Sorrento -“Basta navette abusive”, tassisti contro gli albergatori

0

 

Chiesti più controlli sui percorsi: «Così perdiamo turisti e guadagni». Sciopero il 24

Sorrento – Nuova rottura tra amministrazione comunale e tassisti che indicono uno sciopero per il 24 agosto. La querelle ruota intorno alla concorrenza sleale che gli autisti dei taxi ritengono di subire dai bus navette delle strutture ricettive e dei ristoranti, utilizzate per i transfert dei clienti. Venerdì scorso si è svolto un incontro tra amministratori e rappresentanti di categoria che, però, non ha portato alle decisioni auspicate dai tassisti. Il vice sindaco ed assessore alla Mobilità, Giuseppe Stinga, ha annunciato l’intensificazione dei controlli per il rispetto dei parametri ammessi dall’amministrazione, in particolare circa il percorso predefinito che deve essere attuato dalle navette. Impegno che non soddisfa i tassisti. «La categoria – spiega Nicola De Gennaro, presidente di Uritaxi Sorrento – non è in guerra con gli albergatori, ma chiede solo legalità in un settore dove la fa da padrone l’abusivismo. La maggior parte dei servizi sono messi in essere dai ristoranti e dalle piccole strutture turistico-ricettive che usano i veicoli per ogni tipo di trasporto, incluse escursioni in costiera amalfitana, con la copertura del servizio di cortesia». La delusione per il mancato impegno dell’amministrazione ad attivarsi per arginare il dilagare dei bus navette ha portato i tassisti ad indire la protesta che scatterà dalle 8 alle 12 del 24 agosto. «Ritengo pretestuose le argomentazioni addotte dai rappresentanti degli autisti di piazza – sottolinea il vice sindaco Stinga -. Noi ci siamo mossi e stiamo operando per chiarire una volta e per sempre la questione, tanto che per la prossima settimana abbiamo organizzato un incontro con tutte le parti, compresi albergatori e ristoratori. Nel frattempo stiamo lavorando per interpretare la normativa che disciplina la materia e stabilire quali limitazioni impone». L’altro giorno, intanto, il presidente di Uritaxi Sorrento ha inoltrato una formale denuncia a polizia e carabinieri chiedendo l’attivazione di controlli in merito all’esercizio abusivo dell’attività. (Massimiliano D’Esposito il Mattino)

Lascia una risposta