Un inglese San Vito Positano ed un redivivo Costa d’Amalfi

0

Le doppiette di Cappiello e di Criscuoli fanno volare le due squadre costiere

 

Costiera amalfitana – Il San Vito Positano in una partita combattuta contro una squadra caparbia del Santa Maria la Carità ha la meglio soprattutto nella ripresa, così anche gli amalfitani che sul campo della Boy Pianurese la battono cinicamente.

I giallorossi di mister Guarracino nel derby avevano una brutta gatta da pelare e non facile da superare, ma alla fine un super Cappiello ci mette la zampata vincente e fa continuare la corsa verso le alte sfere per un probabile posto al sole. I costieri già fin dal primo secondo desiderano imporre il loro gioco ma i sammaritani non sono gli ultimi arrivati e chiudono alquanto bene i varchi, imponendo alla squadra di mister Guaracino di agire con qualche rilancio. Comunque qualche varco c’è ed è sfruttato dai padroni di casa, e Cifani vi si ci incunea impegnando non severamente Zeno che para la sua palla crossata antecedentemente da Gargiulo. Via via i costieri con i loro buoni fraseggi e passaggi penetranti, si aprono qualche strada ed alla mezzora è ancora in auge Cifani che dopo aver resistito ad una carica inventa un destro che sibila di poco sulla trasversale. La rete non si fa attendere ed eccola al 46’ quando Porzio pennella una punizione che Cappiello A inserendosi ci mette la zampata vincente, sulla quale non può farci nulla l’estremo sammaritano. Il vantaggio porta i costieri al momentaneo riposo, poi nella ripresa c’è dapprima un piccolo fuoco ospite e poi sono gli uomini di mister Guarracino a fare la partita. Al 1’ gli uomini di mister Del Sorbo battono con Crisantemo una punizione dal limite ma la sfera è di poco larga. I costieri non si fanno attendere ed al 4’ vanno in rete con Iannucci ma l’arbitro annulla per fuorigioco, dopo un poco su un corto rinvio lo stesso calciatore recupera una palla che serve Cifani che in area è atterrato, ma anche stavolta l’arbitro dice di no ed ammonisce il giocatore per simulazione. I giallorossi vogliono la rete a tutti i costi ci vanno vicini con Porzio due volte, le palle battute su punizione sfiorano la trasversale. I biancazzurri si rivedono dopo un po’ di tempo ed in due azioni ben finalizzate danno qualche specie di brivido: Lucarelli è il mattatore di entrambe sia con una bella girata da fuori area, che sfila al lato, e sia con un tiro che Munao fa suo senza problemi. Il San Vito fa vedere il suo ballo ai sammaritani: al 24’ D’Alesio lancia sulla fascia Cifani che crossa in area per Riso che manda sull’estremo sammaritano. In un minuto succede di tutto dopo la mezzora: al 32’ Porzio batte una punizione  che Zeno mette in corner alzando sulla traversa, dal seguente angolo un rimpallo favorisce Cappiello A che secca il portiere ospite. Il risultato è ormai messo al sicuro ma le emozioni non finiscono qui: stavolta la danno gi ospiti su un calcio d’angolo dal quale scocca il cross di Agnello per Crisantemo che in scivolata impatta la palla che però Munao fa sua parando a terra.

Ed anche una doppietta caratterizza la gara del Costa d’Amalfi in terra partenopea contro una Boys Pianurese che si deve inchinare alle due reti Criscuoli che la abbatte nella ripresa in dieci minuti.

La partita sembra avere quasi due volti: con i costieri che giocano meglio nelle primissime fasi di gioco, poi con il passare dei minuti i bianconeri prendono in mano la gara, guadagnando terreno ma si rendendo poco pericolosi. Pericolosità che crea il Costa con un solitario Criscuoli in area alla mezzora che non sfrutta la grande occasione e la palla termina alta sulla traversa. La partita è giochicchiata ma senza che si affondino con decisione i colpi, ma i costieri commettendo qualche ingenuità di troppo, vanno in contro a qualche rischio, perché concedono delle pericolose ripartenze ai napoletani. Ma da una di queste avviene però al 42’ il vantaggio della squadra di mister Proto: Gatto si invola sulla fascia e crossa in area, sulla palla interviene Delfino che la rilancia fuori. Su di essa si lancia Buonocore che, nonostante sia sbilanciato, fa partire una palla missile al volo che si insacca all’incrocio dei pali e tutti vanno al riposo.

