Amalfi, Mariano Bianco il Tar da ragione alla Chiesa. Sospesa delibera del Comune

0

ANTEPRIMA Amalfi, Mariano Bianco il Tar da ragione alla Chiesa. Sospesa delibera del Comune . Su ricorso dell’avvocato Costantino Montesanto e l’avvocatessa Di Blasi per la Chiesa il Tar di Salerno ha sospeso, inaudita altera parte, la delibera con delibera numero 23 del 29 settembre 2014, con la quale il Comune voleva procedere all’acquisizione del bene, sulla base che la titolarietà del bene è in discussione.  Il 30 gennaio le precisazioni in Camera di Consiglio in attesa del merito. Una vicenda contorta questa del Monastero della SS. Annunziata, conosciuto,  come “Mariano Bianco”, la cui Fondazione è presieduta dall’Arcivescovo di Amalfi Cava de Tirreni Orazio Soricelli .Il Comune in base all’articolo 58 del Decreto Legge numero 112/2008 aveva attivato le procedure per l’iscrizione della proprietà del bene presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari di Salerno. All’epoca la Mariano Bianco fu occasione di scontro di Antonio De Luca, che voleva prendere il bene al patrimonio comunale,  contro il suo vice Camera che era revisore dei conti della Mariano Bianco e fu oggetto di una lunga nota pubblicata da Positanonews in esclusiva Leggi qui articolo su acquisizione con nota di De Luca e Camera

ANTEPRIMA Amalfi, Mariano Bianco il Tar da ragione alla Chiesa. Sospesa delibera del Comune . Su ricorso dell'avvocato Costantino Montesanto e l'avvocatessa Di Blasi per la Chiesa il Tar di Salerno ha sospeso, inaudita altera parte, la delibera con delibera numero 23 del 29 settembre 2014, con la quale il Comune voleva procedere all'acquisizione del bene, sulla base che la titolarietà del bene è in discussione.  Il 30 gennaio le precisazioni in Camera di Consiglio in attesa del merito. Una vicenda contorta questa del Monastero della SS. Annunziata, conosciuto,  come "Mariano Bianco", la cui Fondazione è presieduta dall'Arcivescovo di Amalfi Cava de Tirreni Orazio Soricelli .Il Comune in base all'articolo 58 del Decreto Legge numero 112/2008 aveva attivato le procedure per l'iscrizione della proprietà del bene presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari di Salerno. All'epoca la Mariano Bianco fu occasione di scontro di Antonio De Luca, che voleva prendere il bene al patrimonio comunale,  contro il suo vice Camera che era revisore dei conti della Mariano Bianco e fu oggetto di una lunga nota pubblicata da Positanonews in esclusiva Leggi qui articolo su acquisizione con nota di De Luca e Camera

Lascia una risposta