“Ti conoscono mascherina” – Personale di Pasquale Monaco

0

Il 2015 comincia con un altro grande appuntamento all’insegna dell’arte organizzato dal DAMA Museum di Capua che, a partire dal 16 gennaio, ospiterà la mostra personale dell’artista Pasquale Monaco, dal titolo “Ti conosco mascherina”. L’esposizione, realizzata in collaborazione con la Galleria d’arte “il Caravaggio” di Caserta, proseguirà fino al 16 febbraio. Curatore dell’iniziativa è Carlo Roberto Sciascia che, in occasione del vernissage, che si terrà proprio venerdì 16 gennaio, alle ore 18,00, presenterà le opere dell’artista. Pasquale Monaco è nato a Napoli nel 1948, vive e lavora a Roma dal1983 e ha soggiornato a New York dal 1995 al 2002. Ha frequentato il Museo di Porcellane di Capodimonte e l’Accademia di Napoli. Dal 1970 svolge un’intensa attività artistica con mostre personali e collettive. Ha ricevuto numerosi premi e significativi riconoscimenti. Nel 1978 ha eseguito la pala d’altare dei Francescani di Cosenza e le sue opere sono presenti in prestigiose collezioni private e pubbliche sia in Italia che all’estero. La pittura di Pasquale Monaco è molto personale e spacca quel velo sottile che passa tra l’impressionismo e l’espressionismo. Nelle opere del Maestro Pasquale Monaco le soluzioni spaziali sono basate su una costruzione geometrica delle prospettive che volge sempre ad una soluzione empirica dello spazio. Questo ne rende l’effetto meno compiuto, meno statico, con un risultato di maggiore libertà, senza intaccare e riprendere puramente i maestri storici. Per questo le sue opere persuadono di là delle connotazioni ambientali, in quanto realizzano la sintesi e allo stesso tempo rivelano le tracce di lunghi e sofferti percorsi analitici. Come ben spiega il curatore Sciascia << Pasquale Monaco parte dalla lezione impressionista e si svincola dalla passionale nostalgia del passato, dando vita ad una rappresentazione che, pur essendo radicata nel reale, mostra lo scorrere del tempo, del passare delle stagioni, con forti contrasti di luci e ombre e con colori forti e vividi evidenzianti i cambiamenti di luce. Dall'espressionismo ha tratto il modo di privilegiare il lato emotivo della realtà rispetto a quello percepibile oggettivamente e quella ribellione dello spirito contro la materia; in tal modo i tratti decisi ed i colori finiscono per indicare gli stati d'animo proposti e la misura con la quale sono state vissute.>> Durante l’esposizione, che sarà ospitata presso l’area espositiva del DAMA Museum, struttura inserita all’interno della Cittadella dell’Arte – Museo di Arte Contemporanea MAC, verrà presentato anche il catalogo dedicato. L’evento è patrocinato dal Comune di Capua e dal Club Unesco di Caserta.

ORARI DI APERTURA

Martedì: 16,00 – 18,00 ; Giovedì: 16,00 – 18,00 ; Sabato: 10,00 – 12,30 / 16,00 – 18,00 ; Domenica: Mattina 10,00 – 12,30Il 2015 comincia con un altro grande appuntamento all’insegna dell’arte organizzato dal DAMA Museum di Capua che, a partire dal 16 gennaio, ospiterà la mostra personale dell’artista Pasquale Monaco, dal titolo “Ti conosco mascherina”. L’esposizione, realizzata in collaborazione con la Galleria d’arte “il Caravaggio” di Caserta, proseguirà fino al 16 febbraio. Curatore dell’iniziativa è Carlo Roberto Sciascia che, in occasione del vernissage, che si terrà proprio venerdì 16 gennaio, alle ore 18,00, presenterà le opere dell’artista. Pasquale Monaco è nato a Napoli nel 1948, vive e lavora a Roma dal1983 e ha soggiornato a New York dal 1995 al 2002. Ha frequentato il Museo di Porcellane di Capodimonte e l’Accademia di Napoli. Dal 1970 svolge un’intensa attività artistica con mostre personali e collettive. Ha ricevuto numerosi premi e significativi riconoscimenti. Nel 1978 ha eseguito la pala d’altare dei Francescani di Cosenza e le sue opere sono presenti in prestigiose collezioni private e pubbliche sia in Italia che all’estero. La pittura di Pasquale Monaco è molto personale e spacca quel velo sottile che passa tra l’impressionismo e l’espressionismo. Nelle opere del Maestro Pasquale Monaco le soluzioni spaziali sono basate su una costruzione geometrica delle prospettive che volge sempre ad una soluzione empirica dello spazio. Questo ne rende l’effetto meno compiuto, meno statico, con un risultato di maggiore libertà, senza intaccare e riprendere puramente i maestri storici. Per questo le sue opere persuadono di là delle connotazioni ambientali, in quanto realizzano la sintesi e allo stesso tempo rivelano le tracce di lunghi e sofferti percorsi analitici. Come ben spiega il curatore Sciascia << Pasquale Monaco parte dalla lezione impressionista e si svincola dalla passionale nostalgia del passato, dando vita ad una rappresentazione che, pur essendo radicata nel reale, mostra lo scorrere del tempo, del passare delle stagioni, con forti contrasti di luci e ombre e con colori forti e vividi evidenzianti i cambiamenti di luce. Dall'espressionismo ha tratto il modo di privilegiare il lato emotivo della realtà rispetto a quello percepibile oggettivamente e quella ribellione dello spirito contro la materia; in tal modo i tratti decisi ed i colori finiscono per indicare gli stati d'animo proposti e la misura con la quale sono state vissute.>> Durante l’esposizione, che sarà ospitata presso l’area espositiva del DAMA Museum, struttura inserita all’interno della Cittadella dell’Arte – Museo di Arte Contemporanea MAC, verrà presentato anche il catalogo dedicato. L’evento è patrocinato dal Comune di Capua e dal Club Unesco di Caserta.

ORARI DI APERTURA

Martedì: 16,00 – 18,00 ; Giovedì: 16,00 – 18,00 ; Sabato: 10,00 – 12,30 / 16,00 – 18,00 ; Domenica: Mattina 10,00 – 12,30