Monte-Carlo (Principauté de Monaco). Scomparso Michele Ferrero. Inventò la Nutella.

0

Articolo di Maurizio Vitiello – Scomparso Michele Ferrero, che inventò la Nutella.

 

Ieri pomeriggio, a Monte-Carlo, nel Principato di Monaco, è scomparso Michele Ferrero, dopo una lunga malattia, assistito dalla moglie Maria Franca e dal figlio Giovanni, ora al vertice del Gruppo come unico amministratore delegato dopo la morte nel 2011 del fratello Pietro.
Michele Ferrero è stato il papà della Nutella, la crema di nocciola che ha conquistato il mondo.
Sotto la sua direzione l’azienda della Nutella è diventata un gruppo dolciario a livello mondiale, presente in 53 Paesi con quasi 35mila collaboratori e 20 stabilimenti produttivi e 9 aziende agricole.
Aveva 89 anni ed era proprietario dell’omonimo gruppo dolciario di Alba, in Piemonte.
Nato a Dogliani, in provincia di Cuneo, il 26 aprile 1925, Michele Ferrero è stato l’artefice dello sviluppo, in Italia e all’estero, dell’azienda fondata dal padre Pietro, nel 1946.
Nel 1983 nasce la Fondazione Ferrero, che oltre ad occuparsi degli ex dipendenti, promuove iniziative socio-culturali e artistiche.
“Lavorare, creare, donare” compaiono nel logo della Fondazione del Gruppo, che guarda alla responsabilità sociale, un vero e proprio valore su cui Michele Ferrero ha fatto convergere la sua vita.
La Nutella ha avuto un momento d’oro nel cinema di Nanni Moretti.
La Nutella ha fatto la storia dolciaria, ma anche non sono da meno: Ferrero Rocher, Mon Cheri, Pocket Coffee, Tic Tac, Kinder …
Nel 1992 la Nutella veniva inserita da un sondaggio tra i primi cinque motivi per cui convenisse vivere.
Nel 2014 c’è stata l’emissione di uno specifico francobollo.
Non è stato il solo Moretti, alias Michele Apicella in Bianca, a rendere omaggio alla Nutella: tra cinema, musica e letteratura le citazioni sono numerose.
Giorgio Gaber la inserì nella canzone ‘Destra-Sinistra’; Ivan Graziani le dedicò  un’intera canzone, ‘Lanutella di tua sorella’; la citano anche Articolo 31, Negrita, Dj Francesco e altri … .
Insomma, lunga vita alla Nutella.

 

Maurizio Vitiello

 

Articolo di Maurizio Vitiello – Scomparso Michele Ferrero, che inventò la Nutella.

 

Ieri pomeriggio, a Monte-Carlo, nel Principato di Monaco, è scomparso Michele Ferrero, dopo una lunga malattia, assistito dalla moglie Maria Franca e dal figlio Giovanni, ora al vertice del Gruppo come unico amministratore delegato dopo la morte nel 2011 del fratello Pietro.
Michele Ferrero è stato il papà della Nutella, la crema di nocciola che ha conquistato il mondo.
Sotto la sua direzione l'azienda della Nutella è diventata un gruppo dolciario a livello mondiale, presente in 53 Paesi con quasi 35mila collaboratori e 20 stabilimenti produttivi e 9 aziende agricole.
Aveva 89 anni ed era proprietario dell'omonimo gruppo dolciario di Alba, in Piemonte.
Nato a Dogliani, in provincia di Cuneo, il 26 aprile 1925, Michele Ferrero è stato l'artefice dello sviluppo, in Italia e all'estero, dell'azienda fondata dal padre Pietro, nel 1946.
Nel 1983 nasce la Fondazione Ferrero, che oltre ad occuparsi degli ex dipendenti, promuove iniziative socio-culturali e artistiche.
"Lavorare, creare, donare" compaiono nel logo della Fondazione del Gruppo, che guarda alla responsabilità sociale, un vero e proprio valore su cui Michele Ferrero ha fatto convergere la sua vita.
La Nutella ha avuto un momento d’oro nel cinema di Nanni Moretti.
La Nutella ha fatto la storia dolciaria, ma anche non sono da meno: Ferrero Rocher, Mon Cheri, Pocket Coffee, Tic Tac, Kinder …
Nel 1992 la Nutella veniva inserita da un sondaggio tra i primi cinque motivi per cui convenisse vivere.
Nel 2014 c’è stata l'emissione di uno specifico francobollo.
Non è stato il solo Moretti, alias Michele Apicella in Bianca, a rendere omaggio alla Nutella: tra cinema, musica e letteratura le citazioni sono numerose.
Giorgio Gaber la inserì nella canzone 'Destra-Sinistra'; Ivan Graziani le dedicò  un'intera canzone, 'Lanutella di tua sorella'; la citano anche Articolo 31, Negrita, Dj Francesco e altri … .
Insomma, lunga vita alla Nutella.

 

Maurizio Vitiello