DIECI GIORNI PER LA VERITA’ SULLA MORTE DI GIOVANNA PIERRO

0

Ci vorranno almeno altri dieci giorni prima di capire le cause che hanno portato alla morte della giovane salernitana Giovanna Pierro. L’avvocato 36enne, la scorsa notte, dopo alcuni giorni di influenza e dolori, ha chiamato i sanitari del 118 per essere trasportata all’ospedale Ruggi di Salerno. I medici del pronto soccorso, per capire meglio la causa della morte, hanno richiesto un riscontro diagnostico, con il consenso dei familiari, che è stato effettuato questa mattina al Ruggi. Al momento dal lato visivo non è stato evidenziato nulla di preoccupante. La giovane, apparentemente, godeva di buona salute. Sono stati prelevati alcuni organi, quali polmoni, reni, cuore, ovaie ed encefalo che verranno esaminati in questi giorni.Ci vorranno almeno altri dieci giorni prima di capire le cause che hanno portato alla morte della giovane salernitana Giovanna Pierro. L’avvocato 36enne, la scorsa notte, dopo alcuni giorni di influenza e dolori, ha chiamato i sanitari del 118 per essere trasportata all’ospedale Ruggi di Salerno. I medici del pronto soccorso, per capire meglio la causa della morte, hanno richiesto un riscontro diagnostico, con il consenso dei familiari, che è stato effettuato questa mattina al Ruggi. Al momento dal lato visivo non è stato evidenziato nulla di preoccupante. La giovane, apparentemente, godeva di buona salute. Sono stati prelevati alcuni organi, quali polmoni, reni, cuore, ovaie ed encefalo che verranno esaminati in questi giorni.

Lascia una risposta