Se questi pochi episodi sono stati all’ordine del giorno nei primi quarantacinque minuti, lo sono di più nei secondi e la partita diventa più godibile, con le due compagini che non offrendo un gran calcio però provano almeno qualche conclusione. E su una di questa all’8’ arriva il raddoppio rossoblù: gran fraseggio con la sfera tra Criscuoli e Ferrara, con quest’ultimo che gli restituisce la palla, l’attaccante controlla e salta il portiere locale ed insacca. I bianconeri abbozzano qualche  timida reazione con delle conclusioni da fuori, ma l’estremo rossoblù non corre alcun pericolo. Così quando corre un primo dopo la mezzora, ecco che arriva la terza rete: dalla difesa parte una palla lunga di Passaro su Criscuoli, l’attaccante controlla e con un sinistro fulminante sigla la sua doppietta personale. I locali sono muti e non reagiscono, i costieri invece potrebbero dilagare con le conclusioni di Ferrara, Buonocore e Marciante, la palla di quest’ultimo fa la barba al palo. Tre punti che ridanno vitalità sia mentale che di classifica ai costieri dopo un lungo torpore

 

CAMPIONATO PROMOZIONE – GIRONE B – 16^ GIORNATA – 1^ RITORNO

SAN VITO POSITANO – SANTA MARIA LA CARITÀ   2 – 0

Goals: 46’pt e 33’st Cappiello A

SAN VITO POSITANO: Munao, Volpe, Scippa, D’Alesio S, D’Alesio M, Espotio, Gargiulo L, Cappiello A, Cifani (41’st Cappiello L), Iannucci (5’st Riso), Porzio Ci (33’st Mosca).

A disp: imperato, Caracciolo, De Filippo, Cafiero.   Allen: Guarracino.

SANTA MARIA LA CARITÀ: Zeno, Valanzano, Porzio Ca, Santonicola (33’st Pianepinto), parlato, Sabatino (26’st Fontanella), Piacente (1’st Cuomo), Liguori, Crisantemo, Agnello, Lucarelli.

A disp: Russo, Cascone, Pandolfi, D’Auria.    Allen: Del Sorbo.

Arbitro: Vincenzo Marfella di Napoli.

Assistenti: Antonino Caputo e Giorgio Scarfati di Castellammare di Stabia.

Note: ammoniti – D’Alesio M, Porzio Ci, Cifani e Riso (SVP); POarlato e Liguori (SMC).

Angoli: 7-4; Recupero: 1’pt e 3’st.

 

BOYS PIANURESE – COSTA D’AMALFI   0 – 3

Goals: 42’pt Buonocore L; 8’ e 31’st Criscuoli (C).

BOYS PIANURESE: Saggiomo M, Carpino, D’Alessandro, Longobardi, Delfino, Puoti, Cangiano (20’st Nugnes), Caccavale (33’st Musella), Sannino, Cerullo, Bauduin (15’st Passaro).

A disp: Al Ajo, Sanges, Avolio, Grasso.    Allen:  Saggiomo E.

COSTA D’AMALFI: De Gennaro, Gatto, Passaro, Infante (38’st Marciante), Cioffi, De Luca, Buonocore L (30’st Di Martino), Vissicchio, Ferrara, Criscuoli, Apicella (21’st Buonocore G).    

A disp.  Mammato, Liguori, Savastano, Bottone.  Allen: Cioffi.

Arbitro: Antonino Cirillo di Torre Annunziata

Assistenti: Francesco Alessandro Iovine e Antonio Terracciano di Napoli

Ammoniti: Longobardi e Cerullo (BP); Passaro, Buonocore L, Infante e Marciante (CA).

Note: Spettatori 100 circa.

