PD SORRENTO: Un asilo nido a Cesarano

0
16

Qual è il destino della scuola di Cesarano? A questa domanda, incredibilmente, l’amministrazione comunale di Sorrento non sa dare risposta, nonostante il plesso scolastico in questione sia chiuso per inagibilità da quasi un anno.

“La scuola di Cesarano – denuncia il segretario del PD di Sorrento, Francesco Mauro – non è altro che la fotografia del disinteresse della Giunta Cuomo verso l’istruzione, i cittadini, i bambini, i beni comuni. L’assoluto immobilismo a riguardo evidenzia che il problema non è una priorità di questa amministrazione, nonostante i disagi per le famiglie e i maggiori costi per le casse comunali che finanziano la situazione d’emergenza. Priorità che, invece, Cuomo e soci preferiscono attribuire alle spese per eventi, concerti, festicciole e sprechi vari”.

Ma, unitamente alla critica, il Partito Democratico, come sempre nella sua attività di opposizione, muove una proposta all’amministrazione comunale.

Come già avvenuto per la Vittorio Veneto, in cui abbiamo sollecitato l’avviamento della procedura per la ristrutturazione del refettorio, grave dimenticanza degli addetti ai lavori, dai banchi dei democratici viene avanzata una mozione con riferimento alla scuola di Cesarano. Il documento, sottoscritto dal capogruppo Alessandro Schisano, propone, nell’ambito degli interventi necessari da programmare per il recupero dell’integrale agibilità dei locali del plesso scolastico, la possibilità di individuare degli spazi da poter adibire al potenziamento dei servizi di asilo nido comunale.Un servizio ad oggi esistente, ma che potrebbe essere oggetto di maggiori investimenti

Qual è il destino della scuola di Cesarano? A questa domanda, incredibilmente, l’amministrazione comunale di Sorrento non sa dare risposta, nonostante il plesso scolastico in questione sia chiuso per inagibilità da quasi un anno.

“La scuola di Cesarano – denuncia il segretario del PD di Sorrento, Francesco Mauro – non è altro che la fotografia del disinteresse della Giunta Cuomo verso l’istruzione, i cittadini, i bambini, i beni comuni. L’assoluto immobilismo a riguardo evidenzia che il problema non è una priorità di questa amministrazione, nonostante i disagi per le famiglie e i maggiori costi per le casse comunali che finanziano la situazione d’emergenza. Priorità che, invece, Cuomo e soci preferiscono attribuire alle spese per eventi, concerti, festicciole e sprechi vari".

Ma, unitamente alla critica, il Partito Democratico, come sempre nella sua attività di opposizione, muove una proposta all’amministrazione comunale.

Come già avvenuto per la Vittorio Veneto, in cui abbiamo sollecitato l’avviamento della procedura per la ristrutturazione del refettorio, grave dimenticanza degli addetti ai lavori, dai banchi dei democratici viene avanzata una mozione con riferimento alla scuola di Cesarano. Il documento, sottoscritto dal capogruppo Alessandro Schisano, propone, nell’ambito degli interventi necessari da programmare per il recupero dell’integrale agibilità dei locali del plesso scolastico, la possibilità di individuare degli spazi da poter adibire al potenziamento dei servizi di asilo nido comunale.Un servizio ad oggi esistente, ma che potrebbe essere oggetto di maggiori investimenti

Lascia una risposta