Caserme, porti, arsenali: ecco gli immobili dello Stato non in vendita

0

Questi non si cedono. Gli immobili dello Stato in “uso governativo”, cioè che seervono a ospitare le pubbliche amministrazioni, non entrano nel pacchetto del federalismo fiscale. L’agenzia del Demanio, che ha l’incarico di gestire tutta la partita, ha riversato sul suo sito (nell’applicazione U.Gov, inaccessibile ai privati) tutto il proprio database sull’uso governativo

Un archivio imponente, che contiene 16.978 schede relative a edifici e fabbricati, che ora dovrà essere corretto in base ai riscontri forniti dai ministeri, che hannno tempo sino al 23 dicembre. Già adesso, però, il database del Demanio contiene una serie di informazioni interessanti. Si scopre così che l’amministrazione con il maggior numero di beni in uso governativo è il ministero della Difesa, con 7.384 tra caserme, porti e aeroporti militari, arsenali e poligoni. Quella che ne ha di meno, invece, è la Corte costituzionale, che si limita al solo palazzo della Consulta, la storica sede accanto al Quirinale. (Gli approfondimenti sul Sole 24 Ore in edicola martedì 10 agosto)

La mappa degli usi governativi
Amministrazione utilizzatrice Beni
Ministero della Difesa 7384
M. dell’Interno 2281
M. dei Beni culturali 1801
M. della Giustizia 1597
M. dell’Economia e finanze 1332
M. delle Politiche agricole 1085
M. delle Infrastrutture 769
M. dell’Istruzione e dell’università 462
Presidenza del Consiglio dei ministri 68
M. dello Sviluppo economico 42
M. degli Esteri 34
M. della Salute 31
Presidenza della Repubblica 18
M. dell’Ambiente 18
Corte dei conti 16
Camera dei deputati 12
Consiglio di Stato 12
M. Lavoro e politiche sociali 6
Senato 6
Csm 3
Corte costituzionale 1
Totale 16978
Fonte: agenzia del Demanio   sole24ore