale 855,49 punti.

Il pomeriggio apre con i 50 rana che offrono uno splendido confronto ad alta velocità nell’ultima serie che vede Lorenzo Sessa, M25 della Rhyfel chiudere con 32”00 e 895,63 punti davanti ad Alfonso Donadio, M30 della Alba Oriens che lo batte solo al tabellare con 32”22 e 904,10 punti. Tra i migliori riscontri maschili troviamo anche Gerardo Manzo, M25 della Blue Team Stabiae con 33”48 e 856,03 punti e Massimo Rubino, M35 del Circolo Nautico Posillipo con 34″76 e 844,65 punti. Il miglior crono rosa viene realizzato da Chiara Cermola con 42”60 e 793,43 punti, superata al tabellare da Anna Corbino, M55 del Circolo Nautico Posillipo con 44”60 e 868,16 punti. Tra le migliori donne in gara segnaliamo anche Vera Camardella, M60 della Circolo Nautico Posillipo con 47”66 che le vale 849,56 punti.
I protagonisti principali dei 100 farfalla sono Davide Sorrentino, M35 della Nantes Club Master con 1’06”87 e 845,07 punti e Luisa Vittoria Campanile, M25 del Circolo Canottieri Napoli con 1’19”84 e 795,59 punti, preceduta al crono solo dalla U25 Simona Esposito della San Mauro Nuoto con 1’10”18. 
La prima parte di Regionali Master Campania 2015 termina con i 100 rana nei quali è Alfonso Donadio a dettar legge con 1’10”68 e 912,85 punti, prendendosi una rivincita su Lorenzo Sessa che segna 1’12”53 e 875,78 punti. Tra i migliori in gara segnaliamo inoltre Emilio Amabile, M25 del CUS Salerno che sppur reduce da una lunga influenza, conquista una medaglia d’argento con un onesto 1’16”79 e 827,19 punti ed Anna Corbino, M55 del Circolo Nautico Posillipo con 1’38”89 e 872,28 punti. Il miglior crono femminile viene realizzato da Chiara Esposito con 1’27”82 e 833,75 punti, superata solo al tabellare da Maria Rosaria Vallone, M60 del Circolo Canottieri Napoli con 1’41”88 e 891,64 punti.

In attesa del prossimo weekend che vedrà assegnare i restanti titoli, la classifica parziale vede al comando Il Gabbiano Napoli con 70.951,72 punti seguita dal Circolo Canottieri Napoli con 43.281,71 punti e San Mauro Nuoto con 38.725,07 punti.

Clicca qui per i risultati parziali Campionati Regionali Master Campania 2015

Clicca qui per le foto Campionati Regionali Master Campania 2015

Finito il primo week end dei campionati regionali master Campania dove il Nuoto Club Penisola Sorrentina di Piano di Sorrento ha conquistato 9ori(Michele Maresca nei 200dorso con record italiano 3'46"97nella cat.M80, Barbara Lang che sfiora il record sui 100stile libero con 1'28"16nella cat.m65, Flavio kessler negli 800stile con 10'25"6 nella cat.M40, Salvatore Mazzotta nei 100stile con 1'03"11 nella Cat.M30, Lorenzo Ruggiero nei 100stile in 1'01"72cat.U25,Francesco Filippi negli 800stile 12'44"20 nella cat.M60,Luigi De Feo nei 200stile in 2'34"94 cat.M40, Avril Flux nei 50rana e 100rana cat.M65)3argenti (Fabio De Angelis nei 50dorso 33"58 cat.M25, Marcello izzo nei 50dorso 37"21Cat.M30, Luigi de Feo nei 100stile in 1'07"72cat:m40) 1bronzo (Francesco Cannavale nei 200rana in 3'39"01cat.M45) Aspettando il secondo e ultimo Week End. Positanonews ha lanciato la proposta per uno sponsor che possa portare Michele Maresca ai mondiali di Mosca in Russia questa estate speriamo che venga raccolta!!!

Ecco un articolo di Paco Cienti su Swim4life

Maresca segna il nuovo limite italiano M80 dei 200 dorso.
La prima parte dei Regionali Master Campania vede il Gabbiano al comando.

