Coppa Italia: domani Napoli – Udinese. Gabbiadini e Zapata dal primo minuto

0

Allenamento mattutino per il Napoli

Seduta mattutina oggi, mercoledì, per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match con l’Udinese per l’ottavo di finale di Coppa Italia di domani, giovedì, al San Paolo (ore 21).

La squadra ha svolto una intensa seduta tecnico tattica intervallata da lavoro finalizzato al possesso palla. Chisura dedicata a schemi d’attacco ed esercitazioni su palle da fermo.

Non saranno della gara gli squalificati Albiol e Inler.

I convocati: Rafael, Andujar, Colombo, Maggio, Mesto, Strinic, Henrique, Britos, Koulibaly, Jorginho, David Lopez, Gargano, De Guzman, Callejon, Mertens, Gabbiadini, Hamsik, Duvan, Higuain. Fonte sscnapoli

 

L’allenatore spagnolo alla vigilia degli ottavi di Coppa Italia: “Siamo i campioni in carica e il nostro impegno sarà maggiore anche per questo”

Gli azzurri detentori del titolo sfideranno i friulani al San Paolo

Il Napoli affronterà l’Udinese negli ottavi di finale di Coppa Italia domani 22  gennaio 2015 al San Paolo alle ore 21 (diretta su Raidue).

Il match è ad eliminazione diretta.

La squadra che passerà il turno incontrerà ai quarti la vincente tra Inter-Sampdoria il 3 febbraio 2015

La finale della Tim Cup si giocherà il 15 giugno 2015.

Rafa Benitez annuncia turnover e lancia Manolo Gabbiadini. “Si è allenato bene e può esordire dal primo minuto – ha spiegato l’allenatore – Siamo i campioni in carica e il nostro impegno sarà maggiore anche per questo. Vincere un titolo è sempre positivo, perché fa aumentare la fame di vincerne un altro”.

Largo al turnover, dunque, ma senza snobbare la coppa nazionale. “Se giocano sempre gli stessi è difficile mantenere la competizione tra i giocatori – ha spiegato Benitez – è importante dosare le forze di tutti”. Tra le fila dell’Udinese il pericolo numero 1 è Antonio Di Natale (se giocherà): “Per Di Natale parlano i numeri, il nostro atteggiamento sarà quello di vincere per andare il più avanti possibile”.

L’allenatore spagnolo parla poi dei singoli: “Strinic contro la Lazio ha fatto una buona partita, è presto per giudicarlo perché vogliamo vederlo anche in partite diverse. Lopez e Gargano hanno giocato bene ma sono contento anche di Inler e Jorginho, palleggiano di più e sono utili in altre partite”.

Rafa conferma che lo svizzero non è sul mercato: “Inler è un giocatore importante è un grande professionista, sia io sia Bigon lo ripetiamo sempre e sarà fondamentale per noi”.

Il Re di Coppe ha la sua ricetta per rendere più affascinante un torneo che non attira tifosi: “In Spagna la coppa si gioca andata/ritorno, sarebbe bella una Coppa Italia simile alla Fa Cup con sorteggio del campo e sfida unica”.

Guardando  i risultati delle ultime 10 partite di Serie A giocate tra queste due squadre, possiamo notare come l’Udinese sia sempre stata squadra ostica e rognosa per il Napoli. Infatti i Friulani hanno conquistato 4V e 4P mentre gli azzurri sono riusciti a vincere solo 2 volte. L’ultima volta al San Paolo finì con uno spettacolare 3-3. Ma nonostante questi risultati il pareggio beffardo, subito al 91? su calcio di rigore, contro il Cagliari ci fa capire quanto l’Udinese sia ancora immatura. Questa è una stagione di transizione, in cui si getteranno le basi per un ottimo futuro visto che, nonostante tutto, l’Udinese qualche risultato lo sta ottenendo. 

