Don Ciotti a Sorrento dopo incontro con Grillo sul reddito di cittadinanza “La povertà deve essere dichiarata illegale”

0

Don Ciotti a Sorrento dopo incontro con Grillo sul reddito di cittadinanza “La povertà deve essere dichiarata illegale”.  Una passeggiata per riposare nella Città del Tasso, un giro a Marina Piccola, nella perla della Penisola Sorrentina, poi la messa in Cattedrale “In questa città bellissima che mi da bei ricordi..”, ha detto il parroco impegnato sul sociale e su tutti i fronti, l’ultimo importantissimo riguarda la povertà che attanaglia anche molti giovani.  Don Ciotti e Grillo, il fondatore del Movimento Cinque Stelle,  si sono incontrati ad Imola sul reddito di cittadinanza e entrambi sono d’accordo su un punto: la povertà deve essere dichiarata illegale. Quello che da Libera e Gruppo Abele dicono da molto tempo, attraverso la loro campagna “Miseria Ladra” che ha come obiettivo quello di ridare la dignità a quelle persone a cui è stata tolta dalla crisi. Grillo sul suo blog appare soddisfatto: Don Ciotti conosce questo contesto da una vita e conosce la povertà molto meglio di me, sentirmi dire che è sulle nostre idee e noi siamo sulle loro idee è una grande soddisfazione. Sono felice di averti ritrovato. Don Ciotti è d’accordo: Con chiunque ci crede in questo, mettiamo in gioco quello che abbiamo per raggiungere un obiettivo. Voi ci avete cercato, a noi ha fatto piacere, per condividere insieme, benvengano altri nella chiarezza per raggiungere quell’obiettivo, perché non mettiamo in gioco le nostre sigle, non ce ne frega assolutamente niente, qui c’è il bene comune di tutte le persone. E di fronte a questo, sulle cose giuste, si deve lavorare insieme. Non perdiamo tempo per piacere, ne abbiamo perso troppo.

Don Ciotti a Sorrento dopo incontro con Grillo sul reddito di cittadinanza "La povertà deve essere dichiarata illegale".  Una passeggiata per riposare nella Città del Tasso, un giro a Marina Piccola, nella perla della Penisola Sorrentina, poi la messa in Cattedrale "In questa città bellissima che mi da bei ricordi..", ha detto il parroco impegnato sul sociale e su tutti i fronti, l'ultimo importantissimo riguarda la povertà che attanaglia anche molti giovani.  Don Ciotti e Grillo, il fondatore del Movimento Cinque Stelle,  si sono incontrati ad Imola sul reddito di cittadinanza e entrambi sono d’accordo su un punto: la povertà deve essere dichiarata illegale. Quello che da Libera e Gruppo Abele dicono da molto tempo, attraverso la loro campagna “Miseria Ladra” che ha come obiettivo quello di ridare la dignità a quelle persone a cui è stata tolta dalla crisi. Grillo sul suo blog appare soddisfatto: Don Ciotti conosce questo contesto da una vita e conosce la povertà molto meglio di me, sentirmi dire che è sulle nostre idee e noi siamo sulle loro idee è una grande soddisfazione. Sono felice di averti ritrovato. Don Ciotti è d’accordo: Con chiunque ci crede in questo, mettiamo in gioco quello che abbiamo per raggiungere un obiettivo. Voi ci avete cercato, a noi ha fatto piacere, per condividere insieme, benvengano altri nella chiarezza per raggiungere quell’obiettivo, perché non mettiamo in gioco le nostre sigle, non ce ne frega assolutamente niente, qui c’è il bene comune di tutte le persone. E di fronte a questo, sulle cose giuste, si deve lavorare insieme. Non perdiamo tempo per piacere, ne abbiamo perso troppo.