Bloccato il San Vito Positano, capitombolo del Costa d’Amalfi

0

Ai positanesi tutto accade nel primo tempo, agli amalfitani cedono nella ripresa

 

Costiera amalfitana – Non c’è nulla da fare per le due squadre della costiera amalfitana che devono masticare amaro in questo weekend perché una viene raggiunta due volte e l’altra sembra smarrirsi giornata dopo giornata.

Il San Vito Positano deve recriminare in primis per i due errori fatali che si è commessi sotto porta e poi per il terreno del ‘Vittorio De Sica’ che è in pessimo stato già da molto tempo e sembra che non interessi a nessuno. I giallorossi entrano in campo con la solita mentalità, oggi forse un poco appannata anche dal fatto di dover giocare su un campo che non ha dato loro molto aiuto, e perciò cercano di destreggiarsi mettendo, con qualche buona giocata, in apprensione la difesa della Neapolis. I gialloblu anche se sono la quart’ultima in graduatoria, sono scesi in costiera amalfitana per giocarsela e non per fare da sparring partner, così cerano di mettere, più o meno, fino dalle prime battute, il bastone fra le ruote ai positanesi che però non si fanno abbindolare. Dopo qualche buon assaggio, per quel che si può sul terreno, non passano neanche che cinque primi che da un’azione di angolo Gargiulo inforna la palla in rete. I costieri però sono distratti e si fanno sorprendere dopo dieci minuti perché commettono in area un fallo su un avversario e l’arbitro Falco decreta un calcio di rigore discutibile che Bevo realizza. La partita non è esaltante ma comunque nessuno sta a guardare e si confezionano più o meno dei buoni fraseggi con qualche spunto che però non va a buon fine. Quelli che lo vanno arrivano tra la mezzora e la dirittura d’arrivo, prima dell’intervallo, al 30’ Porzio batte una punizione che folgora l’estremo napoletano D’Andrea S, passano dieci primi ed ecco il pareggio di Focaccio. Nei secondi quarantacinque primi per i positanesi e uno sbattere contro un muro partenopeo che non cade ed alla fine la recriminazione è tanta, per non aver saputo approfittare della sconfitta della Juve Poggiomarino (seconda in classifica) contro la Pro Pagani.

Recriminazione che c’è ed anche molta, per un Costa d’Amalfi che da varie giornate sta balbettando e non poco, ed anche stavolta ha dovuto cedere l’onore delle armi dopo che aveva avuto delle occasioni per mettere a proprio favore la partita. I rossoblù disputano una prima frazione alla pari dei vesuviani ma i costieri hanno due clamorose occasioni con Criscuoli nei primi cinque minuti, in cui i poggiomarinesi non riescono ad arginare il buon pressing degli uomini di mister Proto. Ma con il passare dei minuti i biancazzurri prendono le dovute misure ed arrivano con Adiletta a fallire una ghiotta occasione all’altezza del dischetto del rigore. Così i primi quarantacinque terminano senza altre emozioni da annotare sul taccuino. Nella ripresa la gara sembra che si voglia incanalare verso la parità, ma i locali prendono in mano il pallino ed alla mezzora esatta vanno in vantaggio: Lauria supera Di Martino sulla fascia destra ed entra in area e scocca un tiro cross, la sfera è deviata da un difensore rossoblù e termina in rete. Il gol del vantaggio, come al solito accade, da quell’input e quella spinta al Real Poggio che non solo trova grandi spazi ma confeziona delle pericolose trame, su cui gli amalfitani sembrano che stiano a guardare. Così al 37’ è Adiletta, che stavolta non sbaglia, a chiudere la saracinesca, sfruttando una verticalizzazione di Infante che parte in posizione di fuorigioco più o meno evidente.

Si conclude un incontro in cui i costieri giocano un primo tempo positivo, e deludono nel secondo, dove non riescono ad essere pericolosi. Questo è un segnale d’allarme che incute un cambio di rotta, di fare quadrato e di lavorare il più possibile sia mentalmente, sia fisicamente e sia sugli errori commessi, per far si di riprendere la marcia della prima parte di campionato.

