PRIMO TROFEO: “RISTORAZIONE LA PASSIONE CHE UNISCE” PROFESSIONALITA’ A CONFRONTO

0

Nella splendida e spettacolare location di Villa Lucrezio (NA) si è svolto il Primo Trofeo: “Ristorazione La Passione che Unisce” professionalità a confronto. Questo primo trofeo è riuscito a mettere insieme le uniche e vere anime del mondo Food and Beverage APCI (Associazione Professionale Cuochi Italiani); AMIRA (Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi) AIBES (Associazione Italiana Barman e Sostenitori); FIB (Federazione Italiana Barman); AIS (Associazione Italiana Sommelier.
Questo primo trofeo ha voluto scrivere una pagina bella del mondo ristorativo, non era facile mettere insieme tutte le associazioni professionali di categoria ma il riconoscimento e il plauso di questa idea vincente si deve a Fabio Ometo Presidente Provinciale Napoli APCI; Antonio Arfè Consigliere Nazionale APCI; Arturo Fusco Presidente Regionale Campania APCI; Gaetano Zelante Segretario Provinciale APCI e tutto il team di collaboratori.
Le associazioni professionali devono condividere ogni momento professionale con idee e progetti senza protagonismo. Le associazioni professionali devono parlare ai giovani e agli allievi degli Istituti Professionali Alberghieri presenti numerosi all’evento. I maitre dell’AMIRA con tema libero hanno preparato dei piatti alla lampada con l’abbinamento vino curato dall’AIS; gli chef di cucina hanno elaborato delle leccornie con l’abbinamento del cocktail curato da tre barman AIBES e tre Barman FIB.
La FIB una delle associazioni professionale del settore beverage la più giovane, nata nel 2001, dall’idea di Massimo Speroni, Losavio Tommaso e Moschetti Andrea. La FIB, attraverso i corsi di formazione professionale, vuole plasmare nuovi barman che racchiudano la classe e la competenza degli operatori del passato e la dinamicità dei tempi d’oggi. Con degustazioni, stages, manifestazioni, fiere. ecc., si farà conoscere agli altri e, scopo non meno importante, porterà a conoscenza i prodotti e le loro miscelazioni, per far sì che i clienti siano sempre più coscienti di quello che bevono divenendo sprone per noi ad essere sempre più professionali sul posto di lavoro. Il Presidente Roberto Giannelli e il consiglio direttivo hanno voluto creare il team Italia formato da barman professionisti con un proprio know how. Presenti al primo Trofeo: “Ristorazione La Passione che Unisce” tre barman del team Italia: Silvano Bertolini; Cristian Mancini e Antonio Triola che con eleganza e stile hanno stupito i presenti regalando momenti di alta professionalità. Il team Italia sono stati supportati dal fiduciario FIB Campania Antonio Faracca; Vice Fiduciario Salvatore Di Iorio; Michele Orlando direttivo FIB Campania; gli aspiranti barman della sezione Campania Ciro Marino; Gabriele Buonpensiero; Roberto Esposito; Vincenzo De Martino; il segretario nazionale Losavio Tommaso; consigliere direttivo Adriano Del Gaizo e Mario Caterino.
La serata ha vissuto due momenti di forte emozione con la consegna di una targa ricordo alla vedova del compianto chef Massimo Esposito e la donazione di un defibrillatore alla Onlus Le Fate di Arianna per volontà di Arturo Fusco e Ciro Magnacca, rispettivamente presidente regionale e socio onorario dell’APCI. La giornalista Laura Gambacorta addetta stampa ha contribuito alla divulgazione dell’evento attraversa le maggiori testate giornaliste.
La cena di gala curata dal Team Associazione Professionale Cuochi Provincia di Napoli con un parterre di circa trecento persone tra giornalisti e operatori del settore food and beverage che hanno potuto gustare le varie leccornie della cucina campana. La regia del servizio è stata curata dal direttore di Villa Lucrezio Giuseppe Fraia coadiuvati dai maitre Raffaele Cuccurullo, Michele Autiero e una brigata formata dagli allievi dell’IPSEOA “G. Rossini” e altri Istituti che si sono distinti per impegno, volontà e amore per la professione.
La meravigliosa serata è terminata con la proclamazione dei vincitori:
Categoria “Chef – Barman”
1) Marco Iavazzo in coppia con Luigi Sgaglione (AIBES)
2) Antonio Grasso Lombardi in coppia con Silvano Bertolini (FIB)
3) Giacomo Luongo in coppia con Antonio Triola (FIB)

Categoria “Maître – Sommelier”
1) Giuseppe Gaudino in coppia con Andrea Cerino
2) Raffaele Cuccurullo in coppia con Domenico Russo
3) Fabio Sorrentino in coppia con Gabriele Pollio