 

 GIUSEPPE SPASIANO

Le doppiette di Cappiello e di Criscuoli fanno volare le due squadre costiere

 

Costiera amalfitana – Il San Vito Positano in una partita combattuta contro una squadra caparbia del Santa Maria la Carità ha la meglio soprattutto nella ripresa, così anche gli amalfitani che sul campo della Boy Pianurese la battono cinicamente.

I giallorossi di mister Guarracino nel derby avevano una brutta gatta da pelare e non facile da superare, ma alla fine un super Cappiello ci mette la zampata vincente e fa continuare la corsa verso le alte sfere per un probabile posto al sole. I costieri già fin dal primo secondo desiderano imporre il loro gioco ma i sammaritani non sono gli ultimi arrivati e chiudono alquanto bene i varchi, imponendo alla squadra di mister Guaracino di agire con qualche rilancio. Comunque qualche varco c’è ed è sfruttato dai padroni di casa, e Cifani vi si ci incunea impegnando non severamente Zeno che para la sua palla crossata antecedentemente da Gargiulo. Via via i costieri con i loro buoni fraseggi e passaggi penetranti, si aprono qualche strada ed alla mezzora è ancora in auge Cifani che dopo aver resistito ad una carica inventa un destro che sibila di poco sulla trasversale. La rete non si fa attendere ed eccola al 46’ quando Porzio pennella una punizione che Cappiello A inserendosi ci mette la zampata vincente, sulla quale non può farci nulla l’estremo sammaritano. Il vantaggio porta i costieri al momentaneo riposo, poi nella ripresa c’è dapprima un piccolo fuoco ospite e poi sono gli uomini di mister Guarracino a fare la partita. Al 1’ gli uomini di mister Del Sorbo battono con Crisantemo una punizione dal limite ma la sfera è di poco larga. I costieri non si fanno attendere ed al 4’ vanno in rete con Iannucci ma l’arbitro annulla per fuorigioco, dopo un poco su un corto rinvio lo stesso calciatore recupera una palla che serve Cifani che in area è atterrato, ma anche stavolta l’arbitro dice di no ed ammonisce il giocatore per simulazione. I giallorossi vogliono la rete a tutti i costi ci vanno vicini con Porzio due volte, le palle battute su punizione sfiorano la trasversale. I biancazzurri si rivedono dopo un po’ di tempo ed in due azioni ben finalizzate danno qualche specie di brivido: Lucarelli è il mattatore di entrambe sia con una bella girata da fuori area, che sfila al lato, e sia con un tiro che Munao fa suo senza problemi. Il San Vito fa vedere il suo ballo ai sammaritani: al 24’ D’Alesio lancia sulla fascia Cifani che crossa in area per Riso che manda sull’estremo sammaritano. In un minuto succede di tutto dopo la mezzora: al 32’ Porzio batte una punizione  che Zeno mette in corner alzando sulla traversa, dal seguente angolo un rimpallo favorisce Cappiello A che secca il portiere ospite. Il risultato è ormai messo al sicuro ma le emozioni non finiscono qui: stavolta la danno gi ospiti su un calcio d’angolo dal quale scocca il cross di Agnello per Crisantemo che in scivolata impatta la palla che però Munao fa sua parando a terra.

Ed anche una doppietta caratterizza la gara del Costa d’Amalfi in terra partenopea contro una Boys Pianurese che si deve inchinare alle due reti Criscuoli che la abbatte nella ripresa in dieci minuti.

La partita sembra avere quasi due volti: con i costieri che giocano meglio nelle primissime fasi di gioco, poi con il passare dei minuti i bianconeri prendono in mano la gara, guadagnando terreno ma si rendendo poco pericolosi. Pericolosità che crea il Costa con un solitario Criscuoli in area alla mezzora che non sfrutta la grande occasione e la palla termina alta sulla traversa. La partita è giochicchiata ma senza che si affondino con decisione i colpi, ma i costieri commettendo qualche ingenuità di troppo, vanno in contro a qualche rischio, perché concedono delle pericolose ripartenze ai napoletani. Ma da una di queste avviene però al 42’ il vantaggio della squadra di mister Proto: Gatto si invola sulla fascia e crossa in area, sulla palla interviene Delfino che la rilancia fuori. Su di essa si lancia Buonocore che, nonostante sia sbilanciato, fa partire una palla missile al volo che si insacca all'incrocio dei pali e tutti vanno al riposo.