 

 

CAMPIONATO PROMOZIONE – GIRONE B – 17^ GIORNATA – 2^ RITORNO

 

SAN VITO POSITANO – NEAPOLIS  2-2

Goals: pt – 5’ Gargiulo (SVP), 15’ Bevo (N), 30’ Porzio (SVP), 40’ Focaccio (N)

SAN VITO POSITANO: Munao, Volpe, De Filippo, D’Alesio S (15’st Iannucci), Esposito, Scippa, Gargiulo, Raffone, Cifani, Mosca, Porzio. Allen: Guarracino
NEAPOLIS: D’Andrea S, De Palma, Bonito (25’st Puzone), Gallo, Mele, Galeone (35’st Mariniello), Manna (35’st Romano), Fiore, Manna, Focaccio, D’Andrea, Bevo.   Allen: La Peccerella
Arbitro: Giacinto Falco di Frattamaggiore.

Assistenti: Danilo Iaccio e Valerio Napoli di Salerno
Note: ammoniti – Volpe, Scippa, Palladino dalla panchina (SVP); Bonito e manna (N).

 

REAL POGGIOMARINO – COSTA D’AMALFI  2–0

Goals: st – 30 ‘Brancaccio, 37’ Adiletta.

REAL POGGIOMARINO: D’Antuono, Lauria, Nappi (20’pt Garofalo), D’Avino, Nughes, Cangianiello, Adiletta, Infante, Magliulo, Tammaro (30’st Balzano P), Brancaccio (38’st Tiano).

A disp: Veropalumbo, Balzano G, Cannavale, Gallo.  Allen: De Vivo.

COSTA D’AMALFI: De Gennaro, Cantilena, Di Martino, Vissicchio, Cioffi (21’st Gatto), De Luca, Buonocore, Padovano (40’st Proto), Ferrara (30’st Bellogrado), Criscuoli, Apicella.

A disp: Mammato, Liguori, Savastano, Marciante.   Allen: Proto.

Arbitro: Gennaro Pollaro di Napoli.

Assistenti: Giuseppe Celentano e Simone Conte di Napoli

Ammoniti: Infante, Adiletta, Garofalo (RP).

Note: Spettatori 150 circa.

 

GIUSEPPE SPASIANO

Ai positanesi tutto accade nel primo tempo, agli amalfitani cedono nella ripresa

 

Costiera amalfitana – Non c’è nulla da fare per le due squadre della costiera amalfitana che devono masticare amaro in questo weekend perché una viene raggiunta due volte e l’altra sembra smarrirsi giornata dopo giornata.

Il San Vito Positano deve recriminare in primis per i due errori fatali che si è commessi sotto porta e poi per il terreno del ‘Vittorio De Sica’ che è in pessimo stato già da molto tempo e sembra che non interessi a nessuno. I giallorossi entrano in campo con la solita mentalità, oggi forse un poco appannata anche dal fatto di dover giocare su un campo che non ha dato loro molto aiuto, e perciò cercano di destreggiarsi mettendo, con qualche buona giocata, in apprensione la difesa della Neapolis. I gialloblu anche se sono la quart’ultima in graduatoria, sono scesi in costiera amalfitana per giocarsela e non per fare da sparring partner, così cerano di mettere, più o meno, fino dalle prime battute, il bastone fra le ruote ai positanesi che però non si fanno abbindolare. Dopo qualche buon assaggio, per quel che si può sul terreno, non passano neanche che cinque primi che da un’azione di angolo Gargiulo inforna la palla in rete. I costieri però sono distratti e si fanno sorprendere dopo dieci minuti perché commettono in area un fallo su un avversario e l’arbitro Falco decreta un calcio di rigore discutibile che Bevo realizza. La partita non è esaltante ma comunque nessuno sta a guardare e si confezionano più o meno dei buoni fraseggi con qualche spunto che però non va a buon fine. Quelli che lo vanno arrivano tra la mezzora e la dirittura d’arrivo, prima dell’intervallo, al 30’ Porzio batte una punizione che folgora l’estremo napoletano D’Andrea S, passano dieci primi ed ecco il pareggio di Focaccio. Nei secondi quarantacinque primi per i positanesi e uno sbattere contro un muro partenopeo che non cade ed alla fine la recriminazione è tanta, per non aver saputo approfittare della sconfitta della Juve Poggiomarino (seconda in classifica) contro la Pro Pagani.

