AMALFI ‘ODISSEA DARSENA

0

Amalfi È semplicemente deprimente il nostro atteggiamento(specialmente in questo periodo di toto candidati),di fronte a tanto sperpero di denaro pubblico.La.prima mareggiata che ha risollevato due basoli risale al 6 novembre 2014.In questo periodo ho seguito l’evolversi della situazione passo passo e fotograficamente potrei ricostruire il tutto.Dagli assessori all’ufficio ambiente ho.messo in croce tutti.Piu’ volte la dottoressa De Santis mi ha confermato l’impegno di spesa,ma.mi hanno solo.preso in giro.A distanza di tre mesi nonostante dopo 2 volte che i basoli sollevati erano stati anche rovesciati in mare dalla furia delle onde ed insieme ad alcuni ragazzi ci eravamo promessi di sistemarli nella rampa di salita,mi hanno risposto che pensavamo loro a tutto,promesse da marinai.A tre mesi dalla prima mareggiata quando bastava con una semplice colata di cemento sul fronte spizio si poteva tamponare il tutto,si è preferito lasciare tutto inalterato e fare si che un danno di 300 euro lievitasse a 10000 euro(secondo mie idee opinabili).Tra qualche mese se le mareggiate continueranno tutta la.pavimentazione sarà risollevata e anche tutta la ringhiera rovinata. Tutti vediamo e nessuno si va a lamentare compreso coloro che hanno ambizioni e che si vogliono ricandidare. Poveri soldi nostri Gianluca Laudano

Amalfi È semplicemente deprimente il nostro atteggiamento(specialmente in questo periodo di toto candidati),di fronte a tanto sperpero di denaro pubblico.La.prima mareggiata che ha risollevato due basoli risale al 6 novembre 2014.In questo periodo ho seguito l'evolversi della situazione passo passo e fotograficamente potrei ricostruire il tutto.Dagli assessori all'ufficio ambiente ho.messo in croce tutti.Piu' volte la dottoressa De Santis mi ha confermato l'impegno di spesa,ma.mi hanno solo.preso in giro.A distanza di tre mesi nonostante dopo 2 volte che i basoli sollevati erano stati anche rovesciati in mare dalla furia delle onde ed insieme ad alcuni ragazzi ci eravamo promessi di sistemarli nella rampa di salita,mi hanno risposto che pensavamo loro a tutto,promesse da marinai.A tre mesi dalla prima mareggiata quando bastava con una semplice colata di cemento sul fronte spizio si poteva tamponare il tutto,si è preferito lasciare tutto inalterato e fare si che un danno di 300 euro lievitasse a 10000 euro(secondo mie idee opinabili).Tra qualche mese se le mareggiate continueranno tutta la.pavimentazione sarà risollevata e anche tutta la ringhiera rovinata. Tutti vediamo e nessuno si va a lamentare compreso coloro che hanno ambizioni e che si vogliono ricandidare. Poveri soldi nostri Gianluca Laudano