Mentre nasce la”Grande Sorrento” le strade cittadine continuano a cadere a pezzi.

0

Riceviamo e pubblichiamo 

Via Capo e Via Nastro Verde ridotte allo stremo e senza illuminazione da anni, non riescono ad entrare nell’attenzione dell’Assessore ai Lavori pubblici ora anche concentrato a creare una nuova lista elettorale. Un’ulteriore conferma di quanto la politica sia distante dalle vere esigenze della cittadinanza.

Sorrento – Una nuova lista che appoggerà l’attuale Sindaco Cuomo ,si prepara ai nastri di partenza, si chiamerebbe”La Grande Sorrento” ed avrebbe a capo l’attuale Assessore ai Lavori Pubblici ,Raffaele Aprea, da circa quattro anni è al timone dell’Assessorato più importante dell’attuale Giunta. Quattro anni che hanno visto la città trasformarsi in un costante cantiere che ha influito di non poco sulla immagine di una località turistica di livello internazionale.Tra lavori di metanizzazione, linee elettriche, fibra ottica ,le nostre strade ed i nostri storici vicoli sono diventati talvolta paragonabili ad autentiche mulattiere con grossi disagi da parte della cittadinanza, ma sopratutto per i nostri turisti. Disagi che purtroppo dopo varie stagioni continuano ad essere una autentica piaga per i cittadini. Poichè tali lavori continuano a massacrare le nostre strade senza che per alcune di esse , pur avendone un forte bisogno, l’Assessore decida finalmente di adoperarsi per la realizzazione di un nuovo asfalto. Due su tutte sono le strade che hanno un forte bisogno di tale intervento, Via Capo e Via Nastro Verde, che da anni sono sottoposte a lavori di varia natura e pertanto non si è mai deciso di asfaltarle ad opera d’arte. Via Capo , oltre a collegare Sorrento con Massalubrense,rappresenta una delle strade più in mostra della città, con il suo belvedere da sempre apprezzato dai turisti e lungo la quale sono situati una serie di alberghi di alto prestigio. Ebbene chi percorre tale strada probabilmente non penserà mai di trovarsi in una delle località turistiche più frequentate e rinomate d’italia, bensì in un paese dell’hinterland oppure nella periferia di un paese  bombardato del medioriente. Situazione analoga lungo Nastro Verde dove grosse buche e pericolosi avvallamenti sono diventati ormai una caratteristica di tale importante strada che collega il centro città con la parte collinare e la costiera amalfitana. Se poi si aggiunge che ormai da anni i cittadini egli albergatori della zona protestano per avere un impianto di illuminazione non si può non concludere che la gestione dell’ attuale Assessorato risulta tutt’altro che efficiente. Approfittando della sua disponibilità l’Assessore ha ribadito la sua tesi circa gli ormai atavici ritardi per tali interventi,dovuti appunto ai continui lavori. Secondo la quale sarebbe inutile porre un nuovo asfalto quando poi si deve riscavare per fa passare una nuova linea , tra telecom, metanizzazione , illuminazione ed altro,lungo le strade. Pertanto sarebbe opportuno ,nel sostenere la tesi dell’ Assessore ,che i cittadini e turisti si mettano l’animo in pace che fin quando tutti i lavori non saranno completati dovranno continuare a  subire tutti i passati e gli attuali forti disagi. Una situazione che a molti cittadini è sembrata assurda poichè si è preferito agevolare e prediligere il lavoro delle varie ditte, alla sicurezza dei cittadini e dei nostri preziosi turisti. Lavori che si ribadisce proseguono ormai da oltre quattro anni lungo tali importanti strade. Dove in passato , si ricorda,sono avvenuti anche tragici incidenti.  Ancora una volta probabilmente l’attuale Amministrazione dimostra i suoi limiti in fatto di programmazione e competenza poichè con una minima dose di professionalità ed di autorità , nonchè di buon senso,si sarebbe potuto gestire i vari lavori e nello stesso tempo mantenere le strade in ordine ed in piena efficienza. A meno che , nei prossimi mesi , si potrebbe assistere ad un anomalo tour de force che porti in breve tempo alla realizzazione di lavori che sarebbero dovuti essere realizzati  in questi anni . Il tutto probabilmente farebbe pensare ad una programmazione voluta per  raccogliere i soliti consensi elettorali. Se ciò si verificasse non potrebbe che essere l’ennesima umiliazione ed uno schiaffo alla intelligenza dei cittadini sorrentini. 24 gennaio 2015 -salvatorecaccaviello positanonews.