Ad maiora e appuntamento al secondo Trofeo: “Ristorazione La Passione che Unisce” professionalità a confronto.Nella splendida e spettacolare location di Villa Lucrezio (NA) si è svolto il Primo Trofeo: “Ristorazione La Passione che Unisce” professionalità a confronto. Questo primo trofeo è riuscito a mettere insieme le uniche e vere anime del mondo Food and Beverage APCI (Associazione Professionale Cuochi Italiani); AMIRA (Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi) AIBES (Associazione Italiana Barman e Sostenitori); FIB (Federazione Italiana Barman); AIS (Associazione Italiana Sommelier.
Questo primo trofeo ha voluto scrivere una pagina bella del mondo ristorativo, non era facile mettere insieme tutte le associazioni professionali di categoria ma il riconoscimento e il plauso di questa idea vincente si deve a Fabio Ometo Presidente Provinciale Napoli APCI; Antonio Arfè Consigliere Nazionale APCI; Arturo Fusco Presidente Regionale Campania APCI; Gaetano Zelante Segretario Provinciale APCI e tutto il team di collaboratori.
Le associazioni professionali devono condividere ogni momento professionale con idee e progetti senza protagonismo. Le associazioni professionali devono parlare ai giovani e agli allievi degli Istituti Professionali Alberghieri presenti numerosi all’evento. I maitre dell’AMIRA con tema libero hanno preparato dei piatti alla lampada con l’abbinamento vino curato dall’AIS; gli chef di cucina hanno elaborato delle leccornie con l’abbinamento del cocktail curato da tre barman AIBES e tre Barman FIB.
La FIB una delle associazioni professionale del settore beverage la più giovane, nata nel 2001, dall’idea di Massimo Speroni, Losavio Tommaso e Moschetti Andrea. La FIB, attraverso i corsi di formazione professionale, vuole plasmare nuovi barman che racchiudano la classe e la competenza degli operatori del passato e la dinamicità dei tempi d’oggi. Con degustazioni, stages, manifestazioni, fiere. ecc., si farà conoscere agli altri e, scopo non meno importante, porterà a conoscenza i prodotti e le loro miscelazioni, per far sì che i clienti siano sempre più coscienti di quello che bevono divenendo sprone per noi ad essere sempre più professionali sul posto di lavoro. Il Presidente Roberto Giannelli e il consiglio direttivo hanno voluto creare il team Italia formato da barman professionisti con un proprio know how. Presenti al primo Trofeo: “Ristorazione La Passione che Unisce” tre barman del team Italia: Silvano Bertolini; Cristian Mancini e Antonio Triola che con eleganza e stile hanno stupito i presenti regalando momenti di alta professionalità. Il team Italia sono stati supportati dal fiduciario FIB Campania Antonio Faracca; Vice Fiduciario Salvatore Di Iorio; Michele Orlando direttivo FIB Campania; gli aspiranti barman della sezione Campania Ciro Marino; Gabriele Buonpensiero; Roberto Esposito; Vincenzo De Martino; il segretario nazionale Losavio Tommaso; consigliere direttivo Adriano Del Gaizo e Mario Caterino.
La serata ha vissuto due momenti di forte emozione con la consegna di una targa ricordo alla vedova del compianto chef Massimo Esposito e la donazione di un defibrillatore alla Onlus Le Fate di Arianna per volontà di Arturo Fusco e Ciro Magnacca, rispettivamente presidente regionale e socio onorario dell’APCI. La giornalista Laura Gambacorta addetta stampa ha contribuito alla divulgazione dell’evento attraversa le maggiori testate giornaliste.
La cena di gala curata dal Team Associazione Professionale Cuochi Provincia di Napoli con un parterre di circa trecento persone tra giornalisti e operatori del settore food and beverage che hanno potuto gustare le varie leccornie della cucina campana. La regia del servizio è stata curata dal direttore di Villa Lucrezio Giuseppe Fraia coadiuvati dai maitre Raffaele Cuccurullo, Michele Autiero e una brigata formata dagli allievi dell’IPSEOA “G. Rossini” e altri Istituti che si sono distinti per impegno, volontà e amore per la professione.
La meravigliosa serata è terminata con la proclamazione dei vincitori:
Categoria “Chef – Barman”
1) Marco Iavazzo in coppia con Luigi Sgaglione (AIBES)
2) Antonio Grasso Lombardi in coppia con Silvano Bertolini (FIB)
3) Giacomo Luongo in coppia con Antonio Triola (FIB)

Categoria “Maître – Sommelier”
1) Giuseppe Gaudino in coppia con Andrea Cerino
2) Raffaele Cuccurullo in coppia con Domenico Russo
3) Fabio Sorrentino in coppia con Gabriele Pollio

Ad maiora e appuntamento al secondo Trofeo: “Ristorazione La Passione che Unisce” professionalità a confronto.

Lascia una risposta