Omignano. In fiamme auto e tir di un imprenditore

0

Omignano. Incendiati due mezzi l’altra notte. Si tratta di un camion e di un’autovettura di un imprenditore edile del posto. Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Vallo della Lucania e i carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, diretti dal capitano Alessandro Starace. Chiara la matrice dolosa del gesto in quanto i veicoli, una Fiat Punto e un camion di medie dimensioni, sono stati dati alle fiamme in due zone diverse del paesino cilentano. In ogni caso i militari non escludono alcuna pista. L’auto infatti era sotto l’abitazione del proprietario, sulla strada che da Omignano conduce al Monte Stella; mentre il camion era posteggiato nei pressi della piazza centrale. Purtroppo non è la prima volta che accadono episodi simili. Si dice che si possa trattare di alcuni gesti ai fini di ritorsione operati da parte di alcuni rumeni, ma si tratta solo di ipotesi, ancora tutte da vagliare. Solo alcuni giorni fa ci fu, nella vicina Sessa Cilento, il tentativo di far saltare in aria un distributore di carburante. Alcuni mesi fa ad andare a fuoco, nei pressi di un parcheggio sito in località Casalsoprano ad Omignano, nelle vicinanze del cimitero cittadino, furono quattro veicoli, tre auto ed un motocarro. Lo scoppio mise a serio rischio i residenti delle abitazioni adiacenti. In quel caso il rogo era partito dall’auto di una donna di origini rumene. Nel 2011 invece ad andare in fiamme fu la fabbrica di cosmetici “Renée Blanche” ad Omignano Scalo; nel 2009 due attentati si susseguirono durante le feste di Natale ad Omignano capoluogo. Nel 2005 invece ad essere interessato da un incendio fu la cabina di un escavatore. (Andrea Passaro – La Città di Salerno) 

Omignano. Incendiati due mezzi l’altra notte. Si tratta di un camion e di un’autovettura di un imprenditore edile del posto. Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Vallo della Lucania e i carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, diretti dal capitano Alessandro Starace. Chiara la matrice dolosa del gesto in quanto i veicoli, una Fiat Punto e un camion di medie dimensioni, sono stati dati alle fiamme in due zone diverse del paesino cilentano. In ogni caso i militari non escludono alcuna pista. L’auto infatti era sotto l’abitazione del proprietario, sulla strada che da Omignano conduce al Monte Stella; mentre il camion era posteggiato nei pressi della piazza centrale. Purtroppo non è la prima volta che accadono episodi simili. Si dice che si possa trattare di alcuni gesti ai fini di ritorsione operati da parte di alcuni rumeni, ma si tratta solo di ipotesi, ancora tutte da vagliare. Solo alcuni giorni fa ci fu, nella vicina Sessa Cilento, il tentativo di far saltare in aria un distributore di carburante. Alcuni mesi fa ad andare a fuoco, nei pressi di un parcheggio sito in località Casalsoprano ad Omignano, nelle vicinanze del cimitero cittadino, furono quattro veicoli, tre auto ed un motocarro. Lo scoppio mise a serio rischio i residenti delle abitazioni adiacenti. In quel caso il rogo era partito dall’auto di una donna di origini rumene. Nel 2011 invece ad andare in fiamme fu la fabbrica di cosmetici “Renée Blanche” ad Omignano Scalo; nel 2009 due attentati si susseguirono durante le feste di Natale ad Omignano capoluogo. Nel 2005 invece ad essere interessato da un incendio fu la cabina di un escavatore. (Andrea Passaro – La Città di Salerno)