Mercato San Severino, furto di energia elettrica e truffe on-line: Carabinieri denunciano quattro persone

0

Nell’ambito di un’attività finalizzata al contrasto dell’illegalità diffusa, i Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino hanno deferito quattro persone, ritenute responsabili, a vario titolo, di furto continuato di energia elettrica e truffa.

In particolare a, Mercato San Severino, i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà, per furto continuato di energia elettrica, due commercianti del luogo, che come appurato nel corso di accertamenti effettuati in collaborazione con personale del reparto verifiche dell’Enel, avevano collocato un magnete sui contatori al fine di ridurre i consumi tra il trenta ed il sessanta per cento, provocando mancati introiti per il gestore stimati complessivamente in cinquantamila euro.

A Siano (SA), personale della locale Stazioneha deferito in stato di libertà, per analogo reato, l’amministratore di una ditta di trasportidel luogoche avevaabusivamente allacciato la propria rete all’impianto elettrico di un limitrofo opificio. Inoltre, a conclusione delle indagini avviate a seguito di una querela sporta da un impiegato, ha denunciato per truffa un operaio, 57enne, del Milanese che, fingendo di promuovere la vendita di un’autovettura su un sito internet, era riuscito a farsi accreditare, a titolo di anticipo, 500,00 euro rendendosi poi irreperibile.

COMUNICATO UFFICIALE COMPAGNIA CARABINIERI MERCATO SAN SEVERINO

SALERNONOTIZIE.ITNell’ambito di un’attività finalizzata al contrasto dell’illegalità diffusa, i Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino hanno deferito quattro persone, ritenute responsabili, a vario titolo, di furto continuato di energia elettrica e truffa.

In particolare a, Mercato San Severino, i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà, per furto continuato di energia elettrica, due commercianti del luogo, che come appurato nel corso di accertamenti effettuati in collaborazione con personale del reparto verifiche dell’Enel, avevano collocato un magnete sui contatori al fine di ridurre i consumi tra il trenta ed il sessanta per cento, provocando mancati introiti per il gestore stimati complessivamente in cinquantamila euro.

A Siano (SA), personale della locale Stazioneha deferito in stato di libertà, per analogo reato, l’amministratore di una ditta di trasportidel luogoche avevaabusivamente allacciato la propria rete all’impianto elettrico di un limitrofo opificio. Inoltre, a conclusione delle indagini avviate a seguito di una querela sporta da un impiegato, ha denunciato per truffa un operaio, 57enne, del Milanese che, fingendo di promuovere la vendita di un’autovettura su un sito internet, era riuscito a farsi accreditare, a titolo di anticipo, 500,00 euro rendendosi poi irreperibile.

COMUNICATO UFFICIALE COMPAGNIA CARABINIERI MERCATO SAN SEVERINO

SALERNONOTIZIE.IT