Praiano video porno sul profilo face book del sindaco. L’esperto “Attenzione ai virus, bisogna proteggersi da attacchi”

0

Praiano, Costiera amalfitana. Un video porno sul profilo face book del sindaco Giovanni Di Martino sta facendo scalpore sul web, ma non è colpa sua né un attacco dell’opposizione o un attacco politico come qualcuno ci ha detto. I social network di riferimento di figure istituzionali sono spesso fonte di informazione per i cittadini e anche – dopo debita verifica, perchè sono sempre informazioni “di parte” e non istituzionali e ufficiali, come atti pubblici e comunicati possono essere – da parte delle testate giornalistiche. Si tratta di un virus che però permane da ben cinque giorni sul suo profilo, trasmesso inconsapevolmente da una terza persona che, sempre inconsapevolmente, ha “taggato” varie persone fra cui il primo cittadino della cittadina della Costa d’Amalfi. Al proposito abbiamo chiesto il parere all’esperto informatico Nino Buonocore: “Bisogna fare attenzione ai virus, molti di questi si manifestano nel modo più inconsueto e soprattutto su face book, bisogna mettere dei filtri sui propri profili, non aprire mai video sconosciuti o i tasti “clicca” per leggere oltre o vedere e soprattutto non dare le password quando le richiedono, anzi cambiarle spesso”. L’uso del web, per quanto possa sembrare molto intuitivo, non è tanto semplice come sembra. Il ruolo pubblico del sindaco ne fa una notizia, anche perchè sono in tanti a consultarne il profilo, abbiamo anche inviato un messaggio allo stesso per avvisarlo. Ma ne approfittiamo per avvisare tutti i nostri lettori. Intanto la persona che ha taggato inconsapevolmente tantissime persone anche in Penisola Sorrentina e a Piano di Sorrento oltre che in Costiera ha presentato denuncia contro la polizia postale. Quindi NON APRITE quel video o video del genere.

Praiano, Costiera amalfitana. Un video porno sul profilo face book del sindaco Giovanni Di Martino sta facendo scalpore sul web, ma non è colpa sua né un attacco dell'opposizione o un attacco politico come qualcuno ci ha detto. I social network di riferimento di figure istituzionali sono spesso fonte di informazione per i cittadini e anche – dopo debita verifica, perchè sono sempre informazioni "di parte" e non istituzionali e ufficiali, come atti pubblici e comunicati possono essere – da parte delle testate giornalistiche. Si tratta di un virus che però permane da ben cinque giorni sul suo profilo, trasmesso inconsapevolmente da una terza persona che, sempre inconsapevolmente, ha "taggato" varie persone fra cui il primo cittadino della cittadina della Costa d'Amalfi. Al proposito abbiamo chiesto il parere all'esperto informatico Nino Buonocore: "Bisogna fare attenzione ai virus, molti di questi si manifestano nel modo più inconsueto e soprattutto su face book, bisogna mettere dei filtri sui propri profili, non aprire mai video sconosciuti o i tasti "clicca" per leggere oltre o vedere e soprattutto non dare le password quando le richiedono, anzi cambiarle spesso". L'uso del web, per quanto possa sembrare molto intuitivo, non è tanto semplice come sembra. Il ruolo pubblico del sindaco ne fa una notizia, anche perchè sono in tanti a consultarne il profilo, abbiamo anche inviato un messaggio allo stesso per avvisarlo. Ma ne approfittiamo per avvisare tutti i nostri lettori. Intanto la persona che ha taggato inconsapevolmente tantissime persone anche in Penisola Sorrentina e a Piano di Sorrento oltre che in Costiera ha presentato denuncia contro la polizia postale. Quindi NON APRITE quel video o video del genere.