Se questi pochi episodi sono stati all’ordine del giorno nei primi quarantacinque minuti, lo sono di più nei secondi e la partita diventa più godibile, con le due compagini che non offrendo un gran calcio però provano almeno qualche conclusione. E su una di questa all’8’ arriva il raddoppio rossoblù: gran fraseggio con la sfera tra Criscuoli e Ferrara, con quest'ultimo che gli restituisce la palla, l'attaccante controlla e salta il portiere locale ed insacca. I bianconeri abbozzano qualche  timida reazione con delle conclusioni da fuori, ma l’estremo rossoblù non corre alcun pericolo. Così quando corre un primo dopo la mezzora, ecco che arriva la terza rete: dalla difesa parte una palla lunga di Passaro su Criscuoli, l'attaccante controlla e con un sinistro fulminante sigla la sua doppietta personale. I locali sono muti e non reagiscono, i costieri invece potrebbero dilagare con le conclusioni di Ferrara, Buonocore e Marciante, la palla di quest'ultimo fa la barba al palo. Tre punti che ridanno vitalità sia mentale che di classifica ai costieri dopo un lungo torpore

 

CAMPIONATO PROMOZIONE – GIRONE B – 16^ GIORNATA – 1^ RITORNO

SAN VITO POSITANO – SANTA MARIA LA CARITÀ   2 – 0

Goals: 46’pt e 33’st Cappiello A

SAN VITO POSITANO: Munao, Volpe, Scippa, D’Alesio S, D’Alesio M, Espotio, Gargiulo L, Cappiello A, Cifani (41’st Cappiello L), Iannucci (5’st Riso), Porzio Ci (33’st Mosca).

A disp: imperato, Caracciolo, De Filippo, Cafiero.   Allen: Guarracino.

SANTA MARIA LA CARITÀ: Zeno, Valanzano, Porzio Ca, Santonicola (33’st Pianepinto), parlato, Sabatino (26’st Fontanella), Piacente (1’st Cuomo), Liguori, Crisantemo, Agnello, Lucarelli.

A disp: Russo, Cascone, Pandolfi, D’Auria.    Allen: Del Sorbo.

Arbitro: Vincenzo Marfella di Napoli.

Assistenti: Antonino Caputo e Giorgio Scarfati di Castellammare di Stabia.

Note: ammoniti – D’Alesio M, Porzio Ci, Cifani e Riso (SVP); POarlato e Liguori (SMC).

Angoli: 7-4; Recupero: 1’pt e 3’st.

 

BOYS PIANURESE – COSTA D’AMALFI   0 – 3

Goals: 42’pt Buonocore L; 8’ e 31’st Criscuoli (C).

BOYS PIANURESE: Saggiomo M, Carpino, D’Alessandro, Longobardi, Delfino, Puoti, Cangiano (20’st Nugnes), Caccavale (33’st Musella), Sannino, Cerullo, Bauduin (15’st Passaro).

A disp: Al Ajo, Sanges, Avolio, Grasso.    Allen:  Saggiomo E.

COSTA D'AMALFI: De Gennaro, Gatto, Passaro, Infante (38’st Marciante), Cioffi, De Luca, Buonocore L (30’st Di Martino), Vissicchio, Ferrara, Criscuoli, Apicella (21’st Buonocore G).    

A disp.  Mammato, Liguori, Savastano, Bottone.  Allen: Cioffi.

Arbitro: Antonino Cirillo di Torre Annunziata

Assistenti: Francesco Alessandro Iovine e Antonio Terracciano di Napoli

Ammoniti: Longobardi e Cerullo (BP); Passaro, Buonocore L, Infante e Marciante (CA).

Note: Spettatori 100 circa.

 

 GIUSEPPE SPASIANO