Sorrento. Contributi per le famiglie povere: 14 domande, sbloccati 6.500 euro

0

Sorrento. L’ennesima mano tesa per chi è in difficoltà. L’ennesima possibilità concreta che di questi tempi, di vacche magre e crisi economica, di certo può contribuire ad alleggerire il peso delle tasse, delle imposte municipali, delle gabelle favorendo a un rientro che può far quadrare i conti. Il Comune di Sorrento si muove a favore delle famiglie indigenti che, sulla scia della normativa regionale, hanno chiesto un benefit finanziario all’ente municipale di piazza Sant’Antonino. Un’attività costante e incisiva, quella del contrasto alla povertà, che oggi vede l’amministrazione guidata dal primo cittadino Giuseppe Cuomo sbloccare 6mila 450 euro in contanti a favore di 14 utenti che – soddisfando i requisiti espressamente richiesti dal bando – hanno ottenuto il via libera definitivo all’incasso dei soldi. In tal senso, spunta anche un’apposita determina dirigenziale firmata dal “titolare” del primo dipartimento del Comune di Sorrento, Antonino Giammarino. Insomma, una svolta attesa da tempo e salutata con soddisfazione anche dai vertici dell’esecutivo municipale che, proprio sul tema dei contributi anti-povertà, rispedì al mittente le accuse lanciate dai banchi dell’opposizione consiliare circa una mancanza di trasparenza sulle procedure seguite anche dall’ufficio del Piano sociale di zona coordinato dall’esperto Gennaro Izzo, dipendente distaccato del Comune di Piano di Sorrento. (Salvatore Dare – Metropolis)  

Sorrento. L’ennesima mano tesa per chi è in difficoltà. L’ennesima possibilità concreta che di questi tempi, di vacche magre e crisi economica, di certo può contribuire ad alleggerire il peso delle tasse, delle imposte municipali, delle gabelle favorendo a un rientro che può far quadrare i conti. Il Comune di Sorrento si muove a favore delle famiglie indigenti che, sulla scia della normativa regionale, hanno chiesto un benefit finanziario all’ente municipale di piazza Sant’Antonino. Un’attività costante e incisiva, quella del contrasto alla povertà, che oggi vede l’amministrazione guidata dal primo cittadino Giuseppe Cuomo sbloccare 6mila 450 euro in contanti a favore di 14 utenti che – soddisfando i requisiti espressamente richiesti dal bando – hanno ottenuto il via libera definitivo all’incasso dei soldi. In tal senso, spunta anche un’apposita determina dirigenziale firmata dal “titolare” del primo dipartimento del Comune di Sorrento, Antonino Giammarino. Insomma, una svolta attesa da tempo e salutata con soddisfazione anche dai vertici dell’esecutivo municipale che, proprio sul tema dei contributi anti-povertà, rispedì al mittente le accuse lanciate dai banchi dell’opposizione consiliare circa una mancanza di trasparenza sulle procedure seguite anche dall’ufficio del Piano sociale di zona coordinato dall’esperto Gennaro Izzo, dipendente distaccato del Comune di Piano di Sorrento. (Salvatore Dare – Metropolis)