Recriminazione che c’è ed anche molta, per un Costa d’Amalfi che da varie giornate sta balbettando e non poco, ed anche stavolta ha dovuto cedere l’onore delle armi dopo che aveva avuto delle occasioni per mettere a proprio favore la partita. I rossoblù disputano una prima frazione alla pari dei vesuviani ma i costieri hanno due clamorose occasioni con Criscuoli nei primi cinque minuti, in cui i poggiomarinesi non riescono ad arginare il buon pressing degli uomini di mister Proto. Ma con il passare dei minuti i biancazzurri prendono le dovute misure ed arrivano con Adiletta a fallire una ghiotta occasione all'altezza del dischetto del rigore. Così i primi quarantacinque terminano senza altre emozioni da annotare sul taccuino. Nella ripresa la gara sembra che si voglia incanalare verso la parità, ma i locali prendono in mano il pallino ed alla mezzora esatta vanno in vantaggio: Lauria supera Di Martino sulla fascia destra ed entra in area e scocca un tiro cross, la sfera è deviata da un difensore rossoblù e termina in rete. Il gol del vantaggio, come al solito accade, da quell’input e quella spinta al Real Poggio che non solo trova grandi spazi ma confeziona delle pericolose trame, su cui gli amalfitani sembrano che stiano a guardare. Così al 37’ è Adiletta, che stavolta non sbaglia, a chiudere la saracinesca, sfruttando una verticalizzazione di Infante che parte in posizione di fuorigioco più o meno evidente.

Si conclude un incontro in cui i costieri giocano un primo tempo positivo, e deludono nel secondo, dove non riescono ad essere pericolosi. Questo è un segnale d’allarme che incute un cambio di rotta, di fare quadrato e di lavorare il più possibile sia mentalmente, sia fisicamente e sia sugli errori commessi, per far si di riprendere la marcia della prima parte di campionato.

 

 

CAMPIONATO PROMOZIONE – GIRONE B – 17^ GIORNATA – 2^ RITORNO

 

SAN VITO POSITANO – NEAPOLIS  2-2

Goals: pt – 5’ Gargiulo (SVP), 15’ Bevo (N), 30’ Porzio (SVP), 40’ Focaccio (N)

SAN VITO POSITANO: Munao, Volpe, De Filippo, D'Alesio S (15’st Iannucci), Esposito, Scippa, Gargiulo, Raffone, Cifani, Mosca, Porzio. Allen: Guarracino
NEAPOLIS: D'Andrea S, De Palma, Bonito (25’st Puzone), Gallo, Mele, Galeone (35’st Mariniello), Manna (35’st Romano), Fiore, Manna, Focaccio, D'Andrea, Bevo.   Allen: La Peccerella
Arbitro: Giacinto Falco di Frattamaggiore.

Assistenti: Danilo Iaccio e Valerio Napoli di Salerno
Note: ammoniti – Volpe, Scippa, Palladino dalla panchina (SVP); Bonito e manna (N).

 

REAL POGGIOMARINO – COSTA D'AMALFI  2–0

Goals: st – 30 'Brancaccio, 37' Adiletta.

REAL POGGIOMARINO: D'Antuono, Lauria, Nappi (20'pt Garofalo), D'Avino, Nughes, Cangianiello, Adiletta, Infante, Magliulo, Tammaro (30'st Balzano P), Brancaccio (38'st Tiano).

A disp: Veropalumbo, Balzano G, Cannavale, Gallo.  Allen: De Vivo.

COSTA D'AMALFI: De Gennaro, Cantilena, Di Martino, Vissicchio, Cioffi (21’st Gatto), De Luca, Buonocore, Padovano (40’st Proto), Ferrara (30’st Bellogrado), Criscuoli, Apicella.

A disp: Mammato, Liguori, Savastano, Marciante.   Allen: Proto.

Arbitro: Gennaro Pollaro di Napoli.

Assistenti: Giuseppe Celentano e Simone Conte di Napoli

Ammoniti: Infante, Adiletta, Garofalo (RP).

Note: Spettatori 150 circa.

 

GIUSEPPE SPASIANO