Allarme maltempo, esondano il Sarno a Scafati, il Lambro e il Mingardo a Palinuro e Marina di Camerota.

0

DI MICHELE PAPPACODA La voragine a S.Severino

Emergenza meteo in tutta la provincia di Salerno.

Palinuro. Decine di persone bloccate nelle abitazioni alla foce dei fiumi Lambro e Mingardo. Entrambi i corsi d’acqua, infatti, hanno rotto gli argini nella zona di Palinuro e al confine con Marina di camerota. Situazione critica nel corso del pomeriggio. Al lavoro vigili del fuoco, carabinieri, protezione civile e volontari.

 

 

Mercato. S.Severino. A causa della pioggia che da ieri sera ha messo in ginocchio la provincia salernitana, una voragine di grosse dimensioni si è aperta, in mattinata, all’incrocio tra via Tenente Falco e corso Diaz. Traffico in tilt e forti disagi alla circolazione stradale.

Angri. Sfiorata la tragedia stamattina in piazza Doria, ad Angri. Erano circa le 9 quando nella Villa Comunale un pino secolare dal diametro di circa un metro si è spezzato, causa il vento forte, ed è caduto sulla piazzetta antistante. Schiacciate due panchine, divelto un cartello stradale, danneggiata un’automobile parcheggiata lungo la strada. L’albero ha sfiorato invece il chiosco-edicola nella piazzetta, tanta paura per l’edicolante ma per fortuna nessun ferito.

Salerno. Il vento e la pioggia hanno fatto danni pure a Salerno, mettendo a dura prova vigili del fuoco, vigili urbani e operai del Comune. In via XX Settembre, a Torrione, si è allagata una scuola; un allagamento si è verificato pure a Giovi in via Del Canale. Sulla tangenziale, all’altezza di Pastena, il vento ha divelto un pannello fonoassorbente e sono  dovuti intervenire i vigili del fuoco  per mettere in sicurezza la carreggiata.Il vento ha abbattuto anche le luminarie di “Lucia d’artista” in via Duomo all’angolo con piazza Sant’Agostino. In via Carlo Gatti, a Fratte, si è reso necessario l’intervento dei caschi rossi per un tetto pericolante; in via Ostaglio è caduto un palo della Telecom, mentre in via Centola, a Torrione, dove Salerno Sistemi stava eseguendo dei lavori alla rete idrica si è aperta una mini voragine. Un tabellone pubblicitario pericolante è stato messo in sicurezza dai vigili del fuoco  in via Eduardo De Filippo e sempre il vento ha fatto cadere dei rami sui cavi elettrici in via Wenner, nella zona industriale. In via  Macchiaroli, nel rione Sant’Eustacchio, un albero è caduto su un’auto in sosta.  In via Paolo Vocca, zona Carmine, infine, sono caduti vetri in strada da un’abitazione.

Colliano. La bomba d’acqua che si sta abbattendo sulla Campania, non ha risparmiato nemmeno l’area dell’Alto e Medio Sele. Nel comune di Colliano infatti, sulla strada provinciale che collega il centro della cittadina con la frazione di Collianello, la strada è stata invasa da una valanga d’acqua che ha preoccupato i residenti. La consistente acqua piovana di questa notte, ha creato in montagna un vero e proprio canale di scolo che si è riversato sulla strada provinciale che collega il centro città con la frazione del centro. Intanto, sul posto stanno lavorando i tecnici del comune, al momento infatti, la strada è aperta al transito veicolare e non si registrano particolari disagi.

VIDEO. La strada allagata a Colliano

Oliveto Citra. Frana sulla provinciale 9, arteria che collega Campagna ad Oliveto Citra, un’auto, a causa di una frana è finita  contro il guard raill di un ponte. E’ accaduto questa mattina a causa del maltempo che ha colpito tutta la provincia di Salerno.

Cava de’ Tirreni. Allerta meteo anche nel comune metelliano, dove intorno alle 6.30 si è aperta una voragine nella frazione di San Giuseppe al Pozzo, in via 25 Luglio: vi è caduto dentro un camion del Consorzio di bacino. Nel plesso scolastico di Santa Maria del Rifugio è stata registrata una caduta di calcinacci dal tetto esterno. La Protezione civile continua a monitorare diciotto punti della città ritenuti a rischio idrogeologico.

Scafati. A Scafati è esondato, arrecando notevoli danni anche ad alcune abitazioni di via Pasquale Vitiello, una strada al confine con Pompei. Nonostante la pioggia torrenziale, diverse persone, allarmate, si sono riversate in strada per chiedere aiuto. Sul posto ci sono i vigili del fuoco ed i volontari della Protezione civile.

