Accordi dei comuni con l’Anas per la Statale Amalfitana 163, intervento di Macchia Mediterranea

0

Pare che finalmente si sia giunti a un passo dall’intesa tra i Comuni e l’ANAS per la gestione della pulizia del tratto della statale 163 Colli-Positano. 
L’Associazione Macchia Mediterranea è felicissima dell’impegno congiunto dei Comuni per la pulizia e salvaguardia del nostro territorio. Poiché da mesi, con diversi volontari e con l’appoggio di alcuni Comuni ,ha da prima provveduto direttamente e più volte a ripulire le piazzole e le zone adiacenti alla strada statale 163 Colli-Praiano, poi a comunicare ai Comuni di competenza del tratto di strada interessato le problematiche di quanto riscontrato, segnalando quanto era stato fatto con attenta documentazione fotografica e mappatura dei punti più critici, coinvolgendo anche l’ANAS fornendogli dettagliata documentazione dello stato di degrado i cui versavano alcune zone adiacenti alla statale e le piazzole, e dei pericoli che eventualmente ne sarebbero potuti derivare. E da sempre ha chiesto, in particolare modo ai Comuni di Positano e di Praiano, di instaurare un tavolo di trattativa tra tutti Comuni interessati e all’ANAS per trovare la soluzione più idonea al problema, facendo pervenire anche all’ANAS l’invito a intraprendere questa strada.
Il Comune di Piano di Sorrento è stato il primo, in modo autonomo, ad affrontare la problematica con un servizio di pulizia attivo due volte la settimana, già dall’estate scorsa.
Mentre il Comune di Positano si è mostrato il più disponibile e attivo a portare avanti l’iniziativa a formare questo tavolo di trattative ed anche a smaltire i rifiuti raccolti durante gli interventi fatti dall’Associazione, anche perché è stato quello più coinvolto.
Al momento non siamo ancora a conoscenza della posizione assunta dal Comune di Praiano in questa trattativa ma, vista la sensibilità e disponibilità fino ad oggi sempre mostrata verso questo tipo di problematica, siamo certi di un Suo coinvolgimento nell’impegno.
Al di là dei meriti questo sicuramente rappresenterebbe un grande passo avanti per il senso di responsabilità civica e di coesione nei confronti del nostro territorio e che porterà a tutti e a tutto solo del bene.
L’Associazione Macchia Mediterranea nel continuare la sua collaborazione con i Comuni e tutti gli altri enti preposti presenti sul territorio, e con il suo monitoraggio e le dovute segnalazione a chi di dovere la dove occorresse, si impegna a garantire una più attenta salvaguardia del territorio.
Ricordando che il ruolo più importante è e sarà sempre quello dei cittadini, residenti e non, che con il loro comportamento condizionano andamento sociale della loro comunità e lo stato di salute dell’ambiente in cui vivono o in cui lavorano. 
Nell’attesa del buon esito della trattativa di collaborazione per una sua imminente operatività, l’associazione Macchia Mediterranea coglie l’occasione per ringraziare tutti i cittadini volontari che si prestano nelle opere di pulizia e tutela, tutte le Associazioni impegnate nell’opera di difesa dell’ambiente, tutti i Comuni che dimostrato particolare attenzione alla salvaguardia del proprio territorio, l’ANAS e a tutti gli Organi competenti presenti sul territorio.

Il presidente di Macchia Mediterranea Daniele Esposito 

Pare che finalmente si sia giunti a un passo dall'intesa tra i Comuni e l’ANAS per la gestione della pulizia del tratto della statale 163 Colli-Positano. 
L’Associazione Macchia Mediterranea è felicissima dell’impegno congiunto dei Comuni per la pulizia e salvaguardia del nostro territorio. Poiché da mesi, con diversi volontari e con l’appoggio di alcuni Comuni ,ha da prima provveduto direttamente e più volte a ripulire le piazzole e le zone adiacenti alla strada statale 163 Colli-Praiano, poi a comunicare ai Comuni di competenza del tratto di strada interessato le problematiche di quanto riscontrato, segnalando quanto era stato fatto con attenta documentazione fotografica e mappatura dei punti più critici, coinvolgendo anche l’ANAS fornendogli dettagliata documentazione dello stato di degrado i cui versavano alcune zone adiacenti alla statale e le piazzole, e dei pericoli che eventualmente ne sarebbero potuti derivare. E da sempre ha chiesto, in particolare modo ai Comuni di Positano e di Praiano, di instaurare un tavolo di trattativa tra tutti Comuni interessati e all’ANAS per trovare la soluzione più idonea al problema, facendo pervenire anche all’ANAS l’invito a intraprendere questa strada.
Il Comune di Piano di Sorrento è stato il primo, in modo autonomo, ad affrontare la problematica con un servizio di pulizia attivo due volte la settimana, già dall’estate scorsa.
Mentre il Comune di Positano si è mostrato il più disponibile e attivo a portare avanti l’iniziativa a formare questo tavolo di trattative ed anche a smaltire i rifiuti raccolti durante gli interventi fatti dall’Associazione, anche perché è stato quello più coinvolto.
Al momento non siamo ancora a conoscenza della posizione assunta dal Comune di Praiano in questa trattativa ma, vista la sensibilità e disponibilità fino ad oggi sempre mostrata verso questo tipo di problematica, siamo certi di un Suo coinvolgimento nell’impegno.
Al di là dei meriti questo sicuramente rappresenterebbe un grande passo avanti per il senso di responsabilità civica e di coesione nei confronti del nostro territorio e che porterà a tutti e a tutto solo del bene.
L’Associazione Macchia Mediterranea nel continuare la sua collaborazione con i Comuni e tutti gli altri enti preposti presenti sul territorio, e con il suo monitoraggio e le dovute segnalazione a chi di dovere la dove occorresse, si impegna a garantire una più attenta salvaguardia del territorio.
Ricordando che il ruolo più importante è e sarà sempre quello dei cittadini, residenti e non, che con il loro comportamento condizionano andamento sociale della loro comunità e lo stato di salute dell’ambiente in cui vivono o in cui lavorano. 
Nell’attesa del buon esito della trattativa di collaborazione per una sua imminente operatività, l’associazione Macchia Mediterranea coglie l’occasione per ringraziare tutti i cittadini volontari che si prestano nelle opere di pulizia e tutela, tutte le Associazioni impegnate nell’opera di difesa dell'ambiente, tutti i Comuni che dimostrato particolare attenzione alla salvaguardia del proprio territorio, l’ANAS e a tutti gli Organi competenti presenti sul territorio.

Il presidente di Macchia Mediterranea Daniele Esposito