PROGETTO SALVALARTE NELLE SCUOLE

0

Il progetto “Salvalarte nelle Scuole” ha l’intento di diffondere la conoscenza dei tesori archeologici ed artistici dell’Ager Stabianus ai giovani che frequentano le scuole superiori a Castellammare di Stabia e Gragnano.

Il primo ciclo d’incontri sarà strutturato in tre lezioni, di due ore ciascuna, con argomento i beni culturali del territorio di Castellammare di Stabia, tenuti dai volontari Simone Izzo, dott. in archeologia, e Libero Schettino, storico dell’arte.
Le lezioni affronteranno la tematica dei beni archeologici stabiesi, quella dei capolavori artistici nel nostro territorio, la spinosa questione della tutela dei reperti ed infine il lavoro sul territorio svolto dall’associazione Legambiente Circolo Woodwardia durante la campagna “Salvalarte Ager Stabianus” che si svolge nel mese di maggio ormai da quattro anni.
Il progetto è rivolto agli studenti del terzo e quarto anno del Liceo Scientifico Francesco Severi, indirizzo linguistico.

Il primo incontro si è svolto mercoledì 11 febbraio e la lezione è stata incentrata sulla nascita dell’antica città romana, della sua evoluzione nel tempo e della sua distruzione. Le tracce archeologiche e le scoperte dal ‘700 ad oggi hanno stimolato molto gli studenti che si sono intrattenuti con oltre 30 minuti di domande.

Giovedì 19 febbraio, ore 10,15-12,15 avrà luogo invece il Cineforum “I Tesori di Castellammare – 25 Capolavori d’Arte Stabiese” strutturato con la proiezione di un documentario sui tesori stabiesi e, a seguire, s’intavolerà un piccolo dibattito con gli studenti.

Sabato 28, infine, si svolgerà una lezione sulla tutela e la conservazione dei beni archeologici ed artistici del territorio cittadino. Seguiranno approfondimenti sull’operato del Circolo Legambiente Woodwardia sul territorio stabiese, in particolare sulla campagna “Salvalarte Ager Stabianus” che ha come scopo la promozione culturale delle Ville archeologiche Arianna e San Marco.Il progetto “Salvalarte nelle Scuole” ha l’intento di diffondere la conoscenza dei tesori archeologici ed artistici dell’Ager Stabianus ai giovani che frequentano le scuole superiori a Castellammare di Stabia e Gragnano.

Il primo ciclo d’incontri sarà strutturato in tre lezioni, di due ore ciascuna, con argomento i beni culturali del territorio di Castellammare di Stabia, tenuti dai volontari Simone Izzo, dott. in archeologia, e Libero Schettino, storico dell’arte.
Le lezioni affronteranno la tematica dei beni archeologici stabiesi, quella dei capolavori artistici nel nostro territorio, la spinosa questione della tutela dei reperti ed infine il lavoro sul territorio svolto dall’associazione Legambiente Circolo Woodwardia durante la campagna “Salvalarte Ager Stabianus” che si svolge nel mese di maggio ormai da quattro anni.
Il progetto è rivolto agli studenti del terzo e quarto anno del Liceo Scientifico Francesco Severi, indirizzo linguistico.

Il primo incontro si è svolto mercoledì 11 febbraio e la lezione è stata incentrata sulla nascita dell’antica città romana, della sua evoluzione nel tempo e della sua distruzione. Le tracce archeologiche e le scoperte dal ‘700 ad oggi hanno stimolato molto gli studenti che si sono intrattenuti con oltre 30 minuti di domande.

Giovedì 19 febbraio, ore 10,15-12,15 avrà luogo invece il Cineforum “I Tesori di Castellammare – 25 Capolavori d’Arte Stabiese” strutturato con la proiezione di un documentario sui tesori stabiesi e, a seguire, s’intavolerà un piccolo dibattito con gli studenti.

Sabato 28, infine, si svolgerà una lezione sulla tutela e la conservazione dei beni archeologici ed artistici del territorio cittadino. Seguiranno approfondimenti sull’operato del Circolo Legambiente Woodwardia sul territorio stabiese, in particolare sulla campagna “Salvalarte Ager Stabianus” che ha come scopo la promozione culturale delle Ville archeologiche Arianna e San Marco.

Lascia una risposta