Campionati_Regionali_Master_Campania_2015_Salvatore_De_Gregorio

di Paco Clienti
Il fine settimana di San Valentino ha sancito l’avviamento dei Campionati Regionali Master Campania 2015 organizzati dal Comitato Regionali Master FIN Campania presso la piscina Scandone di Napoli, vasca olimpionica ad 8 corsie che nella tre giorni di gare previsti ospiterà oltre 900 atleti in rappresentanza di 44 squadre. Viste le numerose difficoltà che si sono verificate per organizzare questi Campionati dovute più che altro alla scarsa disponibilità prima della piscina e poi dei giudici gara e vista la prima giornata segnata da alcuni eventi puramente legati alla cattiva sorte dettata dalla casualità, pare proprio che questa edizione della competizione Regionale Campania sia destinata a non essere per niente facile da gestire. La prima sessione gare disputata sabato infatti è stata avviata con un po’ di fatica dagli addetti ai lavori che si sono fatti in quattro per contravvenire alle difficoltà che si sono presentate, la più grande dovuta al malfunzionamento della stampante che non ha reso possibile ne l’affissione della start-list ne tanto meno quella dei risultati e di conseguenza non è stata semplice nemmeno la fase di consegna delle medaglie. Come se non bastasse è capitato che gli 800 stile libero che hanno avviato i Campionati sono partiti dagli atleti con i tempi di iscrizione più alti e non da quelli più bassi come previsto dal regolamento nazionale e come chiaramente ribadito anche sulla locandina degli stessi Regionali Campania. Errore di distrazione da parte di chi gestiva la camera di chiamata dettato sicuramente anche dalle pressioni del momento che ha messo un po’ in subbuglio gli atleti che partecipavano a questa specialità. FIN Campania ha tenuto a precisare che l’errore che purtroppo si è verificato, non sarà ripetuto nei 1500 stile libero che come da regolamento partiranno dai tempi più veloci. Adesso però guardiamo anche gli aspetti più che mai positivi di questi Campionati.

VI_Trofeo_citta_di_Portici_Michele_Maresca

La piscina Scandone illuminata come nelle giornate di sabato e domenica per le gare master, si è vista pochissime volte e che se ne voglia dire, un po’ per abitudine, un po’ perché talvolta risulta difficile anche il non lamentarsi, l’ambiente non era freddo come in altre occasioni, così come l’acqua della vasca che in questo periodo viene ricordata glaciale, non era così fredda come nelle edizioni precedenti. Insomma per guardare il bicchiere mezzo pieno, in questa piscina si è visto di peggio! Seppur piccoli, per questi miglioramenti il merito va sicuramente a chi ha organizzato e gestito l’evento che a questo punto si spera possa risultare più che positivo nell’ultima giornata prevista per domenica 22 febbraio. 
Passando alla cronaca delle gare che nella prima parte ha coinvolto 560 atleti, il risultato più ecltanate è sicuramente quello messo a segno dall’inossidabile Michele Maresca (foto a destra), M80 della Sporting Nuoto Penisola Sorrentina che nei 200 dorso ha fermato il crono a 3'46''97 e 939,29 punti stracciando letteralmente il Record Italiano detenuto con 4'16''50 da Elios Rissone datato 2014.

I Campionati Regionali Campania iniziano con gli 800 stile libero che vedono protagonista assoluto Domenico Scaldaferri, M45 della Peppe Lamberti che segna 10'06''10 e 884,85 punti. Seppur sotto tono, la prestazione di Flavio Kessler, M40 della Sp. Nuoto Penisola Sorrentina risulta tra le migliori con 10'25''60 che gli vale 844,31 punti insieme a quella di Gianfranco Matuozzo, M25 della Sporting Club Nuoto con 10'10''30 e 841,55 punti. Tra le donne invece è la solita Jennipher Moretti, U25 della Sintesi a mettere la mano davanti a tutte con lo stabiliante crono di 10'07''10. La più veloce tra i master invece è Rosa Farace, M45 del CUS Salerno che con il crono di 11'45''10 e 825,67 punti segna anche il miglior tabellare rosa della specialità. 
Seguono i 200 farfalla nei quali il miglior crono e tabellare vengono realizzati da Eduardo Colella, M25 della Rhyfel con 2'27''10 e 858,12 punti. Tra le donne si distingue Simona Messuri, M40 dello Sporting Club Flegreo con 3'17''97 e 751,02 punti. 
Oltre al primato di Maresca che gli è valso anche come miglior tabellare maschile, i 200 dorso hanno visto tra i protagonisti principali anche Daniela Calvino, M45 della Nantes Club Master che con 2'45''40 e 924,61 punti ha stampato il miglior crono e la migliore prestazione assoluta femminile di questa prima parte dei Regionali Campania. Per un solo centesimo di secondo Daniela avrebbe segnato il miglior crono assoluto battendo anche i maschi se non fosse stato per la prestazione di Paolo Ranieri, M35 della Nuotatori Campani che ha toccato la piastra a 2'45''39 e 792,01 punti. Tra i migliori riscontri segnaliamo inoltre Anita Esposito, M25 della Sintesi con 2'48''99 che le vale 844,07 punti e Massimo Vallone, M55 della Circolo Nautico Posillipo con 2'56''43 che gli vale 842,83 punti.
La sessione del sabato termina con i 200 rana dominati al femminile ancora da Daniela Calvino con 3'29''79 e 820,34 punti ed al maschile da Dario Cecere, M50 della Nuotatori Campani con 3'06''09 e 851,42 punti.

