Sorrento. Porto, ora intervenga Cantone. La richiesta di Rosario Fiorentino: fari puntati sulla maxi opera da 15 milioni

0

Sorrento. “Adesso intervenga Cantone”. E’ l’attacco di Rosario Fiorentino sul maxi progetto che prevede il collegamento tra il parcheggio comunale Achille Lauro e il borgo di Marina Piccola dal costo di 15 milioni di euro. Il consigliere di opposizione torna ad andare all’attacco, complici le ombre sul finanziamento regionale di 11 milioni “promesso” al Comune di Sorrento alcuni anni fa ma oggi indisponibile: un aiuto sostanzioso per l’ente municipale che, a detta della minoranza, è stato “perso” per errori commessi dall’attuale giunta. Senza dimenticare l’ipotesi, valutata già in passato, secondo la quale la squadra fedele al sindaco Giuseppe Cuomo intende percorrere la strada del project financing dando in affidamento ai privati per trent’anni parte del parcheggio. Uno scenario che l’opposizione e il comitato civico a difesa della gestione pubblica dell’area di sosta intendono scacciare al via al più presto. Ed è qui che torna a rincarare la dose proprio Rosario Fiorentino che, dalle colonne del suo profilo del social network Facebook, entra in tackle sull’operato della giunta Cuomo auspicando un interessamento dell’ex magistrato in forza all’Antimafia e oggi presidente dell’Autorità Anticorruzione: «Cantone intervenga sulla storia dell’appalto per il secondo lotto del collegamento con il porto – scrive di suo pugno l’ex vicesindaco – Invito associazioni e cittadini ad intraprendere insieme la battaglia. Fermiamoli». (Salvatore Dare – Metropolis) 

Sorrento. “Adesso intervenga Cantone”. E’ l’attacco di Rosario Fiorentino sul maxi progetto che prevede il collegamento tra il parcheggio comunale Achille Lauro e il borgo di Marina Piccola dal costo di 15 milioni di euro. Il consigliere di opposizione torna ad andare all’attacco, complici le ombre sul finanziamento regionale di 11 milioni “promesso” al Comune di Sorrento alcuni anni fa ma oggi indisponibile: un aiuto sostanzioso per l’ente municipale che, a detta della minoranza, è stato “perso” per errori commessi dall’attuale giunta. Senza dimenticare l’ipotesi, valutata già in passato, secondo la quale la squadra fedele al sindaco Giuseppe Cuomo intende percorrere la strada del project financing dando in affidamento ai privati per trent’anni parte del parcheggio. Uno scenario che l’opposizione e il comitato civico a difesa della gestione pubblica dell’area di sosta intendono scacciare al via al più presto. Ed è qui che torna a rincarare la dose proprio Rosario Fiorentino che, dalle colonne del suo profilo del social network Facebook, entra in tackle sull’operato della giunta Cuomo auspicando un interessamento dell’ex magistrato in forza all’Antimafia e oggi presidente dell’Autorità Anticorruzione: «Cantone intervenga sulla storia dell’appalto per il secondo lotto del collegamento con il porto – scrive di suo pugno l’ex vicesindaco – Invito associazioni e cittadini ad intraprendere insieme la battaglia. Fermiamoli». (Salvatore Dare – Metropolis)