META DI SORRENTO ,CACCIA ALL´ANONIMO DEL MANIFESTO. PORTO E CASALE SOTTO MIRA

0

Penisola sorrentina Meta di Sorrento La cittadina metese,si è risvegliata con alcuni manifesti affissi in piazza.La firma è anonima,ma il messaggio è chiaro e sintentico.Un attacco alla giunta e alla sua amministrazione,eletta recentemente.Sicuramente un idea originale,intanto è gia caccia all’uomo.

Il manifesto a firma Savonarola attacca l’amministrazione metese sopratutto sugli sprechi nei lavori pubblici, puntando il dito sul Casale e sul porto e sulle spiagge. Addirittura parte dall’amministrazione Cosenza “Nessun sindaco – dice il manifesto -, ha lasciato un buon ricordo.

Cosenza ha tagliato piazza Scarpati che si affacciava sul mare e ha distrutto una chiesa per l’autobus in spiaggia, i marittimi dissero di costruire il porto giù alla spiaggia del Purgatorio e pur interpellati dal consiglio comunale non furono ascoltati, ora si spendono soldi con l’università per fare studi mentre basterebbe affacciarsi a Ripa di Cassano. A piazza Casale fanno una fontana che sembra una vasca da bagno e cosi via.”