Agerola turismo in crescita con l’ospitalità diffusa

0

Un nuovo e innovativo progetto turistico si affaccia ad Agerola. La Cooperativa Agerola Terra Magica e l’Agenzia di Viaggi e Turismo Puerto Svago hanno presentato l’idea dell’Ospitalità Diffusa. Un progetto sostenibile, ad impatto zero, che ha come obiettivo la realizzazione di una rete di alloggi già esistenti da trasformare in strutture operanti nel campo turistico, al fine di offrire nuovi servizi di accoglienza e ospitalità. La mission del progetto è molto semplice: coinvolgere la cittadinanza nella crescita turistica di Agerola. I proprietari di appartamenti, case e ville possono aderire alla rete, rendendo fruibili i propri immobili ai fini turistici. “ L’ospitalità diffusa – commenta l’amministratore della Cooperativa Elisabetta Lauritano – è un progetto ad impatto zero, non creiamo niente di nuovo ma riqualifichiamo quanto già esiste e lo proponiamo al mercato turistico.” Un programma ambizioso per Agerola che negli ultimi anni, grazie all’efficace promozione del territorio e al miglioramento della qualità dei servizi e grazie alla sinergia pubblico/privato che ha consentito un recupero di posizione notevole nell’esclusivo mercato del trekking e della gastronomia, sta vivendo una fase di crescita straordinaria sia in termini di flussi turistici che di occupazione. Chiudiamo infatti l’anno 2014 con il segno più, nonostante la stagione turistica non abbia risparmiato noie dal punto di vista climatico. Oggi contiamo su un dato statistico certo e riscontrabile, grazie al software dell’imposta di soggiorno che si pone come strumento attendibile di studio e di confronto dei flussi turistici. Rispetto al 2013 (qui trovi il bilancio dello scorso anno) registriamo un incremento sotto tutti i punti i vista. Cresciamo in arrivi e presenze: +80% di arrivi, quindi di persone che hanno scelto Agerola nel 2014 meta turistica (con un incremento di 10.577 rispetto al 2013). +12% di presenze, quindi di pernottamenti registrati (con un incremento di 5.219 rispetto al 2013 per un totale che supera la fatidica soglia delle 50.000 presenze annue). Aumenta di conseguenza anche il dato occupazionale nel settore turistico e quindi di imprenditori che investono con maggior facilità nel turismo. Nel solo anno 2014 si registra un aumento del 15% di strutture ricettive. Ad oggi ad Agerola operano 49 attività turistiche. Le prerogative per rendere il progetto Ospitalità Diffusa un’opportunità irripetibile, per valorizzare il territorio e per creare fonti di reddito, ci sono tutte.

Un nuovo e innovativo progetto turistico si affaccia ad Agerola. La Cooperativa Agerola Terra Magica e l’Agenzia di Viaggi e Turismo Puerto Svago hanno presentato l’idea dell’Ospitalità Diffusa. Un progetto sostenibile, ad impatto zero, che ha come obiettivo la realizzazione di una rete di alloggi già esistenti da trasformare in strutture operanti nel campo turistico, al fine di offrire nuovi servizi di accoglienza e ospitalità. La mission del progetto è molto semplice: coinvolgere la cittadinanza nella crescita turistica di Agerola. I proprietari di appartamenti, case e ville possono aderire alla rete, rendendo fruibili i propri immobili ai fini turistici. “ L’ospitalità diffusa – commenta l’amministratore della Cooperativa Elisabetta Lauritano – è un progetto ad impatto zero, non creiamo niente di nuovo ma riqualifichiamo quanto già esiste e lo proponiamo al mercato turistico.” Un programma ambizioso per Agerola che negli ultimi anni, grazie all’efficace promozione del territorio e al miglioramento della qualità dei servizi e grazie alla sinergia pubblico/privato che ha consentito un recupero di posizione notevole nell’esclusivo mercato del trekking e della gastronomia, sta vivendo una fase di crescita straordinaria sia in termini di flussi turistici che di occupazione. Chiudiamo infatti l’anno 2014 con il segno più, nonostante la stagione turistica non abbia risparmiato noie dal punto di vista climatico. Oggi contiamo su un dato statistico certo e riscontrabile, grazie al software dell’imposta di soggiorno che si pone come strumento attendibile di studio e di confronto dei flussi turistici. Rispetto al 2013 (qui trovi il bilancio dello scorso anno) registriamo un incremento sotto tutti i punti i vista. Cresciamo in arrivi e presenze: +80% di arrivi, quindi di persone che hanno scelto Agerola nel 2014 meta turistica (con un incremento di 10.577 rispetto al 2013). +12% di presenze, quindi di pernottamenti registrati (con un incremento di 5.219 rispetto al 2013 per un totale che supera la fatidica soglia delle 50.000 presenze annue). Aumenta di conseguenza anche il dato occupazionale nel settore turistico e quindi di imprenditori che investono con maggior facilità nel turismo. Nel solo anno 2014 si registra un aumento del 15% di strutture ricettive. Ad oggi ad Agerola operano 49 attività turistiche. Le prerogative per rendere il progetto Ospitalità Diffusa un’opportunità irripetibile, per valorizzare il territorio e per creare fonti di reddito, ci sono tutte.