“Sant’Antuono, Sant’Antuono tecchete ‘o viecchio e caccia ‘o nuovo”.

0

“ ‘O fucarazzo ‘e Sant’Antuono” sabato 17 gennaio dalle ore 18.00, presso i Supermercati Piccolo in Via Starza Piccioli a Sant’Anastasia in occasione della tradizionale festa che ancora oggi viene celebrata a Napoli e provincia, con l’accensione dei falò che simboleggiano la rinascita e la purificazione dell’anima; danze, canti popolari, nacchere e triccheballacche degustazioni e a concludere la serata, spettacolari fuochi pirotecnici a ritmo di musica.
“Questa iniziativa di riproposta della tradizione popolare, alla quale, da anni i Supermercati Piccolo sono sempre attenti, fa rivivere elementi di cultura contadina rappresentando simboli di antichi valori e legami con la natura; secondo la tradizione gli stessi avevano una funzione purificatrice e fecondatrice. La festa dedicata a Sant’Antonio, patrono degli animali domestici è l’antico capodanno che da il via al ciclo carnevalesco e come tutti i fuochi che segnavano il passaggio dall’inverno alla imminente Primavera” è quanto afferma Pasquale Terracciano, voce, tammurraro e fondatore dei NApoliEXtraCOmunitaria, ringraziando anche i due musicisti ospiti che parteciperanno alla serata, Maurizio Saccone, sassofono e Carmine Terracciano chitarre.
I NApoliEXtraCOmunitaria, gruppo musicale e culturale del mondo popolare tradizionale ed attuale dell’entroterra vesuviano, che parteciperà al concerto di musica popolare, oltre al repertorio tradizionale propone brani inediti e arrangiamenti originali di Carmine Terracciano, per una musica popolare consacrata nuovamente ai tempi attuali, raccontando storie legate al vissuto, alle loro origini, al contesto sociale, usando un linguaggio “popolare” (il dialetto) dall’inequivocabile e immediato potere comunicativo.“ ‘O fucarazzo ‘e Sant’Antuono” sabato 17 gennaio dalle ore 18.00, presso i Supermercati Piccolo in Via Starza Piccioli a Sant’Anastasia in occasione della tradizionale festa che ancora oggi viene celebrata a Napoli e provincia, con l’accensione dei falò che simboleggiano la rinascita e la purificazione dell’anima; danze, canti popolari, nacchere e triccheballacche degustazioni e a concludere la serata, spettacolari fuochi pirotecnici a ritmo di musica.
“Questa iniziativa di riproposta della tradizione popolare, alla quale, da anni i Supermercati Piccolo sono sempre attenti, fa rivivere elementi di cultura contadina rappresentando simboli di antichi valori e legami con la natura; secondo la tradizione gli stessi avevano una funzione purificatrice e fecondatrice. La festa dedicata a Sant’Antonio, patrono degli animali domestici è l’antico capodanno che da il via al ciclo carnevalesco e come tutti i fuochi che segnavano il passaggio dall’inverno alla imminente Primavera” è quanto afferma Pasquale Terracciano, voce, tammurraro e fondatore dei NApoliEXtraCOmunitaria, ringraziando anche i due musicisti ospiti che parteciperanno alla serata, Maurizio Saccone, sassofono e Carmine Terracciano chitarre.
I NApoliEXtraCOmunitaria, gruppo musicale e culturale del mondo popolare tradizionale ed attuale dell’entroterra vesuviano, che parteciperà al concerto di musica popolare, oltre al repertorio tradizionale propone brani inediti e arrangiamenti originali di Carmine Terracciano, per una musica popolare consacrata nuovamente ai tempi attuali, raccontando storie legate al vissuto, alle loro origini, al contesto sociale, usando un linguaggio “popolare” (il dialetto) dall’inequivocabile e immediato potere comunicativo.