Riceviamo e pubblichiamo 

Via Capo e Via Nastro Verde ridotte allo stremo e senza illuminazione da anni, non riescono ad entrare nell'attenzione dell'Assessore ai Lavori pubblici ora anche concentrato a creare una nuova lista elettorale. Un'ulteriore conferma di quanto la politica sia distante dalle vere esigenze della cittadinanza.

Sorrento – Una nuova lista che appoggerà l'attuale Sindaco Cuomo ,si prepara ai nastri di partenza, si chiamerebbe"La Grande Sorrento" ed avrebbe a capo l'attuale Assessore ai Lavori Pubblici ,Raffaele Aprea, da circa quattro anni è al timone dell'Assessorato più importante dell'attuale Giunta. Quattro anni che hanno visto la città trasformarsi in un costante cantiere che ha influito di non poco sulla immagine di una località turistica di livello internazionale.Tra lavori di metanizzazione, linee elettriche, fibra ottica ,le nostre strade ed i nostri storici vicoli sono diventati talvolta paragonabili ad autentiche mulattiere con grossi disagi da parte della cittadinanza, ma sopratutto per i nostri turisti. Disagi che purtroppo dopo varie stagioni continuano ad essere una autentica piaga per i cittadini. Poichè tali lavori continuano a massacrare le nostre strade senza che per alcune di esse , pur avendone un forte bisogno, l'Assessore decida finalmente di adoperarsi per la realizzazione di un nuovo asfalto. Due su tutte sono le strade che hanno un forte bisogno di tale intervento, Via Capo e Via Nastro Verde, che da anni sono sottoposte a lavori di varia natura e pertanto non si è mai deciso di asfaltarle ad opera d'arte. Via Capo , oltre a collegare Sorrento con Massalubrense,rappresenta una delle strade più in mostra della città, con il suo belvedere da sempre apprezzato dai turisti e lungo la quale sono situati una serie di alberghi di alto prestigio. Ebbene chi percorre tale strada probabilmente non penserà mai di trovarsi in una delle località turistiche più frequentate e rinomate d'italia, bensì in un paese dell'hinterland oppure nella periferia di un paese  bombardato del medioriente. Situazione analoga lungo Nastro Verde dove grosse buche e pericolosi avvallamenti sono diventati ormai una caratteristica di tale importante strada che collega il centro città con la parte collinare e la costiera amalfitana. Se poi si aggiunge che ormai da anni i cittadini egli albergatori della zona protestano per avere un impianto di illuminazione non si può non concludere che la gestione dell' attuale Assessorato risulta tutt'altro che efficiente. Approfittando della sua disponibilità l'Assessore ha ribadito la sua tesi circa gli ormai atavici ritardi per tali interventi,dovuti appunto ai continui lavori. Secondo la quale sarebbe inutile porre un nuovo asfalto quando poi si deve riscavare per fa passare una nuova linea , tra telecom, metanizzazione , illuminazione ed altro,lungo le strade. Pertanto sarebbe opportuno ,nel sostenere la tesi dell' Assessore ,che i cittadini e turisti si mettano l'animo in pace che fin quando tutti i lavori non saranno completati dovranno continuare a  subire tutti i passati e gli attuali forti disagi. Una situazione che a molti cittadini è sembrata assurda poichè si è preferito agevolare e prediligere il lavoro delle varie ditte, alla sicurezza dei cittadini e dei nostri preziosi turisti. Lavori che si ribadisce proseguono ormai da oltre quattro anni lungo tali importanti strade. Dove in passato , si ricorda,sono avvenuti anche tragici incidenti.  Ancora una volta probabilmente l'attuale Amministrazione dimostra i suoi limiti in fatto di programmazione e competenza poichè con una minima dose di professionalità ed di autorità , nonchè di buon senso,si sarebbe potuto gestire i vari lavori e nello stesso tempo mantenere le strade in ordine ed in piena efficienza. A meno che , nei prossimi mesi , si potrebbe assistere ad un anomalo tour de force che porti in breve tempo alla realizzazione di lavori che sarebbero dovuti essere realizzati  in questi anni . Il tutto probabilmente farebbe pensare ad una programmazione voluta per  raccogliere i soliti consensi elettorali. Se ciò si verificasse non potrebbe che essere l'ennesima umiliazione ed uno schiaffo alla intelligenza dei cittadini sorrentini. 24 gennaio 2015 –salvatorecaccaviello positanonews.

Lascia una risposta