Il premio nazionale di cabaret “Carlo Taranto” città di Nola alla seconda tappa

0

Dopo il lusinghiero successo della prima edizione, sabato 28 febbraio alle ore 20.30, in Nola, in via San Felice, presso la Chiesa dei SS. Apostoli – detta ‘dei morti’ – si terrà la seconda tappa del premio nazionale di cabaret “Carlo Taranto”, città di Nola. Il Premio si prefigge di organizzare quattro spettacoli all’anno, aperti al pubblico, nei quali tutti gli iscritti potranno mettersi alla prova per vincere il premio finale. Orientativamente nei mesi di dicembre, febbraio, aprile e giugno. Ogni spettacolo avrà come location un sito storico culturale della città, con stand di degustazione di prodotti tipici ed operatori commerciali/turistici del comune di Nola e di associazioni del territorio. Il Premio si prefigge anche di diventare una manifestazione nazionale periodica (annuale) che dia uno sviluppo turistico, culturale ed economico alla città dei gigli e possa prendere parte a varie mostre nazionali di promozione territoriale e turistica, come la BIT e l’Expo 2015 a Milano. Tutti possono partecipare al premio, cittadini italiani e non, con qualsiasi forma di spettacolo, ovvero cabaret, varietà, clownerie, musica comica, magia comica & Co. E così via. Il Premio ha le stesse caratteristiche di un torneo di calcio, quindi per ogni spettacolo ci sarà una classifica provvisoria; alla fine dei quattro incontri si avrà una classifica definitiva ed il vincitore del Premio. Il punteggio, ad ogni spettacolo, sarà dato dalla somma dei voti del pubblico e dei voti della giuria di qualità presente in sala. Essendo un Progetto del Bilancio Partecipativo del Comune di Nola, le iscrizioni sono sempre aperte. Chi si aggiungerà in corso di gara avrà la metà del punteggio dell’ultimo in classifica.

Erika SitoDopo il lusinghiero successo della prima edizione, sabato 28 febbraio alle ore 20.30, in Nola, in via San Felice, presso la Chiesa dei SS. Apostoli – detta ‘dei morti’ – si terrà la seconda tappa del premio nazionale di cabaret “Carlo Taranto”, città di Nola. Il Premio si prefigge di organizzare quattro spettacoli all’anno, aperti al pubblico, nei quali tutti gli iscritti potranno mettersi alla prova per vincere il premio finale. Orientativamente nei mesi di dicembre, febbraio, aprile e giugno. Ogni spettacolo avrà come location un sito storico culturale della città, con stand di degustazione di prodotti tipici ed operatori commerciali/turistici del comune di Nola e di associazioni del territorio. Il Premio si prefigge anche di diventare una manifestazione nazionale periodica (annuale) che dia uno sviluppo turistico, culturale ed economico alla città dei gigli e possa prendere parte a varie mostre nazionali di promozione territoriale e turistica, come la BIT e l’Expo 2015 a Milano. Tutti possono partecipare al premio, cittadini italiani e non, con qualsiasi forma di spettacolo, ovvero cabaret, varietà, clownerie, musica comica, magia comica & Co. E così via. Il Premio ha le stesse caratteristiche di un torneo di calcio, quindi per ogni spettacolo ci sarà una classifica provvisoria; alla fine dei quattro incontri si avrà una classifica definitiva ed il vincitore del Premio. Il punteggio, ad ogni spettacolo, sarà dato dalla somma dei voti del pubblico e dei voti della giuria di qualità presente in sala. Essendo un Progetto del Bilancio Partecipativo del Comune di Nola, le iscrizioni sono sempre aperte. Chi si aggiungerà in corso di gara avrà la metà del punteggio dell’ultimo in classifica.

Erika Sito