Coppa Italia. Shaqiri porta l’Inter ai quarti, la Fiorentina ritrova Gomez

0

Sarà l’Inter l’avversaria di Napoli o Udinese nell’ultima sfida dei quarti di finale della Coppa Italia, già programmata per il 4 febbraio. Ma con la Samp non è stata partita facile. Anche se tutto sembrava a favore della squadra di Mancini. A San Siro, infatti, Shaqiri, al debutto dal primo minuto, diventa subito protagonista coni suoi assist e con le sue giocate per liberare i compagni. Al 12’ Icardi scappa solo solo verso la porta, viene steso da Krsticic che viene subito espulso da Tagliavento. Samp in 10 per quasi tutta la partita. Passano solo 4’ e Kovacic recupera un pallone a metà campo e si invola verso la porta ma arrivato davanti al portiere Romero calcia debolmente. Sembrerebbe una serata facile per l’Inter che invece non riesce più a trovare la strada della porta. Al 36’ la svolta sembra vicina: Dodò entra in area e viene atterrato da Wszolek, per l’arbitro è rigore con ammonizione del sampdoriano. Sul dischetto va Icardi, ma Romero è super e para il tiro. Sempre il portiere blucerchiato, al 44’, neutralizza una deviazione da distanza ravvicinata di Podolski, sempre su cross di Shaqiri. La partita prosegue nello stesso modo anche nella ripresa. Al 10’ Icardi serve con il tacco Kovacic al centro dell’area, ma la conclusione del numero 10 è deviata in angolo per pochi centimetri. L’Inter moltiplica i tiri senza risultato, mentre la Samp perde uomini per infortuni. La svolta al 26’: Shaqiri trova Posolski in area che gli ridà la palla di tacco e lo svizzero non sbaglia l’1-0. Passano 6’ e Wszolek entra duro e si becca il secondo cartellino giallo, la Samp finisce in 9. La partita finisce al 42’ quando Icardi sfrutta un errato retropassaggio di De Silvestri, salta Romero per mettere dentro il 2-0 definitivo. Intanto è diventato un caso Daniel Osvaldo, che per giorni consecutivi non si è presentato ad Appiano Gentile, così l’argentino è stato sospeso dall’Inter. Nell’altra partita della giornata, la Fiorentina si è qualificata ai quarti di finale battendo l’Atalanta 3-1. Nei quarti la Fiorentina incontrerà la Roma il 3 febbraio allo Stadio Olimpico. Tutti nel primo tempo i gol. Grande protagonista della partita il tedesco Gomez, molto contestato nelle ultime settimane per il suo digiuno sotto porta. L’attaccante ha realizzato una doppietta al 6’ e al 28’. All’11’, il raddoppio di Cuadrado su un rigore contestato dagli atalantini. La rete della bandiera dei nerazzurri al 40’ ad opera di Bianchi. Una sfida molto nervosa: l’allenatore dell’Atalanta Colantuono è stato espulso al 22’ del primo tempo per proteste. Rosso per il fiorentino Alonso, invece, al 39’ del secondo tempo per somma di ammonizioni. (Il Mattino) 

Sarà l’Inter l’avversaria di Napoli o Udinese nell’ultima sfida dei quarti di finale della Coppa Italia, già programmata per il 4 febbraio. Ma con la Samp non è stata partita facile. Anche se tutto sembrava a favore della squadra di Mancini. A San Siro, infatti, Shaqiri, al debutto dal primo minuto, diventa subito protagonista coni suoi assist e con le sue giocate per liberare i compagni. Al 12’ Icardi scappa solo solo verso la porta, viene steso da Krsticic che viene subito espulso da Tagliavento. Samp in 10 per quasi tutta la partita. Passano solo 4’ e Kovacic recupera un pallone a metà campo e si invola verso la porta ma arrivato davanti al portiere Romero calcia debolmente. Sembrerebbe una serata facile per l’Inter che invece non riesce più a trovare la strada della porta. Al 36’ la svolta sembra vicina: Dodò entra in area e viene atterrato da Wszolek, per l’arbitro è rigore con ammonizione del sampdoriano. Sul dischetto va Icardi, ma Romero è super e para il tiro. Sempre il portiere blucerchiato, al 44’, neutralizza una deviazione da distanza ravvicinata di Podolski, sempre su cross di Shaqiri. La partita prosegue nello stesso modo anche nella ripresa. Al 10’ Icardi serve con il tacco Kovacic al centro dell'area, ma la conclusione del numero 10 è deviata in angolo per pochi centimetri. L’Inter moltiplica i tiri senza risultato, mentre la Samp perde uomini per infortuni. La svolta al 26’: Shaqiri trova Posolski in area che gli ridà la palla di tacco e lo svizzero non sbaglia l’1-0. Passano 6’ e Wszolek entra duro e si becca il secondo cartellino giallo, la Samp finisce in 9. La partita finisce al 42’ quando Icardi sfrutta un errato retropassaggio di De Silvestri, salta Romero per mettere dentro il 2-0 definitivo. Intanto è diventato un caso Daniel Osvaldo, che per giorni consecutivi non si è presentato ad Appiano Gentile, così l’argentino è stato sospeso dall’Inter. Nell’altra partita della giornata, la Fiorentina si è qualificata ai quarti di finale battendo l'Atalanta 3-1. Nei quarti la Fiorentina incontrerà la Roma il 3 febbraio allo Stadio Olimpico. Tutti nel primo tempo i gol. Grande protagonista della partita il tedesco Gomez, molto contestato nelle ultime settimane per il suo digiuno sotto porta. L’attaccante ha realizzato una doppietta al 6’ e al 28’. All’11’, il raddoppio di Cuadrado su un rigore contestato dagli atalantini. La rete della bandiera dei nerazzurri al 40’ ad opera di Bianchi. Una sfida molto nervosa: l’allenatore dell’Atalanta Colantuono è stato espulso al 22’ del primo tempo per proteste. Rosso per il fiorentino Alonso, invece, al 39’ del secondo tempo per somma di ammonizioni. (Il Mattino)