Positano Intervista al Sindaco Michele De Lucia sulla sanità. Ecco perchè non sto con gli altri sindaci

0

Amalfi. Nove sindaci della costiera amalfitana manifestano per il presidio ospedaliero di Castiglione di Ravello ma con loro non ci sono i sindaci di centro destra ed è polemica. “I Sindaci di centro sinistra sono riusciti a strumentalizzare l’intera vicenda presentandosi dinnanzi alla sede della Regione Campania, per protestare per l’ipotetica chiusura di Castiglione e ora continuano – dice il sindaco di Positano Michele De Lucia che insieme a i Sindaci di Scala, Tramonti e Conca dei Marini non partecipa alla manifestazione di oggi – abbiamo partecipato ad un fruttuoso ed importante incontro con il Presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli che si è reso necessario per chiarire le funzioni del presidio, in seguito all’approvazione del Piano Sanitario, presentato dal Presidente Caldoro ed approvato dal Governo il 21 luglio di quest’anno”. Ma il piano prevede modifiche all’Ospedale di Castiglione che perde la caratteristica di Pronto Soccorso Attivo in SPS Struttura Polifunzionale per la Salute. “Tale Piano esclude completamente la chiusura del Presidio, anzi ne farà un centro specialistico per le emergenze, assicurando il pronto intervento per tutte le patologie. E’ stato altresì chiarito che il Presidio sarà potenziato anche alla luce delle peculiarità del territorio, polo d’eccellenza turistica“. I sindaci di centrosinistra manifestano quelli di centrodestra no, come mai? “Io e la mia amministrazione – dichiara il Sindaco De Lucia – abbiamo piena fiducia sia nel Presidente Caldoro, che nel Presidente Cirielli. La loro attività amministrativa è assolutamente volta ad una politica del fare priva di allarmismi e sterili speculazioni politiche. Quella a cui sia associa il capogruppo di minoranza è una politica vecchia, priva di contenuti e concretezze. Domenico Marrone ha perso l’ennesima occasione per tacere. Questo è un invito a cambiare modo di fare politica nel solo ed unico interesse dei cittadini”. Potevate manifestare anche voi per dare un segno di unità. “Noi non cadiamo in strumentalizzazioni politiche. Voglio ricordare che il cattivo governo regionale di centro sinistra ha per anni “lavorato” per far naufragare la sanità in Campania. Adesso chi è legato a quel modo di fare politica viene a protestare per una fantomatica chiusura del Presidio Ospedaliero di Castiglione. Oggi la sanità in Campania finalmente sta cambiando. Il presidente della Regione Caldoro, sollecitato dal Presidente della Provincia Cirielli, non solo ha scongiurato la chiusura del Presidio, ma anzi lo ha proposto come polo d’emergenza tecnologicamente avanzato. Tutto ciò per garantire all’intera Costiera servizi sanitari efficienti e specializzati nel pronto intervento. Ho già preso contatti con il nuovo Commissario, il Dott. De Simone, che si è mostrato da subito sensibilissimo alle problematiche del territorio, dando la piena disponibilità affinchè la Costa d’Amalfi abbia una sanità d’eccellenza. Ai sindaci di centro sinistra diciamo che questa è una sanità che cambia radicalmente, in linea con la politica del fare. Basta con la politica degli sprechi”. La minoranza consiliare di Positano con Marrone va alla manifestazione e vi accusa di non interessarvi della sanità. “Immediatamente dopo l’insediamento della mia amministrazione, come già in campagna elettorale, la priorità del mio governo è sicuramente la sanità. E lo ho dimostrato con i fatti, perché la nostra è un’amministrazione del fare che mette al centro della sua attività il cittadino. Basta ricordare che dopo alcune settimane dal nostro insediamento è stato presentato ai cittadini di Positano un progetto importantissimo siglato con l’Asl SA1, “Positano voi con noi, noi per voi”, realizzato con il fattivo e concreto contributo della dott.ssa Grazia Gentile. Tale progetto mira a potenziare tutte le attività sanitarie di Positano”.
Michele Cinque