Lazio – Napoli, Domenica alle 12:30 una sfida di alta classifica

0

Domenica Lazio – Napoli,sara’ una partita che il Napoli dovra’ vincere a tutti i costi se vuole rimanere agganciato alle prime della classifica.

Niente biglietti ai tifosi campani per Lazio-Napoli

Lotito: “Lazio-Napoli scontro diretto per la Champions?No, c’è anche la Fiorentina”

Stasera  alle ore 21 il Torino di Ventura ospiterà la Lazio di Pioli per gli ottavi di finale di Coppa Italia 

Miki De lucia per positanonews

Gli azzurri verso il “lunch match” con la Lazio all’Olimpico

Seduta mattutina, oggi mercoledì, gli allenamenti in vista del “lunch match” contro la Lazio di domenica all’Olimpico (ore 12,30).

Dopo il riscaldamento iniziale la squadra ha svolto lavoro finalizzato al possesso palla. Successivamente la comitiva si è divisa in vari gruppi ed ha svolto una intensa seduta tecnico tattica.

Domani ancora allenamento di mattina.

  la Curva Nord dei biancocelesti è stata squalificata per un turno dopo i disordini del derby e potranno essere presenti solo i possessori della Tessera del tifoso. Non solo, perché anche i tifosi napoletani doc, quelli al seguito della squadra, non saranno presenti; il Casms ha vietato infatti la vendita dei biglietti della partita ai tifosi campani “In ragione delle complesse condizioni ambientali determinate dalla possibilità di contatti in città della tifoseria organizzata partenopea con quella tifoseria romanista”.

UN CLIMA DIVERSO – In questo clima diverso, con un tifo dai toni minori, si affronteranno dunque due delle squadre candidate al terzo posto in classifica: la Lazio, che occupa attualmente proprio la terza piazza alle spalle di Juventus e Roma, a quota 31 punti, e il Napoli, che è quarto a un solo punto dai biancocelesti. Questo scontro diretto vale quindi veramente il terzo posto: la Lazio deve lottare per mantenerlo, il Napoli deve fare altrettanto per conquistarlo. In questo caso la squadra di Pioli ha due risultati utili su tre, mentre per quella di Benitez conta solo la vittoria. Una vittoria che, in entrambi i casi, sarà costruita sugli esterni.

UNA LOTTA SULLE FASCE – Davanti, al centro, si affrontano Djordjevic e Higuain, ma non sarà quello il confronto più interessante. Perché se la palla a loro non arriva, difficilmente potranno fare gol. Il gioco si costruirà infatti inevitabilmente più indietro e più lateralmente, indipendentemente da chi giochi. Per il momento il punto fermo di entrambe le rose è la fascia destra: per la Lazio Felipe Anderson è diventato insostituibile e visto il momento di forma che sta attraversando la partita biancoceleste potrebbe ruotare proprio intorno a lui. Per il Napoli, invece, a destra c’è José Maria Callejon, giocatore che piace tanto sia al mister, sia al popolo partenopeo. Qualche dubbio in più resta sulle rispettive fasce sinistre. Presumibilmente sarà Candreva a fronteggiare Callejon e dall’altra parte De Guzman opposto a Felipe Anderson. Sarà una sfida di altissimo valore tecnico in entrambe le corsie, anche se resta un’incognita: la Coppa Italia.

LA COPPA ITALIA, TERZA INCOMODA – La Lazio, infatti, deve prima affrontare l’impegno in Coppa Italia contro il Torino. E’ possibile che Pioli decida per il turnover, come fanno ormai quasi tutti gli allenatori durante questa competizione, ma la rosa è quella e inevitabilmente qualcuno domenica alle 12:30 sarà meno fresco di altri. Il Napoli potrebbe quindi approfittare di questa situazione per tentare il sorpasso.

fonte:eurosport

Domenica Lazio – Napoli,sara' una partita che il Napoli dovra' vincere a tutti i costi se vuole rimanere agganciato alle prime della classifica.

Niente biglietti ai tifosi campani per Lazio-Napoli

Lotito: "Lazio-Napoli scontro diretto per la Champions?No, c'è anche la Fiorentina"

Stasera  alle ore 21 il Torino di Ventura ospiterà la Lazio di Pioli per gli ottavi di finale di Coppa Italia 

Miki De lucia per positanonews

Gli azzurri verso il "lunch match" con la Lazio all'Olimpico

Seduta mattutina, oggi mercoledì, gli allenamenti in vista del "lunch match" contro la Lazio di domenica all'Olimpico (ore 12,30).

Dopo il riscaldamento iniziale la squadra ha svolto lavoro finalizzato al possesso palla. Successivamente la comitiva si è divisa in vari gruppi ed ha svolto una intensa seduta tecnico tattica.

Domani ancora allenamento di mattina.

  la Curva Nord dei biancocelesti è stata squalificata per un turno dopo i disordini del derby e potranno essere presenti solo i possessori della Tessera del tifoso. Non solo, perché anche i tifosi napoletani doc, quelli al seguito della squadra, non saranno presenti; il Casms ha vietato infatti la vendita dei biglietti della partita ai tifosi campani “In ragione delle complesse condizioni ambientali determinate dalla possibilità di contatti in città della tifoseria organizzata partenopea con quella tifoseria romanista”.

UN CLIMA DIVERSO – In questo clima diverso, con un tifo dai toni minori, si affronteranno dunque due delle squadre candidate al terzo posto in classifica: la Lazio, che occupa attualmente proprio la terza piazza alle spalle di Juventus e Roma, a quota 31 punti, e il Napoli, che è quarto a un solo punto dai biancocelesti. Questo scontro diretto vale quindi veramente il terzo posto: la Lazio deve lottare per mantenerlo, il Napoli deve fare altrettanto per conquistarlo. In questo caso la squadra di Pioli ha due risultati utili su tre, mentre per quella di Benitez conta solo la vittoria. Una vittoria che, in entrambi i casi, sarà costruita sugli esterni.

UNA LOTTA SULLE FASCE – Davanti, al centro, si affrontano Djordjevic e Higuain, ma non sarà quello il confronto più interessante. Perché se la palla a loro non arriva, difficilmente potranno fare gol. Il gioco si costruirà infatti inevitabilmente più indietro e più lateralmente, indipendentemente da chi giochi. Per il momento il punto fermo di entrambe le rose è la fascia destra: per la Lazio Felipe Anderson è diventato insostituibile e visto il momento di forma che sta attraversando la partita biancoceleste potrebbe ruotare proprio intorno a lui. Per il Napoli, invece, a destra c’è José Maria Callejon, giocatore che piace tanto sia al mister, sia al popolo partenopeo. Qualche dubbio in più resta sulle rispettive fasce sinistre. Presumibilmente sarà Candreva a fronteggiare Callejon e dall’altra parte De Guzman opposto a Felipe Anderson. Sarà una sfida di altissimo valore tecnico in entrambe le corsie, anche se resta un’incognita: la Coppa Italia.

LA COPPA ITALIA, TERZA INCOMODA – La Lazio, infatti, deve prima affrontare l’impegno in Coppa Italia contro il Torino. E’ possibile che Pioli decida per il turnover, come fanno ormai quasi tutti gli allenatori durante questa competizione, ma la rosa è quella e inevitabilmente qualcuno domenica alle 12:30 sarà meno fresco di altri. Il Napoli potrebbe quindi approfittare di questa situazione per tentare il sorpasso.

fonte:eurosport