Auto d’epoca, proposta di legge di Ermanno Russo: “Tariffa forfettaria per vetture tra i venti e trenta anni”

0

“Ho appena depositato in Consiglio regionale una mia proposta di legge che tende a correggere un errore di valutazione compiuto in sede nazionale con l’ultima Legge di Stabilità, con cui si equiparano le auto d’epoca da vent’anni in su a tutte le altre vetture in circolazione, costringendo i possessori di tali vetture di interesse storico e collezionistico al pagamento del bollo auto”. Così Ermanno Russo, consigliere regionale di Forza Italia e assessore all’Urbanistica e al Demanio e Patrimonio presenta la proposta di legge a sua iniziativa dal titolo “Esenzione bollo auto per i veicoli d’interesse storico o collezionistico”.
“La legge consta di un unico articolo e lascia praticamente invariata la disciplina prevista in regione Campania al 31 dicembre 2014, stabilendo che gli autoveicoli ed i motoveicoli, esclusi quelli adibiti ad uso professionale, di anzianità tra i venti e i trenta anni, classificati d’interesse storico o collezionistico ed iscritti nei registri ASI (Automotoclub storico italiano) e FMI (Federazione motociclistica italiana), se posti in circolazione, sono soggetti al pagamento della tassa di circolazione annua per l’importo di € 31,24 euro (autoveicoli) e € 12,50 (motoveicoli)”, spiega Russo.
“Tale provvedimento si rende necessario – conclude il consigliere di Forza Italia – per effetto dell’approvazione della L. 190/2014 (Legge di Stabilità 2015), che abroga i commi 2 e 3 dell’art. 63 della L. 342/2000, eliminando di fatto l’esenzione per gli autoveicoli e i motoveicoli d’interesse storico o collezionistico dai vent’anni in su e salvaguardando soltanto quelli trentennali”.

 

"Ho appena depositato in Consiglio regionale una mia proposta di legge che tende a correggere un errore di valutazione compiuto in sede nazionale con l'ultima Legge di Stabilità, con cui si equiparano le auto d'epoca da vent'anni in su a tutte le altre vetture in circolazione, costringendo i possessori di tali vetture di interesse storico e collezionistico al pagamento del bollo auto". Così Ermanno Russo, consigliere regionale di Forza Italia e assessore all'Urbanistica e al Demanio e Patrimonio presenta la proposta di legge a sua iniziativa dal titolo "Esenzione bollo auto per i veicoli d’interesse storico o collezionistico”.
"La legge consta di un unico articolo e lascia praticamente invariata la disciplina prevista in regione Campania al 31 dicembre 2014, stabilendo che gli autoveicoli ed i motoveicoli, esclusi quelli adibiti ad uso professionale, di anzianità tra i venti e i trenta anni, classificati d’interesse storico o collezionistico ed iscritti nei registri ASI (Automotoclub storico italiano) e FMI (Federazione motociclistica italiana), se posti in circolazione, sono soggetti al pagamento della tassa di circolazione annua per l’importo di € 31,24 euro (autoveicoli) e € 12,50 (motoveicoli)", spiega Russo.
"Tale provvedimento si rende necessario – conclude il consigliere di Forza Italia – per effetto dell'approvazione della L. 190/2014 (Legge di Stabilità 2015), che abroga i commi 2 e 3 dell'art. 63 della L. 342/2000, eliminando di fatto l'esenzione per gli autoveicoli e i motoveicoli d'interesse storico o collezionistico dai vent'anni in su e salvaguardando soltanto quelli trentennali".