Fare Verde Campania Onlus: sabato 24 e domenica 25 torna “IL MARE D’INVERNO”

0

Ritorna l’operazione “Il mare d’inverno”: i volontari di Fare Verde Campania Onlus saranno impegnati a pulire le spiagge per ricordare a tutti che l’inquinamento dei litorali e del mare è un problema che esiste per dodici mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo. Inoltre, Fare Verde continua a denunciare il grave fenomeno dell’erosione che colpisce le nostre coste e il pericolo per il mare dovuto alle trivellazioni petrolifere.
“L’iniziativa dichiara Giuseppe Solla , presidente regionale del sodalizio ecologista, che ha avuto il Patrocinio Morale del Ministero dell’Ambiente, della Regione Campania, , della Provincia di Caserta, Provincia di Salerno e di numerosi comuni , si pone l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile e vuole ricordare che il Mare con i suoi problemi esiste tutto l’anno, anche d’inverno”.
L’inquinamento marino comincia dalle nostre case, afferma Claudio Belardo testimonial dell’iniziativa, e noto conduttore televisivo, nelle nostre città quando immettiamo nelle reti fognarie quantità eccessive di detersivi, sostanze oleose, mozziconi di sigarette, batterie esauste e perfino sostanze tossiche come gli scarti di vernici e coloranti. Poi vi è una serie di rifiuti solidi che, scaricati direttamente in mare o sulle spiagge, vanno ad inquinare e deturpare i nostri litorali: sacchetti e bottiglie di plastica, lattine metalliche, contenitori in tetrapak, elettrodomestici usati e ogni altra specie di rifiuto che le nostre città e noi stessi, come turisti, siamo in grado di scaricare nell’ambiente. Ma tutto questo dura tutto l’anno! Perché è per dodici mesi l’anno che aggrediamo il mare e le spiagge con le nostre diverse forme di inquinamento. Tuttavia, soltanto con l’approssimarsi dell’estate ce ne ricordiamo.
“I volontari di Fare Verde, continua Solla, che puliranno le spiagge coglieranno l’occasione per fare anche un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di “hit – parade” dei rifiuti dove saranno elencati i tipi e le quantità di rifiuti raccolti. Questo per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite.
Chiunque voglia partecipare alla giornata di pulizia o voglia informazioni, può contattare su fb Fare Verde Campania inviare una mail all’indirizzo fareverde@hotmail.comRitorna l’operazione “Il mare d’inverno”: i volontari di Fare Verde Campania Onlus saranno impegnati a pulire le spiagge per ricordare a tutti che l’inquinamento dei litorali e del mare è un problema che esiste per dodici mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo. Inoltre, Fare Verde continua a denunciare il grave fenomeno dell’erosione che colpisce le nostre coste e il pericolo per il mare dovuto alle trivellazioni petrolifere.
“L’iniziativa dichiara Giuseppe Solla , presidente regionale del sodalizio ecologista, che ha avuto il Patrocinio Morale del Ministero dell’Ambiente, della Regione Campania, , della Provincia di Caserta, Provincia di Salerno e di numerosi comuni , si pone l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile e vuole ricordare che il Mare con i suoi problemi esiste tutto l’anno, anche d’inverno”.
L’inquinamento marino comincia dalle nostre case, afferma Claudio Belardo testimonial dell’iniziativa, e noto conduttore televisivo, nelle nostre città quando immettiamo nelle reti fognarie quantità eccessive di detersivi, sostanze oleose, mozziconi di sigarette, batterie esauste e perfino sostanze tossiche come gli scarti di vernici e coloranti. Poi vi è una serie di rifiuti solidi che, scaricati direttamente in mare o sulle spiagge, vanno ad inquinare e deturpare i nostri litorali: sacchetti e bottiglie di plastica, lattine metalliche, contenitori in tetrapak, elettrodomestici usati e ogni altra specie di rifiuto che le nostre città e noi stessi, come turisti, siamo in grado di scaricare nell’ambiente. Ma tutto questo dura tutto l’anno! Perché è per dodici mesi l’anno che aggrediamo il mare e le spiagge con le nostre diverse forme di inquinamento. Tuttavia, soltanto con l’approssimarsi dell’estate ce ne ricordiamo.
“I volontari di Fare Verde, continua Solla, che puliranno le spiagge coglieranno l’occasione per fare anche un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di “hit – parade” dei rifiuti dove saranno elencati i tipi e le quantità di rifiuti raccolti. Questo per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite.
Chiunque voglia partecipare alla giornata di pulizia o voglia informazioni, può contattare su fb Fare Verde Campania inviare una mail all’indirizzo fareverde@hotmail.com