Campionati_Regionali_Master_Campania_2015_Titti_DAnna

Si prosegue domenica con i 200 misti che orfani di Raffaele Russo, M25 della Gymnasium, perdono di spettacolo visto che ci sarebbe potuto essere stato un bel confronto con Alessio Sigillo, M25 della Caravaggio Sport Village che segna il miglior crono con 2'30''88 e 849,55 punti. Fa meglio di lui al tabellare Antonio Fusco, M50 della Nantes Club Master con 2'40''11 e 884,64 punti. La miglior gara femminile è invece di Titti D'Anna (foto a destra), M35 della Caravaggio Sport Village, ex compagna di allenamenti in età più giovane di un certo Massimiliano Rosolino che torna alle gare indossando i panni di atleta master segnando un buon 3'09''08 e 781,36 punti.
Nei 100 stile libero domina Salvatore De Gregorio (foto di copertina), M30 della Nantes Club Master che segna un ottimo 55''68 e 925,65 punti facendo sua la gara regina. Tra le donne mette la mano davanti a tutte Manuela Le Grottaglie, M35 della San Mauro Nuoto che totalizza anche il miglior tabellare rosa con 1'07''35 e 879,14 punti. Tra i migliori riscontri troviamo anche Marco Leone, M50 del Circolo Canottieri Napoli con 59''84 che gli vale 925,30 punti, Alberto Cioffi, M45 della Aqavion con 1'02''38 e 873,04 punti e Barbara Lang, M65 della Sp. Nuoto Penisola Sorrentina con 1'28''16 che le vale 838,36 punti.
Nei 50 dorso impressiona il crono di Agostino Devastato, M25 della Rhyfel che chiude davanti a tutti in 31''69 e 841,91 punti, battuto solo al tabellare dalla prestazione poco brillante di Mosè Castellano, M45 del Circolo Canottieri Napoli con 32''98 e 868,71 punti. Il miglior crono e tabellare rosa vengono realizzati da Francesca Zappa, M25 della Caravaggio Sport Village con 37''39 e 818,13 punti. Da notare anche le prestazioni di Alberto Cioffi ancora affannato dei 100 stile che chiude in 33''13 che gli vale 864,78 punti e Domenico Farina, M60 del Circolo Nautico Posillipo con 38''34 e 844,29 punti. 
Campionati_Regionali_Master_Campania_2015_Marco_LeoneNei 200 stile libero che chiudono la sessione mattutina, domina la scena Marco Leone (foto a destra) che realizza la migliore prestazione assoluta maschile di questa prima parte di Regionali con 2'09''21 e 953,41 punti. Floriana Miccio, M25 della Blue Team Stabiae segna il miglior crono rosa con 2'41''42 e 780,39 punti e Claudia Ciardulli il miglior tabellare con 2'51''65 e 781,47 punti. Segnaliamo inoltre Marco Lassandro, M25 della Nantes Club Master con 2'12''45 che gli vale 855,49 punti.

Il pomeriggio apre con i 50 rana che offrono uno splendido confronto ad alta velocità nell’ultima serie che vede Lorenzo Sessa, M25 della Rhyfel chiudere con 32''00 e 895,63 punti davanti ad Alfonso Donadio, M30 della Alba Oriens che lo batte solo al tabellare con 32''22 e 904,10 punti. Tra i migliori riscontri maschili troviamo anche Gerardo Manzo, M25 della Blue Team Stabiae con 33''48 e 856,03 punti e Massimo Rubino, M35 del Circolo Nautico Posillipo con 34"76 e 844,65 punti. Il miglior crono rosa viene realizzato da Chiara Cermola con 42''60 e 793,43 punti, superata al tabellare da Anna Corbino, M55 del Circolo Nautico Posillipo con 44''60 e 868,16 punti. Tra le migliori donne in gara segnaliamo anche Vera Camardella, M60 della Circolo Nautico Posillipo con 47''66 che le vale 849,56 punti.
I protagonisti principali dei 100 farfalla sono Davide Sorrentino, M35 della Nantes Club Master con 1'06''87 e 845,07 punti e Luisa Vittoria Campanile, M25 del Circolo Canottieri Napoli con 1'19''84 e 795,59 punti, preceduta al crono solo dalla U25 Simona Esposito della San Mauro Nuoto con 1'10''18. 
La prima parte di Regionali Master Campania 2015 termina con i 100 rana nei quali è Alfonso Donadio a dettar legge con 1'10''68 e 912,85 punti, prendendosi una rivincita su Lorenzo Sessa che segna 1'12''53 e 875,78 punti. Tra i migliori in gara segnaliamo inoltre Emilio Amabile, M25 del CUS Salerno che sppur reduce da una lunga influenza, conquista una medaglia d'argento con un onesto 1'16''79 e 827,19 punti ed Anna Corbino, M55 del Circolo Nautico Posillipo con 1'38''89 e 872,28 punti. Il miglior crono femminile viene realizzato da Chiara Esposito con 1'27''82 e 833,75 punti, superata solo al tabellare da Maria Rosaria Vallone, M60 del Circolo Canottieri Napoli con 1'41''88 e 891,64 punti.

In attesa del prossimo weekend che vedrà assegnare i restanti titoli, la classifica parziale vede al comando Il Gabbiano Napoli con 70.951,72 punti seguita dal Circolo Canottieri Napoli con 43.281,71 punti e San Mauro Nuoto con 38.725,07 punti.

Clicca qui per i risultati parziali Campionati Regionali Master Campania 2015

Clicca qui per le foto Campionati Regionali Master Campania 2015