Piano di Sorrento. Vigili part-time, in due se ne vanno: «Abbiamo trovato un posto fisso»

0

Piano di Sorrento. Il Comune di Piano di Sorrento perde due vigili urbani, assunti lo scorso mese di ottobre con l’obiettivo di rinforzare – a ridosso delle festività natalizie – il corpo guidato dal comandante Marco Porreca. Le dimissioni sono arrivate nelle ultime ore perché gli agenti hanno ricevuto proposte di contratto a tempo indeterminato da altri enti e non hanno saputo rinunciare. Il posto fisso, si sa, è l’ambizione di ogni lavoratore e trovare un impiego certo, di questi tempi, con la crisi che morde il collo delle famiglie, sembra quasi una vittoria al Superenalotto. L’addio dei due giovani agenti, molto probabilmente, dovrà essere compensata nel corso delle prossime settimane. La questione è finita addirittura all’attenzione della giunta municipale che, presieduta dal sindaco Giovanni Ruggiero, ha accettato le dimissioni dei caschi bianchi part-time su proposta dell’assessore con delega al personale, Salvatore Cappiello. E ora? Si vedrà. Da tempo, l’ente municipale di piazza Cota sta portando avanti un’opera di riorganizzazione interna alla pianta organica del Comune che, spesso, non è stata plaudita al meglio dagli stessi impiegati. Senza dimenticare le polemiche, furiose, sollevate a raffica dai consiglieri comunali di minoranza Vincenzo e Anna Iaccarino, che bocciarono apertamente il piano e gli assetti della giunta. (Salvatore Dare – Metropolis) 

Piano di Sorrento. Il Comune di Piano di Sorrento perde due vigili urbani, assunti lo scorso mese di ottobre con l’obiettivo di rinforzare – a ridosso delle festività natalizie – il corpo guidato dal comandante Marco Porreca. Le dimissioni sono arrivate nelle ultime ore perché gli agenti hanno ricevuto proposte di contratto a tempo indeterminato da altri enti e non hanno saputo rinunciare. Il posto fisso, si sa, è l’ambizione di ogni lavoratore e trovare un impiego certo, di questi tempi, con la crisi che morde il collo delle famiglie, sembra quasi una vittoria al Superenalotto. L’addio dei due giovani agenti, molto probabilmente, dovrà essere compensata nel corso delle prossime settimane. La questione è finita addirittura all’attenzione della giunta municipale che, presieduta dal sindaco Giovanni Ruggiero, ha accettato le dimissioni dei caschi bianchi part-time su proposta dell’assessore con delega al personale, Salvatore Cappiello. E ora? Si vedrà. Da tempo, l’ente municipale di piazza Cota sta portando avanti un’opera di riorganizzazione interna alla pianta organica del Comune che, spesso, non è stata plaudita al meglio dagli stessi impiegati. Senza dimenticare le polemiche, furiose, sollevate a raffica dai consiglieri comunali di minoranza Vincenzo e Anna Iaccarino, che bocciarono apertamente il piano e gli assetti della giunta. (Salvatore Dare – Metropolis) 

Lascia una risposta