FOTO – La provincia in ginocchio

Vietri sul Mare. Un vero e proprio ciclone ha investito questa notte Vietri sul mare. Tegole volate dai tetti,esercizi commerciali che hanno subito danni ingenti per il vento forte e la pioggia torrenziale, divelte alcune insegne commerciali sedie e tendoni volati via con pericolo per auto e pedoni.Ma i danni più significativi riguardano la Piazzetta di Vietri dove gli alberi sono stati letteralmente scardinati dalla tempesta con problemi alla pavimentazione ed alle  panchine in ceramica.Danni anche sulla SS18 con l’allagamento della strada,oali della luce piegati e moltissimi oggetti che sono presenti sulla strada.Anche sulla strada per Marina si sono verificate cadute e problemi alla circolazione.

FOTO – I danni causati dal maltempo

Maiori. L’Anas comunica che, a causa della caduta di un albero sul piano viabile, è stato istituito provvisoriamente un senso unico alternato sulla strada statale 163 Amalfitana all’altezza del km 38,200, nel comune di Maiori. Il personale dell’Anas è presente sul posto per la rimozione dell’albero e per ripristinare la circolazione il prima possibile, in piena sicurezza per gli utenti.

Battipaglia. A Battipaglia è stato dichiarato da questa mattina lo stato di allerta per rischio esondazione del fiume Tusciano. Dalle prime ore del giorno sono impegnate squadre della protezione civile e dei vigili del fuoco in costante monitoraggio nel tratto cittadino del corso d’acqua. Sul posto sono presenti pattuglie della polizia locale, per deviare il traffico dalle zone a rischio, e dei carabinieri. Due i punti a rischio dove l’acqua ha raggiunto già l’orlo degli argini: in piazza Cacciatore e in viale De Crescenzo. La situazione generale della sicurezza è sotto controllo. Ispezionati i piani bassi degli stabili e le zone a rischio allagamento. Non si segnalano casi di persone in pericolo o difficoltà. Le attività di intervento sono coordinate dall’ufficio tecnico di Palazzo di Città.

Eboli. Viabilità in tilt sulla  Litoranea. Disagi anche in centro lungo la Ss19 e nelle zone del Rione Pescatra, dell’Epitaffio e Sant’Andrea. Un vento incessante misto a pioggia, ad Eboli, ha acuito i disagi già segnalati da tempo sulla provinciale 30 che da San Giovanni conduce a Santa Cecilia. L’arteria è un colabrodo. Anche in località Cornito e Femmina Morta disagi per i tanti che ieri mattina sono passati lungo il tratto provinciale. Problemi pure alla rotaria di Angona Isca, dove i sanpietrini sono saltati e la strada si è allagata.

FONTE LA CITTA

La voragine a S.SeverinoDI MICHELE PAPPACODA La voragine a S.Severino

Emergenza meteo in tutta la provincia di Salerno.

Palinuro. Decine di persone bloccate nelle abitazioni alla foce dei fiumi Lambro e Mingardo. Entrambi i corsi d'acqua, infatti, hanno rotto gli argini nella zona di Palinuro e al confine con Marina di camerota. Situazione critica nel corso del pomeriggio. Al lavoro vigili del fuoco, carabinieri, protezione civile e volontari.

 

 

Mercato. S.Severino. A causa della pioggia che da ieri sera ha messo in ginocchio la provincia salernitana, una voragine di grosse dimensioni si è aperta, in mattinata, all'incrocio tra via Tenente Falco e corso Diaz. Traffico in tilt e forti disagi alla circolazione stradale.

Angri. Sfiorata la tragedia stamattina in piazza Doria, ad Angri. Erano circa le 9 quando nella Villa Comunale un pino secolare dal diametro di circa un metro si è spezzato, causa il vento forte, ed è caduto sulla piazzetta antistante. Schiacciate due panchine, divelto un cartello stradale, danneggiata un'automobile parcheggiata lungo la strada. L'albero ha sfiorato invece il chiosco-edicola nella piazzetta, tanta paura per l'edicolante ma per fortuna nessun ferito.

Salerno. Il vento e la pioggia hanno fatto danni pure a Salerno, mettendo a dura prova vigili del fuoco, vigili urbani e operai del Comune. In via XX Settembre, a Torrione, si è allagata una scuola; un allagamento si è verificato pure a Giovi in via Del Canale. Sulla tangenziale, all’altezza di Pastena, il vento ha divelto un pannello fonoassorbente e sono  dovuti intervenire i vigili del fuoco  per mettere in sicurezza la carreggiata.Il vento ha abbattuto anche le luminarie di “Lucia d’artista” in via Duomo all’angolo con piazza Sant’Agostino. In via Carlo Gatti, a Fratte, si è reso necessario l’intervento dei caschi rossi per un tetto pericolante; in via Ostaglio è caduto un palo della Telecom, mentre in via Centola, a Torrione, dove Salerno Sistemi stava eseguendo dei lavori alla rete idrica si è aperta una mini voragine. Un tabellone pubblicitario pericolante è stato messo in sicurezza dai vigili del fuoco  in via Eduardo De Filippo e sempre il vento ha fatto cadere dei rami sui cavi elettrici in via Wenner, nella zona industriale. In via  Macchiaroli, nel rione Sant’Eustacchio, un albero è caduto su un’auto in sosta.  In via Paolo Vocca, zona Carmine, infine, sono caduti vetri in strada da un’abitazione.

