Torre del Greco. Coppia di nomadi rapina un fotografo, lo spintona e lo getta a terra: bottino di cento euro

0

Torre del Greco. Sono entrati come due «normali» clienti. Ma anziché chiedere la stampa di qualche foto si sono diretti a colpo sicuro verso alla cassa sistemata sul banco: un’azione fulminea, le mani si sono allungate velocemente nel contenitore portasoldi per portare via tutte le banconote. In tutto circa cento euro, secondo la successiva ricostruzione della vittima. Il commerciante ha provato a reagire al raid, ma la «risposta» dei due malviventi è stata violenta: l’uomo – P.C., noto fotografo della città del corallo – è stato prima spintonato e successivamente gettato in terra, mentre i due criminali si allontanavano in tutta fretta in direzione della stazione Circum di piazzale della Repubblica. Immediatamente, la vittima del raid ha denunciato l’episodio agli agenti del locale commissariato di polizia guidato dal primo dirigente Paolo Esposito. Agli uomini in divisa, P.C. ha fornito un primo identikit dei due banditi, entrambi – secondo il racconto della vittima – di etnia rom. Gli investigatori sono al lavoro per capire se l’impianto di videosorveglianza di qualche attività commerciale della zona (o della stessa Circum) abbiano ripreso gli autori del raid per provare a dare un volto e un nome ai due rapinatori. (Metropolis) 

Torre del Greco. Sono entrati come due «normali» clienti. Ma anziché chiedere la stampa di qualche foto si sono diretti a colpo sicuro verso alla cassa sistemata sul banco: un’azione fulminea, le mani si sono allungate velocemente nel contenitore portasoldi per portare via tutte le banconote. In tutto circa cento euro, secondo la successiva ricostruzione della vittima. Il commerciante ha provato a reagire al raid, ma la «risposta» dei due malviventi è stata violenta: l’uomo – P.C., noto fotografo della città del corallo – è stato prima spintonato e successivamente gettato in terra, mentre i due criminali si allontanavano in tutta fretta in direzione della stazione Circum di piazzale della Repubblica. Immediatamente, la vittima del raid ha denunciato l’episodio agli agenti del locale commissariato di polizia guidato dal primo dirigente Paolo Esposito. Agli uomini in divisa, P.C. ha fornito un primo identikit dei due banditi, entrambi – secondo il racconto della vittima – di etnia rom. Gli investigatori sono al lavoro per capire se l’impianto di videosorveglianza di qualche attività commerciale della zona (o della stessa Circum) abbiano ripreso gli autori del raid per provare a dare un volto e un nome ai due rapinatori. (Metropolis) 

Lascia una risposta