Caserta. Bambino di otto mesi da solo in casa. Carabinieri lo salvano dalle esalazioni

0

Caserta. Un bimbo di otto mesi da solo in casa dopo che la madre era rimasta chiusa fuori la porta di ingresso è stato salvato ieri mattina dai carabinieri ad Orta di Atella nel Casertano. All’interno dell’abitazione della donna, una straniera di 33 anni, c’era una macchinetta per il caffè sui fornelli accesi ed una stufa elettrica in funzione. Il probabile surriscaldamento di uno degli elettrodomestici ha poi causato un principio di incendio con lo scioglimento parziale di alcune parti in plastica che hanno dato luogo ad esalazioni tossiche. La donna ha dato l’allarme, sul posto sono giunti poco dopo i carabinieri della stazione di Orta di Atella che hanno forzato una persiana in ferro e attraverso un appartamento adiacente sono entrati nell’abitazione dove il piccolo stava serenamente dormendo mettendolo in salvo. Arrivato un attimo dopo avrebbero potuto trovarlo già privo di vita. (Metropolis)

Caserta. Un bimbo di otto mesi da solo in casa dopo che la madre era rimasta chiusa fuori la porta di ingresso è stato salvato ieri mattina dai carabinieri ad Orta di Atella nel Casertano. All’interno dell’abitazione della donna, una straniera di 33 anni, c’era una macchinetta per il caffè sui fornelli accesi ed una stufa elettrica in funzione. Il probabile surriscaldamento di uno degli elettrodomestici ha poi causato un principio di incendio con lo scioglimento parziale di alcune parti in plastica che hanno dato luogo ad esalazioni tossiche. La donna ha dato l’allarme, sul posto sono giunti poco dopo i carabinieri della stazione di Orta di Atella che hanno forzato una persiana in ferro e attraverso un appartamento adiacente sono entrati nell’abitazione dove il piccolo stava serenamente dormendo mettendolo in salvo. Arrivato un attimo dopo avrebbero potuto trovarlo già privo di vita. (Metropolis)