Colliano. La bomba d’acqua che si sta abbattendo sulla Campania, non ha risparmiato nemmeno l’area dell’Alto e Medio Sele. Nel comune di Colliano infatti, sulla strada provinciale che collega il centro della cittadina con la frazione di Collianello, la strada è stata invasa da una valanga d’acqua che ha preoccupato i residenti. La consistente acqua piovana di questa notte, ha creato in montagna un vero e proprio canale di scolo che si è riversato sulla strada provinciale che collega il centro città con la frazione del centro. Intanto, sul posto stanno lavorando i tecnici del comune, al momento infatti, la strada è aperta al transito veicolare e non si registrano particolari disagi.

VIDEO. La strada allagata a Colliano

Oliveto Citra. Frana sulla provinciale 9, arteria che collega Campagna ad Oliveto Citra, un'auto, a causa di una frana è finita  contro il guard raill di un ponte. E' accaduto questa mattina a causa del maltempo che ha colpito tutta la provincia di Salerno.

Cava de' Tirreni. Allerta meteo anche nel comune metelliano, dove intorno alle 6.30 si è aperta una voragine nella frazione di San Giuseppe al Pozzo, in via 25 Luglio: vi è caduto dentro un camion del Consorzio di bacino. Nel plesso scolastico di Santa Maria del Rifugio è stata registrata una caduta di calcinacci dal tetto esterno. La Protezione civile continua a monitorare diciotto punti della città ritenuti a rischio idrogeologico.

Scafati. A Scafati è esondato, arrecando notevoli danni anche ad alcune abitazioni di via Pasquale Vitiello, una strada al confine con Pompei. Nonostante la pioggia torrenziale, diverse persone, allarmate, si sono riversate in strada per chiedere aiuto. Sul posto ci sono i vigili del fuoco ed i volontari della Protezione civile.

FOTO – La provincia in ginocchio

Vietri sul Mare. Un vero e proprio ciclone ha investito questa notte Vietri sul mare. Tegole volate dai tetti,esercizi commerciali che hanno subito danni ingenti per il vento forte e la pioggia torrenziale, divelte alcune insegne commerciali sedie e tendoni volati via con pericolo per auto e pedoni.Ma i danni più significativi riguardano la Piazzetta di Vietri dove gli alberi sono stati letteralmente scardinati dalla tempesta con problemi alla pavimentazione ed alle  panchine in ceramica.Danni anche sulla SS18 con l'allagamento della strada,oali della luce piegati e moltissimi oggetti che sono presenti sulla strada.Anche sulla strada per Marina si sono verificate cadute e problemi alla circolazione.

FOTO – I danni causati dal maltempo

Maiori. L’Anas comunica che, a causa della caduta di un albero sul piano viabile, è stato istituito provvisoriamente un senso unico alternato sulla strada statale 163 Amalfitana all’altezza del km 38,200, nel comune di Maiori. Il personale dell’Anas è presente sul posto per la rimozione dell’albero e per ripristinare la circolazione il prima possibile, in piena sicurezza per gli utenti.

Battipaglia. A Battipaglia è stato dichiarato da questa mattina lo stato di allerta per rischio esondazione del fiume Tusciano. Dalle prime ore del giorno sono impegnate squadre della protezione civile e dei vigili del fuoco in costante monitoraggio nel tratto cittadino del corso d’acqua. Sul posto sono presenti pattuglie della polizia locale, per deviare il traffico dalle zone a rischio, e dei carabinieri. Due i punti a rischio dove l’acqua ha raggiunto già l’orlo degli argini: in piazza Cacciatore e in viale De Crescenzo. La situazione generale della sicurezza è sotto controllo. Ispezionati i piani bassi degli stabili e le zone a rischio allagamento. Non si segnalano casi di persone in pericolo o difficoltà. Le attività di intervento sono coordinate dall’ufficio tecnico di Palazzo di Città.

Eboli. Viabilità in tilt sulla  Litoranea. Disagi anche in centro lungo la Ss19 e nelle zone del Rione Pescatra, dell'Epitaffio e Sant'Andrea. Un vento incessante misto a pioggia, ad Eboli, ha acuito i disagi già segnalati da tempo sulla provinciale 30 che da San Giovanni conduce a Santa Cecilia. L'arteria è un colabrodo. Anche in località Cornito e Femmina Morta disagi per i tanti che ieri mattina sono passati lungo il tratto provinciale. Problemi pure alla rotaria di Angona Isca, dove i sanpietrini sono saltati e la strada si è allagata.

FONTE LA CITTA