Le ultime 5 partite dell’ Udinese

 
 
 
 
 

 
SER
Udinese
Cagliari
2 : 2

 
SER
Sassuolo
Udinese
1 : 1

 
SER
Udinese
Roma
0 : 1

 
SER
Sampdoria
Udinese
2 : 2

 
SER
Udinese
Verona
1 : 2

fonte:sportmediaset

 

 

Allenamento mattutino per il Napoli

Seduta mattutina oggi, mercoledì, per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match con l'Udinese per l'ottavo di finale di Coppa Italia di domani, giovedì, al San Paolo (ore 21).

La squadra ha svolto una intensa seduta tecnico tattica intervallata da lavoro finalizzato al possesso palla. Chisura dedicata a schemi d'attacco ed esercitazioni su palle da fermo.

Non saranno della gara gli squalificati Albiol e Inler.

I convocati: Rafael, Andujar, Colombo, Maggio, Mesto, Strinic, Henrique, Britos, Koulibaly, Jorginho, David Lopez, Gargano, De Guzman, Callejon, Mertens, Gabbiadini, Hamsik, Duvan, Higuain. Fonte sscnapoli

 

L'allenatore spagnolo alla vigilia degli ottavi di Coppa Italia: "Siamo i campioni in carica e il nostro impegno sarà maggiore anche per questo"

Gli azzurri detentori del titolo sfideranno i friulani al San Paolo

Il Napoli affronterà l'Udinese negli ottavi di finale di Coppa Italia domani 22  gennaio 2015 al San Paolo alle ore 21 (diretta su Raidue).

Il match è ad eliminazione diretta.

La squadra che passerà il turno incontrerà ai quarti la vincente tra Inter-Sampdoria il 3 febbraio 2015

La finale della Tim Cup si giocherà il 15 giugno 2015.

Rafa Benitez annuncia turnover e lancia Manolo Gabbiadini. "Si è allenato bene e può esordire dal primo minuto – ha spiegato l'allenatore – Siamo i campioni in carica e il nostro impegno sarà maggiore anche per questo. Vincere un titolo è sempre positivo, perché fa aumentare la fame di vincerne un altro".

Largo al turnover, dunque, ma senza snobbare la coppa nazionale. "Se giocano sempre gli stessi è difficile mantenere la competizione tra i giocatori – ha spiegato Benitez – è importante dosare le forze di tutti". Tra le fila dell'Udinese il pericolo numero 1 è Antonio Di Natale (se giocherà): "Per Di Natale parlano i numeri, il nostro atteggiamento sarà quello di vincere per andare il più avanti possibile".

L'allenatore spagnolo parla poi dei singoli: "Strinic contro la Lazio ha fatto una buona partita, è presto per giudicarlo perché vogliamo vederlo anche in partite diverse. Lopez e Gargano hanno giocato bene ma sono contento anche di Inler e Jorginho, palleggiano di più e sono utili in altre partite".

Rafa conferma che lo svizzero non è sul mercato: "Inler è un giocatore importante è un grande professionista, sia io sia Bigon lo ripetiamo sempre e sarà fondamentale per noi".

Il Re di Coppe ha la sua ricetta per rendere più affascinante un torneo che non attira tifosi: "In Spagna la coppa si gioca andata/ritorno, sarebbe bella una Coppa Italia simile alla Fa Cup con sorteggio del campo e sfida unica".

Guardando  i risultati delle ultime 10 partite di Serie A giocate tra queste due squadre, possiamo notare come l’Udinese sia sempre stata squadra ostica e rognosa per il Napoli. Infatti i Friulani hanno conquistato 4V e 4P mentre gli azzurri sono riusciti a vincere solo 2 volte. L’ultima volta al San Paolo finì con uno spettacolare 3-3. Ma nonostante questi risultati il pareggio beffardo, subito al 91′ su calcio di rigore, contro il Cagliari ci fa capire quanto l’Udinese sia ancora immatura. Questa è una stagione di transizione, in cui si getteranno le basi per un ottimo futuro visto che, nonostante tutto, l’Udinese qualche risultato lo sta ottenendo. 

Le ultime 5 partite dell’ Udinese

         
  SER Udinese Cagliari 2 : 2
  SER Sassuolo Udinese 1 : 1
  SER Udinese Roma 0 : 1
  SER Sampdoria Udinese 2 : 2
  SER Udinese Verona 1 : 2

fonte:sportmediaset